Dispersi in montagna? No, ma si muove uno schieramento di soccorsi

La notte scorsa una coppia di ragazzi allertava i soccorsi perchè non riusciva ad arrivare al Rifugio città di Sarzana, che dista un'ora e mezza a piedi dal passo del Lagastrello. All'Alba si è mossa l'imponente macchina dei soccorsi: un elicottero della Polizia, uno dei Vigili del fuoco, entrambi di Bologna, le squadre del Soccorso slpino di Reggio Emilia, Parma e Massa, i Vigili di Castelnovo ne' Monti, Reggio e Collagna, più altre forze dell'ordine e volontari.

In mattinata uno degli elicotteri individuava la coppia di ragazzi in passeggiata sul crinale. Raggiunti, si verificava che stavano bene. Il cellulare era scarico e non erano riusciti ad annullare le ricerche. Un'avventura, che ha mosso tante persone e mezzi, finita bene.

Forse opportuno non stancarsi di ripetere che quando si va in montagna è bene essere equipaggiati in modo appropriato e con apparecchiature efficienti.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. Ottimo lavoro per le squadre di soccorso, ma chi paga l’utilizzo dei mezzi? Forse si dovrebbe operare come in Trentino, ossia chi si reca in montagna senza essere sufficientemente attrezzato e inadeguatamente preparato e mobiliti la macchina dei soccorsi sia tenuto al risarcimento!!!!

    (Il Grillo Parlante)

    Rispondi
  2. Una bella fatturina non gli farebbe male!!!!

    (F.m)

    Rispondi
  3. Giusto chi sbaglia deve pagare, troppa leggerezza ad affrontare la montagna, mentre per negligenza si tengono occupati ingenti mezzi di soccorso che portebbero essere impiegati altrove!!

    (Loredana)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48