Inno al maiale, è tempo di testamento del porcello


AGRITURISMO SORDIGLIO (Casina, 14 febbraio 2012) – Una serata diversa dal sapore e dallo stile antico. Dove si ripercorrono il passato gastronomico, legato alle tradizioni del nostro territorio, e le radici storiche dei nostri gusti alimentari.
“Una serata che abbiamo pensato come memoria di un tempo non troppo lontano – spiega Pietro Gozzi, titolare dell’agriturismo Sordiglio – voluta nel mese ultimo della macellazione tradizionale del maiale, nel rispetto però di questo animale al quale generazioni di nostri avi hanno devono la possibilità di sfamarsi”. Inno al maiale è un testamento singolare, è uno scritto noto già nel medioevo e oltre. Con ironia è immaginato un maiale, nell'atto di fare testamento “testamentum porcelli”.
Singolare che l’appuntamento di sabato 18 febbraio 2012 alle ore 20.00 avvenga presso l’agriturismo Sordiglio, ubicato accanto all’omonima latteria nel borgo di Sordiglio (a Casina di Reggio Emilia). Narratrice dei brani e’ Bruna Fogola. Una fisarmonica accompagnerà tutto il percorso.
Alle 21.30 è prevista la cena dove il cotechino sarà abbinato ad un altro piatto tipico della tradizione rurale: la polenta. E, per restare a tema con le feste di un tempo, si proseguirà con canti e balli. E’gradita la prenotazione al numero 0522 600815.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48