Nuovo centro estivo… per chiudere l’estate

La Cooperativa "Creativ", con il patrocinio del Comune di Castelnovo ne' Monti e la collaborazione del locale oratorio "Don Bosco", ha allestito un nuovo centro estivo, dopo quelli svolti tra giugno e luglio, a chiusura dell’estate. Il centro, rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, si terrà dal 29 agosto al 16 settembre prossimi, negli spazi dell’oratorio di via alla Pieve, ogni giorno dalle 7,45 alle 13,15.

Sono previsti giochi, laboratori per portare a termine i compiti delle vacanze ed attività di animazione. Il costo del centro è di 35 euro a settimana e non è prevista la possibilità di usufruire del pasto.

Per iscriversi è possibile contattare il numero 0522873011 oppure scrivere alla mail nicolasimonelli@creativ.it, entro il 22 agosto.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

6 Commenti

  1. Don Bosco
    35 euro la settimana!!!!! Quello che don Bosco non avrebbe mai voluto che accadesse!!!!

    (Luigi Magnani)

    Rispondi
  2. Concordo
    Concordo con Luigi Magnani. Speriamo che le parrocchie via via non vadano trasformandosi in aziende o qualcosa di simile.

    (Commento firmato)

    Rispondi

  3. Sono d’accordo sul non essere aziende da parte delle parrocchie (anche se i soldi sono indispensabili per realizzare qualunque tipo di progetto) anche se è importante sapere che il numero di volontari maggiorenni è praticamente nullo.

    (Commento firmato)

    Rispondi
  4. Utilizzo locali
    Credo che la parrocchia, ma aspetto smentite, metta a disposizione solo il salone parrocchiale (almeno così è di solito con il dopo scuola “Pinocchio”) e il volontariato. Creativ invece è una cooperativa che vive anche di queste attività e che è quindi giusto che venga pagata. Se poi si fa pagare tanto o poco non lo so giudicare.

    (Commento firmato)

    Rispondi

  5. Sarà bene sottolineare che quei 35 euro non vanno alla parrocchia???

    (Domenico)

    Rispondi

  6. Colgo l’occasione per puntualizzare alcuni aspetti che caratterizzano il nostro contesto di vita e il nostro territorio partendo con il ringraziare Don Evangelista Margini e Don Benedetto Usai, per la loro disponibilità e l’attenzione nel raccogliere puntualmente le problematiche delle nostre famiglie.
    A fronte di un periodo storico, ben lontano e diverso da quello in cui viveva Don Giovanni Bosco, ogni giorno l’Amministrazione Comunale raccoglie doverosamente molteplici bisogni concreti dei suoi cittadini e non sempre da sola può trovare la soluzione e le risposte adeguate.
    Per farlo, quindi, attiva responsabilmente la collaborazione con tutte le associazioni di volontariato e le altre realtà presenti sul territorio, e in modo particolare con le Parrocchie nell’organizzazione dei centri estivi dedicati ai ragazzi.
    Ognuno mette a disposizione le forze, le risorse, i locali, le attrezzature che possiede e con grande soddisfazione si trovano le giuste soluzioni. Vale la pena ricordare che anche quest’anno l’Assessorato alla scuola e ai servizi sociali del Comune di Castelnovo ha organizzato servizi estivi per bambini e ragazzi assicurando anche la presenza di educatori per i diversamente abili iscritti e ha sostenuto economicamente i centri allestiti dalle Parrocchie di Castelnovo, Felina e Campolungo.
    Le Parrocchie hanno investito anche in percorsi formativi per i ragazzi più grandi che animano i momenti ludici ed educativi.
    Questo spirito di condivisione è un punto di forza incredibile e vincente e invito ogni singolo cittadino a proporre eventualmente anche idee e a mettere a disposizione le proprie energie con un forte spirito solidale e non solo polemico.
    Personalmente credo non sia corretto chiuderci nelle nostre case limitandoci a esternare sentenze non corrispondenti alla realtà dei fatti e ad avere paura del prossimo: dobbiamo pensare che i problemi degli altri sono anche i nostri, o lo potrebbero diventare.
    Venendo poi al concreto di questo ultimo centro estivo: la richiesta di allestirlo ci è pervenuta in modo accorato da numerose famiglie, per le quali anche nell’ultimo periodo di estate, ma prima della riapertura delle scuole, rappresenta una grossa difficoltà conciliare i tempi lavorativi di entrambi i coniugi con l’accudire per tutta la giornata i figli. La dimostrazione di quanto questo servizio vada incontro a tali esigenze è data dal fatto che non appena aperte le iscrizioni abbiamo già registrato 15 bambini e ragazzi che frequenteranno il centro. La cifra richiesta, che equivale a 7 euro a mattinata, non ha mai incontrato alcuna lamentela, ma anzi le famiglie ci hanno ringraziato per il servizio. Credo che nessuno possa essere accusato di lucrare su un importo simile. Come gli altri proposti durante l’estate, il centro viene allestito da Creativ su input del Comune, e la Parrocchia, con grande spirito di collaborazione, ha soltanto dato la disponibilità dei locali, senza alcun ritorno economico.
    dott.ssa Mirca Gabrini
    Assessore alla Scuola formazione – Servizi Sociali e famiglia

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48