“Non ostruzionismo, non opposizione: solo degrado”

Leana PignedolijpgAbbiamo chiesto, scrivendo ad entrambe alla rispettiva casella di posta elettronica del Senato, alle reggiane Leana Pignedoli e Maria Mussini, rispettivamente senatrice del Pd e del M5S, una loro opinione sui fatti avvenuti nei giorni scorsi nei palazzi del potere a Roma, in particolare il caos avvenuto alla Camera dei Deputati giovedì 29 gennaio. La prima ci ha riscontrato, la seconda no. Ecco quanto.

-----

Sen. Pignedoli, che succede?

Quello che è avvenuto alla Camera di una gravità assoluta. Non è ostruzionismo. Non è opposizione, ma solo un livello di degrado che offende tutti gli italiani prima ancora che i gruppi in aula, compreso l'atto di forza da parte dell'onorevole Dambruoso di Scelta civica. In democrazia la maggioranza deve poter essere messa in condizione di deliberare e l'opposizione ha il diritto di mettere in atto ogni strumento per rallentare la decisione, ma non può impedirla. Di qualsiasi tema si tratti.

Dal M5S lamentano la compressione dei diritti della minoranza.

Qualsiasi opinione si abbia, se inizia l'imposizione del proprio pensiero attraverso l'assalto alla presidenza e l'occupazione per impedire lo svolgersi delle commissioni, con tanto di insulti verbali, termina il senso del Parlamento. E' il ricorso alla violenza "quando non la pensi come me". Non riesco a convincerti allora rovescio il tavolo, allora faccio l'assalto via web alla presidente della Camera. Insulti sessisti, minacce di stupro. Il passo da questo al manganello è breve, che sia consapevole o no.

"Sta prevalendo l'ala estremista ma non sono tutti così i grillini"

Ciò che mi dispiace è vedere colleghi del gruppo 5 Stelle (almeno al Senato, dove ho contatti diretti) che nulla hanno a che fare con queste modalità. Persone di grande correttezza che si impegnano per migliorare il Paese e dopo una prima diffidenza ora si confrontano. Perché questo deve essere il Parlamento, confronto, ascolto dell'altro, qualche volta mediazione se preme il risultato finale per il Paese e non soltanto la propria visibilità. Evidentemente tra i 5 Stelle sta prevalendo il gruppo più estremista, quello della logica dello scontro a prescindere, la logica del sottrarsi ad ogni responsabilità, quello delle oscenità contro le donne. Quella parte che non sa fare altro che questo. Non avendo accettato di riformare legge elettorale hanno deciso di tornare sulle prime pagine con questi atti. Una spirale che trascina giù verso lo sfascio a tutto campo, nessun dialogo, messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica. Non si deve parlare con nessuno, si esce dall'aula quando non si è d'accordo... Lo trovo preoccupante. Molto.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

33 Commenti

  1. Ci eravamo già accorti che il PD non ha la più pallida idea di cosa sia l’opposizione. Io credo che l’opposizione del M5S sia la parte migliore della politica attuale, senza di loro passerebbero tutti i giorni le varie fregature che voi del PD e del PDL inserite a tradimento nei decreti; questo sì che è grave e schifoso (vedi favori alle banche, alle slot, tagli di stipendio ai professori…). La violenza fisica va condannata sempre, ma se provo a mettermi nei panni di una persona onesta che in Parlamento vi vede intenti a fregarci e a tradire i vostri elettori senza ritegno… Non condivido ma capisco benissimo!

    (Cinzia)

    Rispondi
  2. Persona onesta? E’ onesto menare la gente in aula? Si risolvono forse le cose così? A chi giova, agli italiani?

    (Marco Notari)

    Rispondi
    • Tanto per chiarire: l’unica che si è beccata un ceffone è stata una deputata dei 5 Stelle, da un questore di quelli sobri (anche a menare le mani, evidentemente) di “Scelta civica”! Sull’intervento della Senatrice… bah, come si dice: “Un bel silenzio non fu mai scritto!”. Totalmente inutile, difensivo e che non spiega il perchè del favoloso regalo alle banche, quindi, intervento evitabilissimo!

