Home Cronaca Violenza alle donne: ricordarlo agli uomini (iniziativa il 30/11 a Castelnovo ne’...

Violenza alle donne: ricordarlo agli uomini (iniziativa il 30/11 a Castelnovo ne’ Monti)

3
0

Nell’ambito della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che viene celebrata oggi, 25 novembre, l’assessorato castelnovese alle pari opportunità, insieme all’associazione “Per te, donne insieme contro la violenza”, ha organizzato una serie di iniziative per stimolare un dialogo aperto e franco che possa contribuire al cambiamento culturale indispensabile per arginare questi terribili fenomeni, che purtroppo continuano ad essere presenti quotidianamente nelle cronache nazionali e locali, arrivando spesso a casi di “femminicidio”.

La prima di queste iniziative è in programma giovedì 28 novembre p.v.: al Teatro Bismantova, alle 21, sarà proiettato il film-documentario “Una su tre”, di Claudio Bozzatello, il cui titolo si riferisce alla statistica secondo cui in Italia una donna su tre ha subito e subisce violenze dal partner. Un tipo di violenza che non vive in realtà lontane, incivili, straniere, degradate, ma colpisce in modo trasversale donne e uomini di ogni livello sociale e culturale.

L’evento principale sarà poi sabato 30 novembre: una tavola rotonda in cui uomini e donne si confronteranno sul tema della violenza, ed in particolare sulla nuova legge 13/2013 sul tema specifico delle azioni concrete di contrasto alla violenza, che sarà illustrata dalla sen. Leana Pignedoli. Inoltre interverranno la direttrice del distretto sanitario Maria Luisa Muzzini, l’artista Simona Sentieri, rappresentanti della Fondazione Don Zanni, il sindaco Gian Luca Marconi, Ameya Gabriella Canovi, l’assessore alle pari opportunità Filomena Mola, rappresentanti dell’associazione Per Te. L’appuntamento è fissato dalle ore 17 nella sala del Consiglio di Castelnovo.

Infine, la stessa sera di sabato 30 novembre, ci sarà una cena insieme, aperta a tutti, nella sala polivalente di Leguigno, a base di gnocco fritto e salumi (costo 15 € bevande incluse) il cui ricavato andrà a finanziare iniziative di tutela dei diritti fondamentali delle donne.

Sul senso delle iniziative spiega l’assessore Mola: “Riuscire a dialogare di un tema urgentissimo e grave come la violenza sulle donne è fondamentale ed è fondamentale che in questo dialogo siano coinvolti alla pari anche gli uomini, perché è necessario passare anche attraverso la loro sensibilità per innescare un grande cambiamento culturale, di cui si avverte il bisogno. Credo che non sia più sufficiente trasmettere il messaggio che la violenza verso una donna è una cosa orribile, che degrada in primis chi la commette, ma anche che sia necessario modificare l’immagine stessa con cui oggi vengono proposti oggi modelli femminili da parte dei principali media, nel mondo ed in particolare in Italia. Penso che la gravissima situazione attuale infatti sia figlia di anni in cui la donna è stata presentata troppe volte come oggetto una immagine che probabilmente è stata interiorizzata da molti uomini. Per cambiare questa immagine, come anche quella che ancora vediamo spesso diffusa in cui la donna in famiglia viene presentata quasi col ruolo della serva, si dovrà iniziare secondo me da una educazione fin da ragazzi, e lavorare molto all’interno delle stesse famiglie, che sono il teatro della netta maggioranza dei casi di violenza”.

* * *

Correlati:

- Violenza sulle donne: i dati della nostra regione (24 novembre 2013)

 

Articolo precedenteMa forse non era il tempo giusto per escursioni in montagna
Articolo successivoPrevenzione rischio sismico: ecco i contributi disponibili

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.