Quattro intossicati per monossido di carbonio

Sarebbero da ricondurre al probabile malfunzionamento della caldaia dell’abitazione ubicata in cia Ca' Micagna, nel toanese, le cause che hanno determinato l’intossicazione da monossido di carbonio di quattro persone che nella tarda mattinata odierna sono state condotte prima all'ospedale S. Anna di Castelnovo ne' Monti e quindi trasferite a quello di Fidenza per il trattamento in camera iperbarica.

Si tratta di due coniugi reggiani di 44 e 43 anni che, mentre si trovavano nella loro abitazione di Toano, hanno avvertito malore per cui sono stati raggiunti dalla mamma e dalla sorella dell’uomo, rispettivamente di 66 e 40 anni. Queste ultime due, una volta nell’abitazione del congiunto, hanno ugualmente accusato dei malesseri per cui i quattro con un'ambulanza fatta intervenire sono stati condotti presso l’ospedale castelnovese dove, venendo riscontrati tutti intossicati da monossido di carbonio, sono stati inviatiper il previsto trattamento in camera iperbarica presso l’ospedale di Fidenza.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Toano insieme ai Vigili del fuoco, che hanno accertato i fatti effettuando il dovuto sopralluogo. Nello specifico, constatare che l’abitazione era satura di monossido ha portato i Vigili del fuoco a risalire alla fonte del problema, individuata nella caldaia posta in un locale seminterrato. La casa è stata dichiarata inagibile, con divieto di utilizzo della caldaia sino alle verifiche e revisioni del caso.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48