Home Sport Sport / Andrea “Rambo” Torlai e Davide Mareggini promossi in serie A

Sport / Andrea “Rambo” Torlai e Davide Mareggini promossi in serie A

93
7

(CASTELNOVO NE' MONTI, 8 giugno 2010) - Ebbene sì, anche se un po’ in sordina due nostri giovani di 19 anni hanno raggiunto, con la loro squadra la Cosmo Haus Rugby Reggio Emilia, il traguardo della serie A del campionato nazionale di questa specialità sportiva.

Entrambi classe 1991, Andrea "Rambo" Torlai e Davide Mareggini sono tra le giovani leve che hanno trasformato un campionato che aveva come obiettivo la salvezza in un sogno assolutamente imprevedibile.

Andrea, una delle certezze della squadra reggiana, gioca da quando aveva 7 anni ed è già stato selezionato più volte nei ritiri delle giovanili della nazionale italiana; inoltre in questo campionato più volte è stato insignito del titolo di “Man of the match”.

Davide ha iniziato a giocare da 4 anni imparando ad amare il rugby... durante il pellegrinaggio a Loreto con Andrea. Con non pochi sacrifici, allenandosi tre sere alla settimana nei campi di via Assalini a Reggio, è riuscito ad esordire in serie B partendo in alcune partite come titolare.

Per la loro crescita sportiva quest’anno hanno potuto avvalersi di Stefano Mari, un allenatore giovane che ha saputo dare fiducia ai giovani, e di un compagno di squadra come Cristian Bezzi (ex giocatore della nazionale e del Viadana in cui ha militato per diversi anni - vedi immagine di copertina), il quale ha deciso di chiudere la sua carriera a Reggio (la squadra in cui è nato) portando con se un bagaglio di esperienza che, unitamente a ragazzi promettenti, è risultato il mix esplosivo che ha riportato il Rugby Reggio in serie A.

Quindi un plauso ed un "in bocca al lupo" a Davide ed Andrea per la prossima stagione e un augurio perché questo sport - fatto di forza, coraggio, decisione ma soprattutto correttezza e rispetto dell’avversario, caratteristiche ormai sconosciute negli sport di massa - possa prendere piede anche qui da noi in montagna.

E chissà: se tra qualche anno l’erede dell’azzurro Zanni fosse ancora un montanaro... Noi continuiamo a sognare!!!!

7 COMMENTS

  1. Complimenti!!
    Ragazzi, mi complimento con voi! Uno sport davvero interessante e di cui si sente parlare come esempio di correttezza e rispetto delle regole. Meriterebbe si essere conosciuto di più… dateci una mano voi! In bocca al lupo.

    (Jessica Ferrari)

  2. Cuore di montagna
    Fa sempre piacere avere dei giovani della montagna che emergono nelle discipline sportive. Lo sport vi aiuterà a crescere, soprattutto questa disciplina, che ha delle regole molto precise e rispettose nei confronti dell’avversario, e speriamo un gierno si coroni il vostro sogno di atleti che vi portate dentro.
    Un saluto.

    (Marco)