“E io boccio Errani”

"A quasi due mesi dal terremoto che ha colpito l’Emilia, restano senza soluzioni due questioni di fondo: la delocalizzazione delle industrie e gli aiuti alle attività produttive.
Prima vi è stata l’Ordinanza con la quale il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani, ha dato il via libera alle delocalizzazioni delle attività produttive dalle aree terremotate.
Dopo vi è stata la richiesta, da parte dell’intero Consiglio regionale, che suona come una bocciatura, di evitare che il trasferimento delle aziende sia per sempre.
Il Consigliere regionale del Pdl, Fabio Filippi ha dichiarato: “L’Ordinanza, di Errani, che prevedeva una delocalizzazione definitiva delle aziende terremotate, è stata, a mio avviso, sbagliata. Vi è stata troppa superficialità nelle decisioni di Errani, troppa improvvisazione e molta imperizia. Quello che serve, invece, è un’accelerazione nel riavvio delle produzioni nelle strutture non danneggiate ed il ricollocamento provvisorio, in ambito regionale, delle aziende che hanno sedi inagibili. E’ necessario inoltre proseguire nell’opera di semplificazione ed agevolazione delle procedure di reinserimento sul territorio regionale sia delle attività danneggiate che di quelle collocate in stabilimenti agibili. Conseguentemente a ciò, si deve disincentivare la delocalizzazione permanente delle attività produttive all’esterno delle aree colpite dai fenomeni sismici”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. …e andare a punto… mai?!

    (mv)

    Rispondi
  2. Ha ragione Filippi, bisognava prendere esempio da ciò che è stato fatto in Abruzzo.

    (Silvano)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48