Nel prossimo week-end c’è il Ventasso day: tra pecorino e campanacci

Mostra dei campanacci

Mostra dei campanacci

Il Ventasso Day non vuole essere solo una delle tante feste paesane che si tengono nei paesi montani nel periodo estivo, improntate prevalentemente su musica, balli e degustazioni varie; è un evento che vuole coniugare tradizioni montanare, natura, sport e cultura.

Questo evento, nato dal mitico “Fojonco”, nel tempo si è ampliato e modificato, proponendo attività di vario genere legate allo sport e alle tradizioni. Oltre a proporre il classico Trail del Fojonco  per chi ama correre lungo sentieri montani, attraverso borghi antichi, boschi secolari, fontane da cui sgorga acqua fresca e pura e paesaggi da fiaba, propone altri eventi di grande interesse.

Primo tra tutti il concorso dedicato al Pecorino dell'Appennino Reggiano che, sotto l'egida del Conva e delle associazioni di categoria agricole, vedrà sfidarsi i produttori del tipico prodotto ma anche i produttori casalinghi. Affiancato ad esso, la mostra dei Campanacci, che nell’edizione 2013 propone una mostra di livello internazionale. Saranno esposti campanacci provenienti da vari continenti (Africa, Oriente, Europa e da varie Regioni Italiane); questi campanacci ci racconteranno secoli di storia della vita contadina da cui provengono le origini di tanti di noi, migliaia di campanacci che da secoli si tramandano di padre in figlio.

La montagna da sempre è stata terra di lavoratori tenaci e instancabili e anche da queste terre disagiate il montanaro riusciva a trarre gli alimenti per la propria sopravvivenza; da qui è nata l’idea di proporre il concorso del pecorino casareccio, fatto sul posto, un alimento che veniva prodotto in ogni casa dalle mogli dei pastori, che con le loro mani esperte trasformavano un duro lavoro in un prodotto alimentare che per secoli è stato uno dei prodotti principi dell’alimentazione umana.

Ma in questa edizione il Ventasso Day ha voluto arrivare fino alle stelle, alle Stelle del Ventasso; sabato 10 agosto alle ore 18,00 inizierà la registrazione di chi vorrà salire sulla vetta del Ventasso per ammirare a 360° le stelle cadenti dalla volta celeste nella notte di San Lorenzo; lontano da ogni rumore o sorgente luminosa sembrerà di toccare il cielo con le proprie mani e i desideri che ognuno esprimerà nel vedere cadere una stella sembreranno più reali.

Per la salita, guidata da persona esperta, ci si dovrà dotare di lampada o frontalino, scarpe da ginnastica tassellate o scarponcini da trekking e un pile; la salita notturna, fatta con passo lento da alpino darà emozioni indimenticabili e sulla vetta un Astrofilo vi farà conoscere le varie stelle del firmamento.

Terminata l’escursione si potrà degustare al Campo Base una grigliata casareccia, la cucina è aperta a tutti, sia per coloro che saliranno in vetta che per coloro che vi rinunceranno.

A tutto questo si aggiungerà l’accoglienza degli Alpini, della Pro Loco, dell’Auser, della Protezione Civile e di altre Associazioni che vogliono far conoscere le bellezze del nostro territorio.

Concorso Ventasso day

Lino Franzini Capogruppo  Alpini e Protezione Civile di Ramiseto

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Complimenti agli organizzatori, queste sono le cose belle che la montagna può e deve offrire, ben vengano salcicce, tortelli e feste, ma il Ventasso day offre qualcosa di diverso, un qualcosa che può attirare tutti, dai ragazzi ai nonni, dagli atleti ai semplici escursionisti, ai curiosi e agli amanti della natura.

    (Davide)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48