Home Società Casina, cambio della guardia in parrocchia

Casina, cambio della guardia in parrocchia

66
1
Don Nildo Rossi

Don Nildo Rossi, direttore del Centro diocesano di spiritualità e cultura di Marola, è stato nominato parroco dell’unità pastorale di Casina, Cortogno e Paullo. Il parroco emerito, Don Luciano Iori, rimarrà a Casina, come collaboratore dell’Unità pastorale. L’annuncio è stato dato nelle messe di domenica 8 luglio nelle parrocchie interessate e nella chiesa del Seminario di Marola.

* * *

Le dimissioni di Don Luciano Iori sono state accolte dal vescovo per raggiunti limiti di età; infatti Don Iori — che era parroco a Casina dal 1996, amministratore parrocchiale a Cortogno dal 1997 e a Paullo dal 2004 — il prossimo dicembre compirà 78 anni. Secondo il Codice di diritto canonico, le dimissioni da ogni ufficio ecclesiastico si danno al compimento del 75° anno: sta poi nella decisione dei superiori (nel caso di un parroco, ovviamente, il vescovo), se accettare subito o meno le dimissioni. Don Iori rimarrà a Casina come collaboratore del nuovo parroco e risiederà presso la chiesa della Madonna del Carrobbio.

Don Luciano Iori

Il nuovo parroco, Don Decimo Nildo Rossi, è nato 56 anni fa a Leguigno (altra frazione di Casina), dove è stato ordinato prete nel 1981 dal vescovo Gilberto Baroni, sotto il tendone allestito nel campo sportivo parrocchiale. È stato curato a Reggiolo per quattro anni, poi, non ancora trentenne, parroco a Collagna e a Vallisnera; nel 1987, a 31 anni, è diventato parroco a Bagno (curando anche la pastorale a Cacciola dal 1991), dove è rimasto fino al 1999, quando Mons. Caprioli l’ha chiamato a dirigere il Centro diocesano di spiritualità e cultura, presso l’ex Seminario di Marola.

La Casa di Marola — di cui sta per essere completata l’imponente ristrutturazione — dal 2000 è diventata con don Rossi (che rimarrà direttore) la sede stabile per gli esercizi spirituali annuali dei vescovi dell’Emilia-Romagna, dei ritiri quaresimali dei presbiteri e dei diaconi (oltre alla tradizionale settimana di Esercizi spirituali a novembre), e delle settimane di formazione per diverse realtà ecclesiali di Reggio, Parma, Modena e Carpi. Marola è stata anche la sede del Convegno ecclesiale della montagna e, dal 2005, del Centro diocesano di studi storici, intitolati al prof. mons. Francesco Milani.

 

1 COMMENT