      (Mauro Pigozzi)

      Rispondi
  3. Trovo un pochino fuori luogo il commento della Senatrice. Ci siamo giá dimenticati che ha votato a favore delle slot (oltretutto senza sapere di cosa si trattava) oppure contro i tagli alle pensioni d’oro? Siamo sicuri che il M5S sia l’unico responsabile del degrado da lei citato? Ci siamo mai chiesti perché sia nato e perchè abbia trovato così tanti consensi? Magari farsi un esame di coscienza prima sarebbe meglio! Piuttosto la Senatrice spieghi ai cittadini perché il PD ha regalato tutti questi soldi alle banche quando si sarebbero potute aiutare tante aziende in difficoltà o tante persone che hanno perso il lavoro! Senatrice, siete troppo impegnati a salvaguardare gli interessi di pochi! Non condivido la rissa in parlamento sia ben chiaro (comunque non era la prima volta che succedeva) ma condivido l’opposizione del M5S da cui il PD avrebbe solo dovuto imparare!

    (Cristiano)

    Rispondi
  4. Se si vuole è giusto fare una battaglia sui metodi; è molto probabile che i 5S stiano utilizzando quelli sbagliati. Se però vogliamo entrare nel merito sarebbe bene mettere l’accento su tante cose, signora Senatrice, ma riporto solo quelle che ritengo prioritarie: cuneo fiscale, legge anticorruzione, taglio dei costi della politica, per la legge elettorale riuscite sempre e comunque a riesumare Berslusconi. In un anno su questi temi comunque avete fatto zero, dato non contestabile e sul quale non è possibile arroccare punti di difesa, lavorate e vedrete che anche i 5S avranno poco a cui attaccarsi, ma fino ad allora credo che il malcontento non potrà fare altro che salire.

    (Andrea Ganapini)
    P.S. – Sulla situazione lavori sulla SS 63 si sa poi qualcosa?

    Rispondi
  5. Mi meraviglio di persone quale il consigliere di opposizione Federico Tamburini, che ha appoggiato recentemente un incontro del M5S. Ha in pratica legittimato quanto essi fanno. Complimenti davvero, consigliere Tamburini.

    (Commento firmato)

    Rispondi
    • Mi scusi ma, lei era presente all’incontro? A ma non pare di aver visto camicie nere o eversivi… Sinceramente neanche stupratori (visto che la Boldrini può dire/fare tutto senza essere messa alla gogna).

      (Cristiano Giampellegrini)

      Rispondi
  6. Forse il PD teme di perdere le elezioni a causa dei voti del M5S?! Sono contrario alla violenza dentro e fuori le aule del potere ma, benche più giovane di Lei senatrice, ricordo di aver visto negli anni recenti in quelle stesse aule: cappi, forconi, fette di mortadella, scritte razziste e omofobiche, politici corrotti (troppi) politici incapaci, attrici porno ect ect. Fare gli indignati adesso mi sembra onestamente tardi.

    (Sig. G)

    Rispondi
  7. Ma scusate, leggete “Il Fatto quotidiano”, “Il Resto del Carlino”…? Hanno dato già dato 4 miliardi dei nostri soldi del IMU a Intesa S. Paolo e Unicredit. Secondo voi il movimento 5 Stelle (non sono deputati ma cittadini) non può protestare? Si dà la colpa al Movimento 5 Stelle ma non vi ricordate che quando è caduto il governo Prodi il Popolo della libertà ha festeggiato buttando via spumante e mangiando mortadella? Roba da osteria, non da Parlamento. Il PD e il PDL non hanno mai fatto niente, adesso che sono insieme stanno facendo solo guai, Letta dice che c’è la ripresa ma come mai tante ditte stanno andando in cassa integrazione e molte ditte qua in montagna stanno fallendo?

