Franco Chiarabini è campione dei funghi. AGGIORNAMENTO – La classifica

Franco Chiarabini

Franco Chiarabini campione mondiale fungino. Cerreto Laghi nell'occasione ha fatto registrare il tutto esaurito in diversi alberghi . È la prima volta che accade in questa stagione. Cento persone prenotate con le loro famiglie non di passaggio ma con soggiorno e pernottamento sono qualcosa di diverso rispetto il semplice appassionante andar per funghi.

"Oggi l''Autunno d'Appennino' diventa prodotto turistico a tutto tondo e la raccolta funghi, fino a ieri solo attività hobbystica regolamentata, diventa anch'essa prodotto turistico ed economico. Da dopolavoro a green economy d'Appennino", ha detto il presidente del Parco nazionale Fausto Giovanelli.

"Si tratta di un'esperienza concreta di ricerca e sviluppo di nuove economie e di innovazione di quelle tradizionali. E' altresì un'esperienza che propone il nostro Appennino e il suo autunno, in tutti i loro valori, oltre i confini dei suoi tradizionali utenti in questa stagione".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

6 Commenti

  1. Grandissimo Franco!

    (Davide Marazzi)

    Rispondi
  2. Com’è andata dal punto di vista delle “catture”? Il meteo com’è stato? Quanti i partecipanti? Ad ogni modo speriamo diventi un appuntamento fisso per Cerreto Laghi, senz’altro anima il paese fuori stagione e rappresenta un’opportunità in più per tutti.

    (Miriano)

    Rispondi
  3. I Vincitori del Campionato mondiale del fundo 2013.
    È di Villa Minozzo il campione del primo mondiale del fungo che si è svolto nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano: Franco Chiarabini vince portando sul podio 1,266 chilogrammi di porcini. La Combinata Appenninica è stata vinta da Alberto Rozzi che, tra funghi e rifiuti, ha raccolto 9,587 chilogrammi. Alberto è il più giovane concorrente del mondiale, ha 14 anni e risiede a Monchio delle Corti. Cerreto Laghi ha ospitato questo fine settimana il Primo Campionato Mondiale del Fungo. Sono stati centotre i cercatori che da tutta Italia, Svizzera e Francia hanno risposto all’invito del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano che insieme alla cooperativa paese “I Briganti del Cerreto” hanno organizzato il campionato, in collaborazione con il Comune di Collagna e l’associazione “A passeggio nel bosco”. Sono interventi al Mondiale Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale, Pierluigi Saccardi vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Paolo Bargiacchi sindaco di Collagna. Gli arrivi a Cerreto Laghi sono iniziati già all’alba di sabato e in poco tempo le strutture turistiche si sono riempite. La sera il bar ristorante Igloo ha ospitato l’affollata riunione durante la quale è stato spiegato il regolamento della competizione. I cercatori hanno scelto se partecipare alla gara tradizionale (due ore di tempo per raccogliere funghi fino a tre chilogrammi; vincitore chi raggiungeva il peso massimo nel minor tempo, oppure chi raccoglieva più funghi) o alla Combinata Appenninica che prevedeva la raccolta di funghi e contemporaneamente di rifiuti. I concorrenti che hanno scelto la Combinata Appenninica sono stati 22.

    Ecco i vincitori:

    CAMPIONATO MONDIALE DEL FUNGO 2013
    1 Franco Chiarabini – pett. n. 63 – kg 1,266
    2 Costantino Cardinali – pett. n. 50 – kg 1,262
    3 Matteo Costoli – pett. n. 86 – kg 0,974
    4 Matteo Pietrelli – pett. n. 5 – kg 0,904

    Tra il secondo classificato e primo c’è un differenza di 4 grammi!

    COMBINATA
    1 Alberto Rozzi – pett. n 83 – kg 9.587
    2 Marco Montanari – pett n. 8 – kg 7,864
    3 Monica Mellon – pett. n. 48 kg 4,033

    FUNGO PIÙ BELLO
    1 Matteo Pietrelli – pett. n. 5
    2 Giorgio Fontanelli – pett. n. 96
    3 Giovanna Zavariesi – pett. n. 78

    Giorgio Fontanili, secondo alla combinata, sarebbe stato il campione del mondiale perché ha trovato più funghi di tutti gli altri concorrenti.

    FUNGO PIÙ PESANTE
    1 Alessandro Nigro – pett. n. 35 – 610 gr
    2 Franco Chiarebini – pett. n. 63 – 440 gr
    3 Cristian Montanari – pett n 19 – 434 gr

    CRONOFUNGO a cui hanno partecipato solo i giornalisti accreditati al Campionato del Fungo
    1 Patrizia Malatto (Tavola d’Autore)
    2 Paolo Squillaciotti (fotografo)
    3 Ex aequo Emanuela Rosi (La Nazione) – Andrea Ferraretto (La Stampa)

    FOTO FUNGO
    1 Marco Montanari (foto)
    2 Renato Farina Cerreto Alpi (foto)
    3 Arianna Rossi Reggio Emilia (foto)
    Premio Speciale a Cinzia Rossi per la foto più ironica

    Le provenienze dei concorrenti sono le più varie: Cerveteri (Roma), Napoli, tanti dalla Lombardia, un folto gruppo di aretini, dal Lago di Garda. E poi Parma, Reggio Emilia, La Spezia. Dall’estero Svizzera (Lugano) e Francia (Marsiglia).

    Il “Wolf Group” di san Martino di Sinzano (PR) è stato quello più numeroso, seguito dagli amici di Arezzo.

    Uno dei partecipanti ha detto ha al giudice Renato Farina: “Durante la gara ho trovato due porcini. Poi sono tornato dove li ho presi è ne ho raccolti tre chili”.

    La raccolta di tutto il Campionato ha fruttato complessivamente 20 kg di funghi e 50 kg di spazzatura.

    “Fantastico! – dice entusiasta e riconoscente Fra Ranaldo – Tanti amici concorrenti che hanno capito il senso della manifestazione e che hanno già nel loro dna il rispetto ambientale. Tutti insieme abbiamo sconfitto anche il ciclone Penelope. Un grazie di cuore agli amici Giuseppe Vignali e Renato Farina che hanno ideato con me questo progetto; ringraziamento speciale ai ragazzi del Parco Nazionale, ai Briganti e ai cerretani. Tutti insieme abbiamo acquisito l’esperienza del primo mondiale, ora sappiamo come si fa! Aiutateci a migliorare e a crescere perché il Mondiale 2014 riesca ancora meglio”.

    (Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano)

    Rispondi
  4. Che spettacolo, pensare che Cerreto laghi nelle cartine didtribuite dall’Ente Parco non è segnato e insieme a Cervarezza terme, anch’essa non segnata, sono le località della provincia con più pernottamenti.

    (Giuseppe Ferrari)

    Rispondi
  5. Grazie al Parco per l’accurata descrizione dell’evento, per il prossimo anno aggiornate però le cartine… Complimenti a tutti i partecipanti e agli organizzatori.

    (Miriano)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48