“Non vogliamo più negozi vuoti”

I tipi di Vivere Canossa: buon lavoro!

A volte sono più le occasioni nelle quali ci si divide. Lo sanno i diversi comuni o paesi che non hanno una pro loco oppure non riescono a riattivare modi di essere "centro commerciale" al naturale.

Sarà, la chiave, la valanga d'entusiasmo e di energia che li ha messi assieme, fatto stà che per rilanciare il commercio e la vita sociale, per vivere sempre meglio, la buona notizia del giorno viene da Ciano d'Enza di Canossa.

Qui, nei giorni scorsi, un gruppo di commercianti ed imprenditori del capoluogo ha dato vita all'Associazione temporanea d'impresa 'Vivere Canossa', appoggiata dall'Amministrazione comunale e concretamente supportata e promossa fin dai primi passi dalle Associazioni di categoria. Alle riunioni iniziali si sono ritrovati esercenti e imprenditori al fine, recitava l'ordine del giorno dell'invito, di 'contribuire alla rivitalizzazione delle rete commerciale del Comune di Canossa, con il coinvolgimento e la partecipazione degli operatori economici interessati". "Non vogliamo vedere negozi vuoti a Ciano, siamo stanchi di sentir dire che non accade mai niente di bello e che qui non vale la pena di venire ed investire: non è vero e vogliamo dimostrarlo", hanno detto tra l'altro i partecipanti alle riunioni preparatorie. I partecipanti  hanno eletto un consiglio direttivo ed hanno scelto Erica Montipo' come presidente di 'Vivere Canossa' e Sara Bolondi come sua vice. L'associazione non ha scopo di lucro e intende perseguire finalità di promozione, anche tramite la realizzazione di iniziative volte alla valorizzazione del commercio, alla diffusione e alla conoscenza della storia e della cultura del territorio di Canossa. Tutto questo potrà avvenire tramite attività di studio  e di ricerca, di animazione e promozione, riunioni, incontri, conferenze, dibattiti, l'incentivazione della riqualificazione degli esercizi commerciali e del centro storico in sinergia con l'Amministrazione e i residenti stessi, la pubblicazione di articoli, riviste e materiale pubblicitario, la collaborazione con gli enti locali interessati, le associazioni di categoria e i gruppi di volontariato. Tra le prime iniziative pubbliche messe in cantiere troviamo l'organizzazione del carnevale, prevista per domenica 26 febbraio in piazza Matilde a Ciano d'Enza. A questa se ne aggiungeranno altre, già in fase di studio e preparazione. Ciano torna ad ambire ad essere la capitale della Val d'Enza.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48