Castelnovo per la festa della donna

Una settimana ricca di iniziative quella che ruota attorno alla ricorrenza dell’8 marzo: l’assessorato castelnovese alle pari opportunità infatti ha allestito, in collaborazione con il Teatro Bismantova, tre momenti per confrontarsi e porre l’attenzione su diverse tra le mille sfaccettature dell’essere donna.

Si comincerà martedì 6 marzo, con una presentazione letteraria al foyer del Teatro alle 21. Il romanzo è “Capra e Cavoli”, di Maria Chiara Baldini, al cui centro c’è una difficile e singolare esperienza di gravidanza e maternità sull’isola di Capraia. Ne parleranno insieme all’autrice Emanuele Ferrari, direttore del Teatro Bismantova e scrittore, l’insegnante e storica Cleonice Pignedoli, e l’assessore Nuccia Mola. La serata prevede anche letture di brani del romanzo a cura di Fulvia Baccini ed alcuni intermezzi musicali con il flauto di Paola Novellani.

Il secondo appuntamento sarà giovedì sera, 8 marzo, sempre alle 21 e sempre al Teatro Bismantova, con la rassegna di film d’essai “Lo schermo bianco” (ingresso 4 euro): è in programma la proiezione del film “Una separazione”, del regista iraniano Asghar Farhadi, vincitore di moltissimi premi internazionali tra i quali l’Orso d’Oro al festival del cinema di Berlino e l’Oscar, pochi giorni fa, come miglior film straniero. “Una separazione” prende spunto dalla vicenda di Nader e Simin, che hanno finalmente ottenuto il visto per lasciare l’Iran e trasferirsi all’estero, ma Nader si rifiuta di partire ed abbandonare il padre affetto da Alzheimer. Simin intende chiedere il divorzio per partire lo stesso, lasciare Teheran ed assicurare alla figlia Termeh un futuro migliore in un Paese più libero. Una analisi della situazione femminile nell’Iran moderno, e della situazione sempre traumatica che implica la fine di un rapporto.

Più leggero, ma ugualmente denso di argomenti, l’appuntamento in programma venerdì, 9 marzo, quando nell’ambito della stagione del Teatro Bismantova è in programma lo spettacolo  “Stasera non escort” (ore 21): Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni saranno in scena con una satira dissacrante che ironizza sul ruolo della donna nella realtà italiana odierna. Un mondo paradossale in cui l’unico lavoro certo e ben retribuito sembra essere quello della escort. Uno spettacolo che, attraverso un’antropologa esperta in escort, la cantante di liscio Daccela, le velone e una desperate housewife di Pinerolo fa beffa dei paradossi della società, celebrando con dignità e sorrisi la vera figura della donna.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48