“Gatta-Pianello: bello spettacolo!”

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Abbiamo la pretesa di attirare i turisti, di valorizzare il territorio e ci stupiamo se le nostre iniziative non danno i risultati attesi. Ma percorrendo la Gatta-Pianello, circa 1 chilometro a monte delle Fonti di Poiano, ho potuto ammirare il bello spettacolo di una piazzola per pic-nic “valorizzata” da un cumulo di “monnezza” probabilmente abbandonata da turisti incivili (se ciascuno portasse via i propri rifiuti la zona sarebbe immacolata) e dimenticata dal servizio di nettezza urbana o extraurbana (a qualcuno sarà pur stato assegnato l’incarico di rimuovere i rifiuti).

(Paola Belli)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

9 Commenti

  1. MI CONTATTI, vediamo di metterci d’accordo e andiamo a pulire la piazzola; giusto segnalare, ma a vote un bel sacco, una scopa e guanti ed il problema si risolve.

    (Roberto Malvolti, [email protected])

    Rispondi
  2. Il sindaco Fiocchi e il sig. Ferrari a chi daranno la colpa?

    (g.m.)

    Rispondi
    • Il Sindaco Fiocchi e il Sig. Ferrari daranno la colpa alle persone maleducate che non hanno rispetto per l’ambiente e, come me, penso saranno d’accordo con Roberto, Laura, Mattia, Elio e Normanna che esprimono in maniera sensata il loro parere. Se si decide per fare pulizia tutti insieme, mi aggrego, fatemi sapere! E lei, Signora g.m., non ha altro da dire???? Che noia!!!!

      (Giuliana)

      Rispondi
  3. M’associo alla Signora Paola Belli, avevo già segnalato il problema al Sig. Sindaco Luigi Fiocchi, l’area era già stata ripulita da volontari, avevamo chiesto all’Iren la possibilità di posizionare un cassonetto R.S.U. nelle aree sprovviste, infatti sono almeno due che mancano. Ma a distanza di un anno nulla è stato fatto probabilmente, Iren è più interessata al risparmio pur di mantenere alti i compensi per i dirigenti, e questo non rientra nei programmi. Una bella carta da visita per i visitatori del Parco Nazionale!!!!!

    (Il Grillo Parlante)

    Rispondi
  4. Anch’io percorro quotidianamente il tragitto della Gatta-Pianello e spesso vedo spazzatura ovunque (come d’altronde nelle piazzole del giro della Pietra), in questo caso penso che la colpa non sia tanto della politica ma di cittadini maleducati. Ci si trova con dei cassonetti vuoti e un sacco di “monnezza” nelle zone limitrofe… Sse ognuno fosse un po’ più responsabile delle proprie azioni, la nostra montagna sarebbe decisamente migliore…

    (Laura)

    Rispondi
  5. Impegniamo alcuni vigili a fare la ronda nel fine settimana nelle piazzole della Gatta-Pianello. Sarebbero multe giuste “particolarmente salate”.

    (Mattia Rontevroli)

    P.S. : Il ricavato delle multe dovrebbe essere destinato ai servizi per i cittadini.

    Rispondi
    • Giusto, vogliamo… vigili tutto fare, ronda alle piazzole! Ma non solo a quelle del Pianello, a tutte le piazzole! Ma anche multe a chi getta la cicca o la lattina o il sacchetto fuori dal finestrino dell’auto in corsa lungo la strada! Ma, perchè no, anche a chi passeggia in paese sotto le gallerie e butta in terra la cicca o quello che ha in mano, mentre ad un paio di metri c’è il raccoglitore…! Purtroppo quando si invoca la buona educazione si odora di vecchio e di bacucco.

      (Elio Bellocchi)

      Rispondi
  6. Questi atteggiamenti sono semplicemente la manifestazione della mancanza di senso civico, di senso del dovere nei confronti del bene comune, che è bene di tutti. Una mancanza che si allarga, poi, anche ad altri campi. E’ la precisa dimostrazione di come quel che è fuori dalla propria casa o dalla propria auto (o da se stessi) venga percepito solo in modo individualmente utilitaristico: da sfruttare, da usare e sporcare senza nessuna responsabilità. Venendo alla situazione Fonti, ero lì, nei giorni scorsi, proprio allo sbocco delle acque sul Secchia. Davanti a me una coppia di ragazzi con bottiglie di acqua minerale (di plastica). Quando se ne sono andati, la ragazza, con noncuranza, ha preso le bottiglie mezze vuote e le ha lanciate lontano sul greto del fiume. Non diamo la colpa alla politica; probabilmente, le stesse persone che sporcano, poi, saranno le prime ad andare prontamente a pretendere dai comuni, con processioni incessanti, la badilata di asfalto davanti a casa o l’allargamento di una strada per i propri comodi (a scapito di altri) o la spalata della neve davanti al proprio uscio. Perché del bene comune non gliene frega niente e non sarà una multa a fermarli.
    (Normanna)

    Rispondi
  7. Bravo signor Elio, sante parole!!!

    (Laura)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48