Home Cronaca Bollettino meteorologico

Bollettino meteorologico

3
0

Emesso mercoledì 3 novembre 2010

Valido per il Parco nazionale dell’Appennino tosco–emiliano ed Emilia–Romagna – alta Toscana

SITUAZIONE

Passata la “tempesta Equinoziale d'autunno”, la pressione tende ad aumentare sul nostro territorio garantendo un miglioramento del tempo e la definitiva cessazione delle piogge. Con il ritorno del sereno, però, elevato rischio di banchi di nebbia fitti e persistenti in pianura ed in tutti i catini fluviali, specie nottetempo ed al primo mattino. La situazione di alta pressione autunnale potrà persistere fino a sabato;da domenica sembra possibile una nuova svolta meteorologica.

TEMPO PREVISTO

Giovedì 04-11-2010

Al mattino cielo parzialmente soleggiato per presenza di nubi basse, nugoli di vapore condensati e locali nebbie in banchi che tenderanno ad infittirsi nella sera e notte su venerdì in tutta l'area padana emiliano-romagnola e nelle conche di Aulla, Val Taverone e val Serchio con bassa visibilità. Di giorno, grazie al soleggiamento dissolvimento delle nebbie con ampi spazi soleggiati specialmente in Appennino, Apuane ed alti colli emiliani. Temperature massime in aumento, minime in calo. Attenzione nelle prime ore di giovedì e in serata possibile incorrere in improvvise riduzioni del campo visivo lungo la ss63 tra le Gallerie del Seminario – Casina e Vezzano sul Crostolo e, sulle sponde dell'Enza lungo la sp 513 tra Casino e Cerezzola!.

Stato della libera atmosfera – quota zero termico: a circa 3500 m - Temperatura a 2000 m: 6°C.

Temperatura prevista a 800 m: min. 5°C max. 14°C

Temperatura prevista a 1200 m: min. 3°C max 12°C

Venti: deboli orientali; assenti in valle ed in pianura.

Venerdì 05-11-2010

Al primo mattino densa nebbia o foschia in valle pedemontana, colli canusini, valli tosco-liguri e tutto il catino padano emiliano-romagnolo con sensibili riduzioni del campo visivo; in giornata ampi spazi soleggiati in quota, lungo l'Appennino, Apuane e litorale Spezzino; persiste un cielo umido e lattiginoso in pianura, lungo la costa adriatica romagnola e sul Lungo Po padano con ulteriore ritorno di nebbia in serata e nottata. Temperature stabili le massime in leggera flessione le minime: inversione termica nelle valli ed in pianura con diverse situazioni di temperature pomeridiane più alte in montagna (ove c'è soleggiamento) che non in pianura e/o conche vallive.

Stato della libera atmosfera – quota zero termico: a 3600 m – Temperatura a 2000 m: 6°C.

Temperatura prevista a 800 m: min. 4°C  ; max. 13°C.

Temperatura prevista a 1200 m: min. 2°C ; max. 12°C

Venti: assenti al piano; deboli settentrionali lungo l'altimetrica di crinale.

Tendenza per Sabato 06-11-2010

Cielo poco nuvoloso con densa foschia e nebbia a banchi in tutta la Val padana emiliano-romagnola, costa adriatica, conca di Aulla, Val Taverone, Val Serchio con marcate riduzioni del campo visivo anche in pieno giorno: più soleggiato salendo le colline ed ancor di più la montagna ove il tiepido sole autunnale avrà la meglio su nubi e nebbie. Tuttavia dalla serata probabile aumento della nuvolosità su Apuane, Pontremolese ed Emilia occidentale per l'approssimarsi di una perturbazione atlantica. Temperature invariate con marcata inversione termica al suolo. Venti in rotazione a sud-ovest dal pomeriggio serata in Appennino e versante tosco – ligure del Parco.

Prossimo bollettino venerdì 7-11-2010.