Il Natale a casa tua / Gesù bambino è “nero”

"Per me Gesù era colorato" (foto Aua)

 

 

 

Gesù era di certo una persona alternativa. "Colorato" nelle parole, e se non nella pelle, nelle idee.

Aua

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Brava Aua, ma perché nero? Gesù era ebreo. Alternativo, sì, ma non di certo rispettto alla sua “gente”, tanto è vero che pure gli apostoli, i suoi primi discepoli erano ebrei. Alternativo sì, ma rispetto ai farisei, e soprattutto a una società, quella ebraica del tempo, che si raccoglierà di nuovo davanti all’unico Dio delle sacre scritture, solo dopo le ribellioni, stroncate dai Romani (politeisti all’epoca), e la conseguente diaspora costata assai cara, come sappiamo, al “popolo eletto” . Lasciamo che “nero” sia uno dei re magi, simbolo, assieme ai suoi compagni, di tutta l’umanità che crede all’Annuncio e si raccoglie davanti al bambino che riposa in una mangiatoia, non davanti a un idolo, ma a Dio fatto uomo.

    (Carlo Arnò)

    Rispondi
  2. Dai Carlo, se è vero che Gesu’ non era nero, a quanto pare lo era Dio, come ci narra ” Il fantastico racconto dell’evoluzione” di Dario Fo. Da non perdere come lettura. Buon Natale a tutti e complimenti al bel presepe di Aua.

    (Salvatore Ricci)

    Rispondi
  3. Dario fo, novello profeta? Non sapevo:
    In ogni caso Buon Natale a tutti.

    (Carlo Arnò)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48