Home Cronaca A Pignedolo e Ca’ del Merlo moto come in pista

A Pignedolo e Ca’ del Merlo moto come in pista

22
2
Pignedolo

Gli abitanti delle frazioni carpinetane Ca' del Merlo e Pignedolo,  situate a ridosso della strada statale, 63 hanno sottoscritto una raccolta di firme e l’hanno inviata all’Anas ed alla Polizia Municipale per porre all’attenzione alcune rilevanti problematiche connesse al suddetto tratto stradale. La raccolta è stata coordinata dai due consiglieri di maggioranza del comune di Carpineti anch’essi residenti nella zona, Argo Pignedoli e Simone Bertani.
Innanzitutto gli abitanti denunciano l’eccessiva velocità con cui gli autoveicoli e soprattutto i motocicli percorrono questo tratto stradale, soprattutto durante i weekend, trasformandolo in un circuito da gara, a scapito del rispetto delle persone e del senso civico. Chiedono controlli frequenti delle autorità di polizia per limitare questo fenomeno e chiedono il posizionamento di un rilevatore di velocità fisso che possa disincentivare questi comportamenti incivili.
Premesso che i lavori di razionalizzazione di questo tratto che dovrebbero partire a breve comprendono solo marginalmente queste frazioni, gli abitanti denunciano l’attuale mancanza di marciapiedi o banchine stradali transitabili  per raggiungere le numerose fermate dei mezzi pubblici utilizzate da anziani e studenti, denunciano la mancanza di guard rail in alcuni tratti, a protezione delle abitazioni a valle della sede stradale, ove già in passato auto uscite di strada, hanno rischiato di travolgere case e persone; gli abitanti denunciano inoltre la drammatica situazione del ponte tra le frazioni di Ardaceda e Pignedolo recentemente ampliato ma mai asfaltato in modo “decente”. Il manto di asfalto difatti, a seguito di una sommaria riasfaltatura successiva ai lavori di ampliamento, è completamente dissestato da più di due anni, con dossi e buche che hanno causato sinistri e notevole pericolo per i pedoni ed i veicoli circolanti.

I cittadini chiedono quindi all’ente Anas di provvedere a sistemare queste situazioni di pericolo ed agli enti competenti di porre in essere controlli e sistemi volti a ridurre la velocità dei veicoli.

2 COMMENTS

  1. Un bravo a Argo e Simone per aver solevato il problema, tutte le volte che attraveso la strada io e mia moglie abbiamo paura di essere travolti, per l’eccessiva velocità delle moto e delle macchine, si faccia qualcosa al piu presto!
    Saluti

    (Fiorello)

  2. Con la presente vogliamo portare a conoscenza dei residenti dell’abitato di Ca’ del Merlo e Pignedolo che il Comitato strada statale 63 in varie occasioni ha scritto ad Anas sulla problematica indicata nella lettera. Inoltre in 2 incontri con L’Ing. Bussei della Provincia, incaricata alla progettazione dell’adeguamento del tratto di strada interessato, ha richiesto allo stesso Ingegnere l’inserimento di marciapiedi e di una passerella lato PONTE, per permettere ai cittadini di raggiungere in sicurezza il cimitero. Lo stesso Ingenere aveva espresso parere favorevole alle richieste.

    (Roberto Malvolti, coordinatore Comitato strada statale 63)