Ma non è stato un Bianco Natale

Bianco Natale? No, quest'anno la sfumatura è decisamente tendente al grigio. Per il tempo, per la crisi. In Alta Val d'Enza e a Valcieca in particolare mai come quest'anno si è sentito il morso della crisi.
Senza neve anche la stazione sciistica di Prato Spilla è rimasta chiusa: i turisti amanti degli sport invernali che salivano dal passo del Lagastrello, provenienti dalle province di Massa, La Spezia e Genova quest'anno non si sono visti proprio per la mancanza della materia prima, la neve. Ristoranti, bar, trattorie, luoghi pubblici quasi deserti: i commercianti lanciano l'allarme rosso per una situazione che può solo peggiorare, si spera per le festività dell'ultimo dell'anno anche se ormai il recupero sarà molto difficile. E' andata meglio dal punto di vista religioso: piene di fedeli tutte le chiese in cui si sono celebrati i riti della Natività di Nostro Signore, specialmente laddove si sono tenute le messe della mezzanotte alla vigilia di Natale. Vigilia che ha visto il bel tempo sull'Appennino tosco-emiliano; il giorno di Natale all'insegna del grigio con i montanari nelle case a festeggiare lungamente con i piedi sotto le tavole il giorno di festa con le specialità gastronomiche di montagna e il giorno di Santo Stefano all'insegna della pioggia battente sull'Alta Val d'Enza e a Valcieca. Temperature comunque rimaste decisamente miti, da primavera più che da fine dell'anno. Sono ritornati in valle i montanari che abitano durante l'anno nelle città ma non si sono visti i turisti, forse per la crisi che ci attanaglia tutti, forse per il tempo per niente invernale.

 

(Francesco Compari)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48