Home Cronaca Laurea a pieni voti per Ameya Gabriella Canovi, collaboratrice di Redacon. Un...

Laurea a pieni voti per Ameya Gabriella Canovi, collaboratrice di Redacon. Un traguardo che è anche un esempio

704
10

Ameya Gabriella Canovi, nostra apprezzata collaboratrice ed i cui articoli riscuotono sempre molto seguito, ha conseguito la laurea specialistica a pieni voti presso l’Università di Parma in psicologia clinico-sociale. L’argomento della tesi, discussa nel pomeriggio di ieri, 9 marzo, trattava: “Il filo di Arianna, la dipendenza affettiva, disfunzionalità relazionale nella società contemporanea e possibili strategie di intervento”.

La più grande soddisfazione, afferma la neodottoressa, “è stato portare la mia mamma, che ha 85 anni ed è in carrozzina”.

Gli amici di Redacon e Radionova formulano alla dottoressa Ameya le più sentite congratulazioni!

* * *

Di seguito le parole della nostra collaboratrice, un ringraziamento, scritto nella sua tesi, a quanti l’hanno appoggiata ed incoraggiata durante la stesura del suo lavoro: "Ringrazio me stessa, per aver affrontato questo viaggio avvincente e affascinante: una seconda laurea a quarantasette anni prima e la laurea specialistica a cinquant’anni subito dopo. Ringrazio le mie figlie Irene ed Aurora che mi hanno incoraggiato a proseguire, anche nei momenti in cui bruciavo cibo sui fornelli rapita dallo studio matto e disperatissimo. A loro dedico questa mia avventura, a testimonianza che nella vita fare ciò che più piace rende pieni e interiormente ricchi. Voglio ringraziare mio marito Ra, paziente e amorevole compagno di strada, che scuotendo la testa pensava senza dire. Mio padre, al suo ricordo, e alla sua Assenza. A lui devo l’amore per la conoscenza, il sapere e la nostalgia. Mia madre, per la sua costante amorevole presenza, un prezioso modello di donna coraggiosa e intraprendente che ha saputo stare 'da sola' con grande dignità e autonomia, vivendo da emigrata in un altro continente, quando essere donne sole, lontano da casa, all’epoca, non deve essere stato facile. E ringrazio tutte quelle donne, amiche, compagne di viaggio che hanno condiviso con me le lacrime, i racconti, i canti e le risate. Grazie anche alle giovani compagne di università, compassionevoli donatrici di appunti e informazioni preziose e a quei professori di quest’università con cui ho avuto la fortuna e il piacere di 'costruire' nuovi significati. Ringrazio i miei studenti, per il loro esuberante tifo e la loro ingenua visione dell’università, come una squadra di calcio. Grazie a Doris Corsini, preziosa e attenta lettrice di questa tesi e incoraggiante consulente informatica. Un grazie particolare al prof. Mattia Toscani, con cui studiare e apprendere è stato un bellissimo rito di passaggio, di scambio riconosciuto e onorato, e alla prof.ssa Vanessa Bozuffi per il sostegno, la libertà e la fiducia. Infine ringrazio la vita che mi ha portato fino a qui".

10 COMMENTS

  1. Complimenti
    Ho trovato queste righe scritte su una bustina di zucchero alcuni anni fa e da allora ne ho fatto il mio motto: “Nella vita c’è qualcosa di peggio del non essere riusciti, non aver tentato”; ed è con grande ammirazione che, pur non conoscendola, le faccio i miei COMPLIMENTI!

    (Antonella Barbieri)


  2. Rallegramenti Am! Sei donna di grande tenacia e di belle passioni che ha il grande pregio di mettere al servizio della comunità attraverso gli articoli su temi di importante attualità e con le interviste a donne e uomini della nostra montagna: anche tu sei una ragazza bella che rende bella la nostra montagna.

    (Clem)

  3. Brava Gabriella!
    Ma sei magica! Abbiamo partorito ai primi di giugno le nostre ragazze nel lontano 1991. Sono la mamma dell’Ilaria Corsi. Un po’ ti invidio, per modo di dire, perchè ti ho sempre vista come donna intelligente e coraggiosa. Il coraggio che mi è sempre mancato. E noto con VERO PIACERE che oltre ad un bel fisico hai un gran bel cervello. Speriamo serva ad altre donne per incoraggiarsi a fare altrettanto. Ah, dimenticavo: complimenti anche alla tua famiglia e alla tua inossidabile mamma! BRAVE!!!

    (Mariapia)