Meteo: Italia percorsa da una nuova ondata di maltempo

SITUAZIONE GENERALE.

Nel corso delle prossime ore assisteremo al cedimento dell'alta pressione e al conseguente avvicinamento di una perturbazione atlantica che scaverà un minimo di pressione tra mar Ligure e medio - alto Tirreno. Ne conseguirà una fase di maltempo specie nella prossima notte, martedì mattina e mercoledì sera giovedì mattina. Insomma una fase di precipitazioni frequenti, seppur intervallate da qualche momentanea schiarita e con temperature in netto calo da domani mattina.

TEMPO PREVISTO.

MARTEDI' 16-11-2010

Cielo molto nuvoloso o coperto al mattino e primo pomeriggio con frequenti precipitazioni piovose anche sotto forma di rovescio o temporale. Gli apporti pluviometrici potranno risultare ancora una volta consistenti ed abbondanti specialmente a ridosso dell'alta Lunigiana-Garfagnana, altimetrica di crinale emiliano e zone pedemontane emiliane sottostanti l'Appennino. Oltre al brontolio del tuono sarà possibile nuovamente la comparsa della neve in quota dai 1300-1400 m circa, occasionalmente più in basso durante gli eventi di maggiore intensità. Dal pomeriggio ed in serata si prevede una pausa con momentanee schiarite più ampie e probabili in Romagna e sulle province di Modena e Bologna, mentre la nuvolosità permarrà più intensa in direzione del Reggiano, Parmense e Piacentino, nonchè lungo il crinale e zona tosco-ligure. Temperature in graduale diminuzione cominciando dalla quota, forte abbassamento al transito dei rovesci e/o temporali. Forte ventilazione sud-occidentale in Versilia, Apuane e zone limitrofe l'Appennino in parziale attenuazione dalla serata. Attenzione possibilità di improvvise piene dei torrenti e corsi d'acqua all'avvento dei fenomeni più persistenti.

MERCOLEDI' 17-11-2010

Tempo inaffidabile fin dal mattino pur non mancando qualche possibile tratto soleggiato in particolare in direzione della Romagna e zone orientali dell'Emilia. In giornata peggiora ovunque con ripresa delle precipitazioni anche temporalesche e con limite neve altalenante tra i 1300 e i 1500 m. Vento in nuovo rinforzo da oriente e temperature decisamente calate rispetto al giorno precedente. Un pò di freddo in Appennino e sulle Apuane. Cattiva visibilità in quota per nubi basse e precipitazioni insistenti specie dal pomeriggio ed in serata. Si dissolve invece, la nebbia dal catino padano. Nella notte piogge, rovesci e precipitazioni nevose fin verso i 1200-1400 m in tutto il nostro comparto con riduzioni della visibilità nella fenomenologia più intensa. Ulteriore calo termico.

TENDENZA PER GIOVEDI' 18-11-2010

Giornata di maltempo diffuso con precipitazioni frequenti e talora abbondanti e neve intensa in tutta l'altimetrica di crinale partendo dai 1200 m circa. Tendenza a parziale attenuazione dei fenomeni in giornata o serata con cessazione delle piogge e in parte, della nuvolosità. Temperature massime in calo, minime stabili e su valori consoni alle medie di metà novembre. Tornano le nebbie in pianura e nelle vallate principali la notte e all'alba di venerdì.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48