Home Sport Star bene al Circolo tennis

Star bene al Circolo tennis

5
1

Tennis

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

In questi giorni è stata siglata la convenzione definitiva tra Amministrazione comunale di Castelnovo ne' Monti e Circolo tennis Appenino reggiano per la gestione degli impianti di via M.L. King.

Dal 2011 al 2013 il Circolo tennis è stato radicalmente ristrutturato con un intervento pubblico-privato di grande successo. Il consiglio di amministrazione, composto dal presidente Vittorio Malvolti e da sei consiglieri (Duccio Marconi, Simone Bazzoli, Mario Malagoli, Pietro Comastri, Giovanni Ferri e Riccardo Canterini) ha lavorato con intensità per trasformare il vecchio Circolo tennis Bismantova nel nuovo Circolo Appennino reggiano che vuole aggregare tutti i tennisti della montagna.

Nel 2012 è stata inaugurata la nuova struttura coperta con i campi "I play it”, mentre nel 2013 ad ottobre si è arrivati all’inaugurazione del nuovo polo sportivo (comprensivo del campo in sintetico da calcio) che per il tennis ha significato una nuova club house e dei nuovi spogliatoi.

Diversi in questo contesto gli interventi per migliorare il parco e i campi in terra rossa all’aperto.

Oggi la società conta 102 soci effettivi, 130 ragazzi iscritti alla Scuola addestramento tennis (Sat) e oltre 70 adulti iscritti ai corsi senior. Tutto questo è stato possibile anche grazie alla forte partnership creata con il Circolo tennis Albinea ed i suoi maestri che operano al Circolo tutta la settimana e che in estate aiutano ad organizzare i campi estivi che ogni anno riscuotono un grande successo per i più piccoli, che possono trascorrere le giornate estive insieme e all’insegna dello sport.

Numerose persone utilizzano oggi gli impianti del tennis e non solo, visto che il campo in sintetico è usato tutta l’estate da ragazzi che giocano a basket o calcetto e la club house è diventata punto di ritrovo per giocatori di carte ed altre iniziative.

Nella serata di beneficenza della befana, ad esempio, sono stati raccolti 1075 euro donati ai responsabili del progetto "Nautilus" per l’acquisto di un macchinario per il reparto rianimazione dell’ospedale S. Anna, in memoria di Silvia Piazzi recentemente scomparsa.

(I responsabili del Circolo)

 

Articolo precedente“Grazie”
Articolo successivoSuccede spesso che una trave nell’occhio non dia noia

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.