Terremoto / In partenza un’altra colonna di aiuti da Castelnovo

Partirà da Castelnovo ne’ Monti l’ennesima colonna di aiuti destinati alle popolazioni rimaste vittime delle innumerevoli scosse sismiche che hanno colpito la bassa modenese. Come già avvenuto in passato, sarà il gruppo di protezione sociale dell’Asaps – l’Associazione sostenitori amici della Polizia stradale – a portare il proprio contributo dopo alcuni sopralluoghi compiuti di recente sui luoghi della sciagura.

A guidare la colonna sarà come di consueto l’ispettore superiore della Polizia castelnovese Roberto Rocchi, responsabile nazionale del settore di protezione civile dell’associazione, accompagnato dal collega Andrea Bartoli, responsabile operativo del gruppo. La colonna sarà formata da un fuoristrada dell’Asaps e da un autotreno che trasporterà due grossi container della lunghezza di sei metri ciascuno, provvisti di illuminazione e chiusura di sicurezza, che saranno adibiti a magazzini della protezione civile di Concordia sul Secchia, uno dei comuni maggiormente colpiti dal sisma ma che non ha avuto la stessa attenzione che si è registrata nelle vicine località.

Da sx: Andrea Bartoli e Roberto Rocchi dell'Asaps

Si è poi aggiunto anche un autocarro della Croce Verde di Villa Minozzo, all’interno del quale verranno trasportati alimentari e generi di prima necessità che il comune modenese ha richiesto e che saranno utilizzati per le centinaia di famiglie rimaste senza casa.

 

Ad accogliere la colonna di aiuti dell’Asaps ci sarà il sindaco Luca Marchini ed il comandante del distretto di polizia municipale Daniele Guerra, mentre al termine della consegna i responsabili dell’Asaps effettueranno un ulteriore sopralluogo per verificare eventuali e ulteriori esigenze e proseguire nella catena di aiuti che anche dalla montagna reggiana (e dalla fitta rete di enti e organizzazioni sul territorio) non sono mancati fin dal primo momento.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48