Una serata di musica e parole: DNA alla Pietra conquista applausi e presenze

Chicco Salimbeni in volo (Foto Federica Fracassi)

Fortemente voluto dalla Provincia e sostenuto dagli amministratori locali l'evento che ha visto riuniti sul piazzale della Pietra i gruppi più celebri della montagna. DNA, Dentro di Noi, Appennino. Un paesaggio surreale e ipnotico ha accolto una folla di appassionati di musica, la Pietra illuminata a giorno ha fatto da cornice unica ai gruppi che si sono esibiti. Per prima una raffinata Mara Redeghieri che ha proposto versi appenninici con note orientali. Hanno proseguito la maratona Anima Montanara, eleganti e intensi. Lassociazione, con Massimo Zamboni, ospite speciale,  coinvolgenti e irresistibili. Hanno presentato dei brani di "A strapiombo", il nuovo CD, riuscendo a far danzare sul piazzale gente di ogni età. A chiudere il mega concerto i Portofolio, accompagnati dal Coro Bismantova e il Piccolo Sistina hanno affascinato con le loro melodie intrise di riferimenti musicali, sottolineate magistralmente dalla tromba di Tiziano Bianchi. Vero mattatore della serata Chicco Salimbeni che ha aperto l'evento su un masso, lasciandosi andare in volo con un effetto scenico molto suggestivo, recitando i versi danteschi del Purgatorio che citano Bismantova. Chicco ha intrecciato le varie esibizioni con narrazioni e riflessioni e ha più volte ricordato l'importanza del territorio nella costruzione dell'identità individuale e sociale. Una serata ricca con eccellenti musicisti, grandi professionisti, organizzata con cura da Vania Toni Management, dove ha tutto funzionato a dovere:  i bus navetta, la presenza rassicurante della Croce Verde del capoluogo, comodi posti a sedere, insomma bravi. E belli da vedere, da ascoltare, da ballare e da portarseli ancora  in mente, fino alla prossima.

Le foto di Fausta Franzoni su Facebook

Le foto di Redacon del backstage

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

10 Commenti

  1. Geniale Chicco, rappresentazione degna del miglior Fellini. Finalmente il IV canto del Purgatorio declamato dal nostro concittadino in grado di farci sentire parte inscindibile di questo meraviglioso monte che la natura ha voluto, magnanima, regalarci. Dobbiamo quindi essere riconoscenti ad essa e a chi come il Sommo poeta ha ricordato la Pietra (Bismantova) per indicare al mondo quale deve essere il percorso da compiere, pur con infiniti e quasi insormontabili difficoltà, per raggiungere la meta agognata. Ritornando alla serata e alle performances degli artisti che si sono generosamente esibiti, tutti, nessuno escluso, di alto livello, supportati da una folla entusiasta, con scroscianti e continui applausi. Ritornando a Chicco Salimbeni e alla sua originale impaginazione di questo fantasioso e mirabile racconto, sensazionale l’apertura della serata che a tratti ci ha fatto anche preoccupare con la simulazione improvvisa del volo dalla cima di quell’eterno masso che domina piazzale Dante, lo ringraziamo e lo ricorderemo a lungo. Personalmente sono contento del successo di Chicco Salimbeni di ier sera anche perchè alcuni mesi fa un piccolo mattoncino l’avevo piazzato anch’io. Venuto a conoscenza che Chicco si stava esibendo in molte città d’Italia declamando “La Divina commedia”, mi permisi di sollecitare le autorità e quanti si interessano di queste cose di invitare il Salimbeni per una o più rappresentazioni. Questa volta chi ha fortemente voluto questo spettacolo ha dimostrato che non sempre i latini ci prendevano perchè ha smentito il detto (nemo profeta in patria est).
    Saluti.

    (Sergio Tagliati, Castelnovo ne’ Monti, 18 agosto 2012)

    Rispondi
  2. Purtroppo per motivi di salute non ho potuto partecipare, ma dal racconto di mia moglie e dalle foto credo di capire che sia stata una grande serata, grandissimo Chicco (smentiamo pure i latini) e grandissimi tutti coloro hanno contribuito. Dovrebbero esser più frequenti queste serate, anche per valorizzare sempre più questa nostra unicità che è la Pietra!!!!!

    (Andrea Zini)

    Rispondi
  3. Orgoglio montanaro, sono stati e siamo grandi…

    (Antenore)

    Rispondi
  4. Il “ragazzo del Peep” si è risentito perchè non lo hai menzionato fra i personaggi del tuo discorso! Siamo orgogliosi di tutto quello che fai e sei. E anche di Vania che è una grande manager!

    (Famiglia Salimbeni – Zanelli – Rossi)

    P.S. – La Giovi ha detto che quando volete piega cappelletti per tutta la provincia!

