RASSEGNA STAMPA WEB / Lunedì 5 marzo 2012. L’Appennino reggiano sugli organi di informazione

astampaGazzetta di Reggio

* In prima pagina: “Il piccolo Mattia muore a 4 anni” – Il bambino era arrivato all’ospedale con la febbre altissima / All’interno: “Muore a 4 anni per una febbre altissima” – Villa Minozzo, il piccolo di Poiano era ricoverato in rianimazione a Reggio. La famiglia: “Grazie al personale del reparto”.

Carlino Reggio

* In prima pagina provinciale: “Addio Mattia” – Quattro anni, stroncato da una febbre virale / All’interno: “Bimbo di 4 anni stroncato da malattia” – Villa Minozzo in lutto per la morte di Mattia. I familiari ringraziano la Rianimazione.

* Castelnovo: “Studenti sul luogo del rastrellamento dei nazifascisti” – Il ricordo. Saranno presenti anche autorità alla “passeggiata della memoria”.

* Canossa: “L’estorsore del parroco di Canossa era diventato un rapinatore seriale” – Condannato a sei anni, era già ai domiciliari. Assaltava col coltello in pugno – La battaglia. L’Amministrazione soccombente in Appello e davanti alla Cassazione.

* Canossa: “’Occorre fare di più per far conoscere e valorizzare il paese’” – La minoranza critica l’operato del sindaco – L’accusa: “Da primo cittadino ci attendiamo un maggior impegno”.

* Ligonchio: “Parco, i nostri prodotti sbarcano alle Cinque Terre”.

Il Giornale di Reggio

* In prima pagina: “Choc, bambino muore a soli 4 anni. Villa Minozzo in lutto per la morte di Mattia, il piccolo che è giunto in ospedale con la febbre altissima. I medici non hanno potuto far nulla / All’interno: “Dolore per il piccolo Mattia. Aveva soltanto quattro anni” – Con problemi di salute, lo ha stroncato una febbre.

Prima Pagina

* In prima pagina: “Febbre killer, muore a 4 anni” – Tragedia a Villa Minozzo. Il piccolo Mattia Bovolenta è spirato al S. Maria – I genitori: “I medici hanno fatto tutto il possibile”. Oggi l’addio / All’interno: “Bimbo ucciso dalla febbre” – Tragedia. Mattia Bovolenta è spirato ieri pomeriggio al S. Maria – Il piccolo stava male da venerdì. Aveva solo 4 anni – I genitori Sandro e Cristina Incerti l’avevano portato al S. Anna allarmati dalle sue condizioni. Poi la situazione è precipitata.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48