Ricordando Mara

Mara Marmiroli

Mara Marmiroli

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Con immenso dolore comunichiamo che lunedì pomeriggio, 28 ottobre, è morta la nostra carissima amica Mara Marmiroli, attivissima in molte realtà cittadine, dopo aver affrontato, con quel coraggio che l’ha sempre caratterizzata, la brutta malattia che l'ha colpita.

Vorremmo ricordarla con la sua grande energia in tante lotte, tra le quali certamente quella contro le mafie. Il suo è stato e resta un esempio di cittadina che ha creduto possibile contrastare le mafie e impegnarsi per la legalità, per una società più giusta e solidale, partendo da azioni concrete, scelte quotidiane, partecipando a vari comitati che ha contribuito a far nascere nella società civile, dandosi da fare in prima persona per il bene comune e la democrazia.

Oltre a svolgere con grande sensibilità e responsabilità il suo lavoro, presso il Consorzio Oscar Romero, e ad essere attiva nella Scuola di Pace, Mara si è impegnata profondamente e con grande disponibilità per la nascita diCoLoRe (Coordinamento Locride - Reggio Emilia), del Comitato 1° marzo 2010, dell'Associazione COLORE - Cittadini contro le mafie e dell'Alleanza reggiana per una società senza mafie, per cui ha dato un aiuto indispensabile. Il giorno stesso della firma dell’Alleanza reggiana, il 5 novembre 2011, nel suo intervento Mara ha affermato: “Riteniamo necessario che ciascuno faccia del proprio meglio all’interno del proprio ruolo. Facciamo in questo modo la nostra parte di cittadini: qui viviamo e cresciamo i nostri figli e allora diamo il nostro contributo”. Insieme al marito Marco, condivideva l’impegno di costruire una società migliore per la figlia, Agnese, i suoi coetanei e le generazioni future. Lo sentiva come un imperativo, un compito al quale non ci si può sottrarre in un tempo di diffusa illegalità e di crisi etica.

La porteremo sempre nel cuore, e così continuerà insieme a noi a impegnarsi per una società più giusta e solidale.

Ci uniamo ai suoi familiari e ai suoi cari, insieme ai suoi tanti amici, con un affettuoso abbraccio alla nostra cara Mara.

I funerali si terranno mercoledì 30 ottobre, alle ore 15, nella chiesa di San Bartolomeo.

(Associazione Colore-Cittadini contro le mafie)

* * *

Profondo cordoglio ha suscitato in Camera di commercio la prematura scomparsa di Mara Marmiroli, attivissima protagonista delle attività dell’Associazione Colore-cittadini contro le mafie e del Consorzio Oscar Romero, sino a quando è stata stroncata da una malattia che non le ha lasciato speranze.
Mara Marmiroli – ricorda il presidente della Camera di Commercio, Enrico Bini  si è impegnata senza riserve per la nascita di COLORE (Coordinamento Locride-Reggio Emilia), è stata tra i protagonisti del Comitato 1 marzo 2010 ed ha contribuito, oltre che assistito, alla sottoscrizione del Protocollo per la legalità siglato dalle Camere di Commercio di Reggio Emilia, Modena, Caltanissetta e Crotone proprio il 1° marzo 2010 a Palazzo Scaruffi”.
Il suo impegno – prosegue Bini – l’ha portata ad essere protagonista anche dell'Alleanza reggiana per una società senza mafie, e il suo è stato davvero un aiuto fondamentale, assicurato sempre con grande disponibilità”.
Oggi – aggiunge il presidente della Camera di commercio - la ricordiamo con commozione e gratitudine per l’energia e l’impegno che ha espresso in tante situazioni, e tra queste spicca certamente anche il contrasto al crimine organizzato”.
Mara Marmiroli – conclude Bini – è stata l’esempio di una donna e cittadina che ha creduto possibile contrastare le mafie, impegnandosi ed esponendosi in prima persona per costruire una società più giusta e solidale con azioni continue e concrete”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Sapevo da tempo della terribile malattia, spero che ora non soffra più. La ricordo come la persona più buona che abbia mai conosciuto, sempre disponibile, serena e bella proprio come un’angelo, l’angelo che sarà diventata. Ora mio zio si prenderà cure di lei in Paradiso. Anche se per poco, grazie per aver avuto la possibilità di conoscerti. Ciao, Mara.

    (Sara Rampini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48