La fiera di S. Vitale di Carpineti

Musicisti prestigiosi e spettacoli originali in occasione della prossima fiera di S. Vitale 2011, che si terrà a Carpineti da venerdì 26 a domenica 28 agosto.

Si apre venerdì 26 agosto, alle ore 21,30, in piazza Matilde di Canossa con un concerto di Gigi Cavalli Cocchi, Bernardo Lanzetti e Cristiano Roversi. Cavalli Cocchi, Lanzetti e Roversi hanno attraversato la musica italiana degli ultimi quarant’anni lasciando la propria impronta in storie dai nomi illustri. Csi, Ligabue, Clan Destino, Acqua Fragile, Pfm, Mangala Vallis, Moongarden,Zamboni, insieme a collaborazioni con artisti con artisti come David Jackson e Judge Smith (Van Der Graaf Generator), Ivano Fossati, Clive Bunker (Jethro Tull), John Wetton (King Crimson), sono tappe di un viaggio che oggi li ha fatti incontrare in questo nuovo progetto, come l’energia di tre torrenti che converge in un unico grande fiume. Ospite della serata: Aldo Tagliapietra, cantante storico de Le Orme.

Sabato 27 agosto, alle ore 21,30, presso la struttura Parco Matilde di Carpineti sarà la volta de "Lassociazione" e dei suoi “Aforismi da castagneto”: la parola dialettale montanara reggiana unita all’espressione musicale più semplice: chitarra, violino, percussioni, banjos, tromba, strumenti di chiara derivazione europea e americana. "Lassociazione" racconta storie d’inizio novecento, storie di miseria, di sogni, di viaggi andati in malora e a volte di sogni avverati. “Lassociazione” è: Marco Mattia Cilloni (voce, chitarra), Gigi Cavalli Cocchi (batteria, percussioni), Giorgio Riccardo Galassi (voce), Andrea Gherpelli (voce), Enrico Salimbeni (voce), Enzo Frassi (contrabbasso, basso elettrico), Massimo Guidetti (tromba, flicorno), Marcello Ghirri (banjo), Filippo Chieli (violino, viola), Francesco Ottani (voce, chitarra).

E per finire, domenica 28 agosto, alle ore 21,30, sempre presso il Parco Matilde, musica, parola e danza si intrecciano nell’emozionante spettacolo Marinella. La ballata delle spose bambine. Le donne nelle canzoni di Fabrizio De Andrè. Spettacolo di danza, parole e musica scritto e diretto da Antonella Panini con le coreografie di Lara Daoli. E’ l’evento dedicato a Fabrizio De Andrè più originale che sia stato scritto per la scena e che per questa sua qualità ha ottenuto il patrocinio della Fondazione De Andrè di Milano e del Centro studi De Andrè di Siena. Da un lato la musica dal vivo di Anime Salve, dall’altro le coreografie di Lara Daoli capaci di fondersi in un completo lavoro scenico e dar vita alle tante e differenti personalità femminili che affollano la poetica di De Andrè: donne lontane, mitizzate, libere e consapevoli, simili a dee omeriche, misteriose e incantatrici, cariche di umanità e compassione, spose bambine che diventano madri, vedove, amanti. In scena ben undici musicisti di Anime Salve, sei danzatrici di Coreutica Anemos e Antonella Panini, per rendere omaggio al “rispettoso bardo della donna”, come De Andrè è stato soprannominato, al suo mondo di “eroi al contrario”, dare corpo alle visioni del cantore, attraverso la danza, inseguendo con i movimenti la sua poesia: si comincia con “ho visto Nina volare/tra le corde di un’altalena” per attraversare in poco più di un’ora, tutto il suo mondo: Barbara, Nancy, Sally, Ofelia, Teresa, Bocca di Rosa, Nina, Giovanna, Maddalena, Franziska, Ninetta, Nennerella, Maria.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48