“Vorrei entrare in seminario, cosa ne pensa, don? Io non me ne sono mai pentito…”

“Quando gli espressi la mia idea di entrare in seminario per sapere cosa ne pensasse, mi rispose: ‘Io non me ne sono mai pentito’”. Le parole sono di don Enrico Ghinolfi, parroco di Quattro Castella ma castelnovese purosangue nonché chierichetto di don Battista Giansoldati, cui si riferisce. Cogliamo, tra tante, questa frase, udita questo pomeriggio dal pulpito della chiesa della Resurrezione di Castelnovo ne’ Monti, dove si sono celebrate le esequie del sacerdote che dal 1977 al 2000 ha retto la parrocchia. Una funzione solenne, che ha visto la presenza del vescovo mons. Adriano Caprioli a celebrare e con lui l’ausiliare Lorenzo Ghizzoni e a far loro da corona una buona cinquantina di presbiteri (tra i quali pure il centenne don Aguzzoli). Tutti venuti a rendere l’estremo saluto ad una persona di carattere mite – ma pronto all’arguzia e al sorriso, come ben ha impresso anche chi scrive – che nella sua vita ha seminato del bene.

Chiesa ovviamente strapiena, con in prima fila le autorità civili (sindaco e diversi assessori), quelle militari (comandante dei Carabinieri cap. Amoroso e maresciallo De Mola) e della Polstrada (ispettore superiore Rocchi).

"Saper fiorire dove Dio ci pianta": è la conclusione che propone nell'omelia il presule della diocesi (vedi il video - a cui manca mezza frase alla fine; e ci scusiamo del piccolo difetto tecnico).

La cerimonia è stata trasmessa in diretta dalla nostra Radionova.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48