Tre giorni di canti con la trentesima rassegna corale castelnovese e le Note d’Estate a Toano

La rassegna corale castelnovese raggiunge quest’anno la XXX edizione. Per l’occasione, la montagna tornerà a cantare il 16, 17 e 18 luglio. L’appuntamento a Castelnovo è per sabato 17 luglio, alle ore 21,15, presso il centro culturale polivalente, capace di arricchire un palmares di oltre 90 cori esibitisi negli anni, provenienti anche da numerosi paesi esteri. Sabato, oltre all’ospitante Bismantova diretto da Giovanni Baroni, tra gli ospiti altre eccellenze delle varie realtà canore italiane: il Coro Barbarossa di Lodi, diretto da Graziano de Zen, il Coro di Florinas di Florinas, proveniente da Sassari, diretto da Giacomo Pintori, ed il Coro Vocilassù di Toano, diretto da Antonio Pigozzi, per la prima volta a questa prestigiosa manifestazione.

Di particolare interesse nella rassegna di quest’anno si annuncia la presenza del coro Barbarossa, recente vincitore del concorso corale di Ivrea, assieme all’esibizione del coro sardo che, con i suoi costumi e le sue voci inconfondibili, porterà sicuramente una ventata di folklore e di colore, sin dalle ore 16, quando i gruppi si esibiranno per le vie del paese. L’ingresso allo spettacolo serale, che gode del patrocinio del Comune di Castelnovo ne' Monti, è ad offerta libera (in caso di maltempo la serata si svolgerà presso la vicina Chiesa della Pieve).

* * *

Singolare il fatto che a fare da filo conduttore in una inedita tre giorni di canti sarà il Coro Florinas, originario di Florinas, a Sassari, e nato attorno ai primi del ‘900. Si inizierà, infatti, già venerdì 16 luglio alle ore 20,30 nella piazza Matilde di Canossa in “Fughe carpinetane” (a Carpineti) unendo i canti del coro sardo a quelli del Coro Simple Voice di Cerredolo di Toano, in una serata realizzata grazie al contributo del Comune di Carpineti.

* * *

Quindi, domenica 18 luglio l’appuntamento è per le ore 21, con l’evento “Note d’estate”, presso la suggestiva Pieve di Santa Maria in Castello di Toano, a ingresso libero, realizzata dal Coro Vocilassù col contributo del Comune di Toano e della Banca di Cavola e Sassuolo. Singolare e spettacolare la formula scelta: alle voci del Coro Florinas e Vocilassù di Toano si uniranno la fisarmonica di Lorenzo Munari e la voce del soprano Marzia Schenetti. Intro di Elisa Montruccoli, nei panni di Matilde di Canossa, quindi le letture e la presentazione di Paola Belli, con la regia della serata di Ubaldo Montruccoli.

* * *

“Queste giornate di canto – spiegano all’unisono i presidenti dei cori organizzatori Corrado Giansoldati (Bismantova) e Gaetano Borgonovi (Vocilassù) – rappresentano prima di tutto un appello ai giovani a continuare ad essere protagonisti di una tradizione canora che, in Appennino, affonda le proprie radici molto lontano. Ma è anche un ringraziamento a chi sostiene queste iniziative, se si pensa che promuoviamo la montagna in chiave turistica, tanto che presenteremo ai cori la Pietra di Bismantova, i presepi di Antonio Pigozzi e il mondo del Parmigiano Reggiano”.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48