    Rispondi
  5. Purtroppo per impegni professionali non ho potuto essere presente all’incantevole serata che come Comune ho fortemente voluto grazie anche e soprattutto alla Provincia e alla sua presidente. Vorrei congratularmi con Chicco: molte persone mi hanno detto che è stato davvero molto bravo, cantore della nostra terra, del nostro paesaggio, della nostra Pietra, della nostra cultura e musica. Complimenti anche a tutti i nostri artisti che si sono esibiti a Bismantova e alla organizzazione.

    (Gian Luca Marconi, sindaco)

    Rispondi
  6. Caro sindaco, come sarebbe bello che tutti i concerti fossero fatti alla Pietra!… Piacerebbero molto anche a chi non ci va.

    (Paolo M.)

    Rispondi
  7. Il tempo è… UN GALANTUOMO… e pensare che era stata una mia idea di quando ero direttore alla Confcommercio e, sempre con testimoni, ero andato in Comune a Castelnovo ne’ Monti ad esporre il mio progetto. Ebbi l’appoggio incondizionato del sindaco Silvetti, ma l’ostacolo da superare era il permesso dei Benedettini, responsabili di tutti gli eventi. Alla mia richiesta, nonostante ci fossero tutte le garanzie per uno spettacolo “puro e casto”, ci fu un NO… senza se e senza ma… LA PIETRA, PIAZZALE COMPRESO, ERA LUOGO SOLO DI CULTO… ed è andata bene che non mi hanno scomunicato!!!!!! Comunque complimenti e speriamo in altri spettacoli, peccato che abbiano vietato l’illuminazione della Pietra… ma se tale illuminazione vietava agl uccelli di prolificare… è stato risolto un bel problema!!!! A proposito avevo già anche il titolo… LA PIETRA … COLORI E SUONI…

    (Andrea)

    Rispondi
  8. Che bello! Bello ciò che è avvenuto, bello il ricordo che rimane, bello l’affetto della gente, bello il sentire che il bersaglio è stato centrato. Da anni i miei sentimenti i miei sogni, i miei progetti per la terra in cui affondo le mie radici e da cui i miei rami si sono allargati premevano con irruenza dentro me. Ora hanno trovato il loro corso, con parole più mature e non sono più massi spigolosi, ma ciottoli levigati su cui potersi sedere, o da mettere in tasca e tirare fuori quando si vuole. Sono sereno. Pieno di gioia.
    Ora sono le vostre parole a riempire me, il vostro stupore, la vostra riconoscenza. L’ecosistema funziona ancora, funziona di nuovo!
    Ci siamo trovati e ritrovati ai piedi del Monte Sacro, la nostra Pietra, e credo che sarà difficile ora, tornare a staccarci.
    Abbiamo fatto il primo passo, come quello che simbolicamente ho fatto io col vuoto sotto, e si è trasformato in volo! Ora non perdiamo più il gusto di quella meravigliosa vertigine che è l’entusiasmo.
    Grazie del vostro affetto.

    (Chicco)

    Rispondi
  9. Sono un artista romano che vive da più di due anni a Castelnovo e mi permetto di intervenire per fare i complimenti a tutti ed anche un piccolo appunto. Innanzitutto i complimenti. E’ stata una bellissima serata, ricca di emozione e di sorprese, la sorpresa per la quantità e la qualità dei progetti musicali che questa zona riesce ad esprimere, per l’attenzione che il pubblico, molto numeroso, ha dimostrato, per la capacità di esprimersi e di recepire idee musicali affatto scontate e legate al territorio. Non è così quasi dappertutto ed è bello che qui invece succeda.
    Poi l’appunto. Mi è sembrata un po’ troppo prolungata l’esibizione di un paio di gruppi che ha costretto il gruppo di Tiziano Bianchi a suonare, come diciamo a Roma, dopo gli spari, cioè un po’ tardi… Poi credo che sarebbe stato meglio se Lassociazione, indubbio clou della serata, avesse concluso il concerto. Comunque tutti bravissimi e un bravo speciale da parte mia a Mara Redeghieri e al suo magnifico ensemble, alla loro bellissima e raffinata proposta musicale. Infine un applauso ad Enrico Salimbeni che ha saputo porre un acrobatico omaggio a Dante e intrattenere magicamente il pubblico durante i cambi di palco. Eccezionale!!!!

    (Sergio Cardone)

    Rispondi
  10. Inizio il mio commento scusandomi per il ritardo, dovuto al fatto che mi sono “regalata” una settimana di totale relax isolata dal resto del mondo. Ne avevo bisogno per ricaricare le pile e fare il pieno di energia, necessario per ripartire con nuovi progetti. Ringrazio tutti per le tante dimostrazioni di affetto e complimenti per D.N.A., un grande evento che ha lasciato il segno sul nostro territorio e che rimarrà (ne sono certa) indelebile, nella memoria e nel cuore di chi ha condiviso la magia di una serata unica. La fatica di mesi di lavoro, condivisa con Chicco Salimbeni, è stata ripagata in ogni suo aspetto.
    Soddisfazione e gioia grande! Spero che questo diventi un appuntamento annuale…, io e Chicco siamo pronti per il 2013. Ciao!

    (Vania)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48