La scuola media di Regnano impegnata in un cortometraggio sul tema dell’integrazione

Ciak a scuola! Un cortometraggio sul tema dell'integrazione. Una classe indisciplinata e un gruppo di bulli prendono di mira due nuovi compagni, Fatima e Mohamed, immigrati dal Marocco assieme alla famiglia. Sgambetti, dispetti e angherie di ogni genere si visionano nei primi fotogrammi del cortometraggio "Mohamed! Tutti tranne te", che gli studenti della scuola media di Regnano stanno girando in questi giorni.

"L'idea - spiega la prof. Isabella Valcavi - è nata a seguito di un bando di concorso promosso dal Ministero della P.I. sul tema dell'integrazione. Ho pensato che il modo più efficace per coinvolgere i miei ragazzi su un tema così importante e tristemente di attualità, era di far realizzare da loro stessi un cortometraggio che mettesse in risalto i disagi di uno straniero appena trasferito in Italia. Così ho chiesto aiuto a Giovanni De Vito che ha recentemente realizzato alcuni film e documentari sul nostro territorio con il regista della Rai Nazareno Marinoni"

"Assieme agli studenti, agli insegnanti e alla preside dell'Istituto comprensivo di Baiso-Viano, Maria Teresa Grispino - spiega De Vito - abbiamo lavorato al progetto creando finte situazioni di disagio dove un ragazzo straniero viene preso in giro. I ragazzi hanno dato le idee per la sceneggiatura ed hanno interpretato con entusiasmo i personaggi e le comparse. Mohamed, vittima predestinata, ne passa di tutti i colori fino a quando riscatta la sua posizione di "straniero" mostrando a tutti le sue qualità sportive, intellettuali e il suo altruismo. Superate le prime barriere del disagio e del pregiudizio, gli studenti hanno dato vita a una nuova amicizia che, nel lieto fine, mostra le differenze come risorsa, ricchezza". Il film verrà proiettato quest'estate prima di essere inviato al concorso.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48