    (Fabrizio Chionsi)

    Rispondi
  8. Razza di ipocriti, non sapete che cosa è il Movimento 5 Stelle.

    (Daniele)

    Rispondi
  9. La senatrice Mussini non ha risposto perchè è attualmente in missione in Medio Oriente con la Commissione Esteri del Senato, organismo nel quale è entrata in virtù della sua conoscenza dei temi in questione e della lingua turca, oltre che dell’inglese, ovvio. Quanti parlamentari pidini della nostra provincia sono in grado di spiaccicare almeno una parola in un idioma diverso da quello nazionale? Chi sono i rozzi, grezzi e ignoranti? Non confondeteci coi leghisti, per favore. Saluti.

    (Grillino pianzano Govi)

    Rispondi
  10. Buongiorno. La cittadina Maria Mussini si trova al momento in missione in Medio Oriente con la commissione esteri del Senato. Come suo costume sicuramente risponderà al vostro invito appena le sarà possibile.

    (Gruppo M5S – Castelnovo ne’ Monti)

    Rispondi
  11. Tutti contro il Movimento 5 Stelle, ora più che mai appare evidente che non esiste più la destra o la sinistra: tutti uguali, non c’è dubbio. Tutti pronti solo a difendere i propri interessi, è chiaro che non fa comodo avere il Movimento che denuncia le cose che altrimenti passerebbero come sempre avvenuto, senza colpo ferire. Non basta chiedere poi scusa, signora Senatrice.

    (Robbi)

    Rispondi
  12. Indubbiamente in Parlamento non è stato dato un gran spettacolo anche se, a mio parere, i media non hanno dato sufficiente risalto all’aggressione subita dalla deputata Lupo alla quale, ahimè, non è seguita alcuna manifestazione di solidarietà da parte, se non altro, della componente femminile della Camera. Vorrei vedere i titoli dei giornali se un deputato del M5S menasse uno di loro. Capisco la frustazione dei 5S quando vengono bocciate sistematicamente le loro proposte e quando, spesse volte, vengono avvicinati dagli altri parlamentari che gli sussurrano “qua (in Parlamento) voi non ci dovete stare”; o quando candidamente ammettono che i provvedimenti del M5S sono condivisibili ma non possono votarli per ordini ricevuti dall’alto. Comunque la si pensi, ritengo che è grazie al voto palese proposto dal M5S se Berlusconi dopo 20 anni è fuori dal Parlamento, come, tra le altre cose, la denuncia fatta per la presenza dei lobbisti che aspettano fuori dalla porte delle commissioni (vedi Surgenia ecc) ripresi a loro insaputa dai “grillini”. Tutto questo però lo si apprende dalla rete e non dai media, troppo intenti a tutelare i loro interessi.

    (Corrado)

    Rispondi
  13. Prima avevo un dubbio, ma ora sono sicuro. Scusate, ma guardate i fatti: ci sono le riprese sul web, quelli che le hanno prese passano per assalitori; questa assurda campagna mediatica è dettata solo dalla paura di perdere le poltrone, dominata e pilotata dalla maggioranza per la quale ogni nefandezza è lecita. L’informazione è chiaramente pilotata. Guardate solo un piccolo paese come Castelnovo, dove quello che di negativo fa la maggioranza passa regolarmente sotto silenzio (vedi lettera Maioli: un piccolo cenno in fondo alla pagina dove nessuno va a vedere), mentre l’opposizione di turno viene regolarmente e perfidamente crocifissa da anonimi commentatori. Senatrice, per cortesia, parliamo dei contenuti e non spariamo addosso ingiustamente a chi sta davvero lavorando per noi. E’ ora di cambiare.

    (L.R.)

    —–

    Giuliano Maioli a quanto ci consta attualmente non fa parte nè di maggioranza nè di opposizione. Ammesso e non concesso che questo c’entri con l’articolo.

    (red)

    Rispondi
  14. Tu stessa, Leana, hai detto che non tutti i grillini sono così, ce lo auguriamo e, del resto, lo stesso Grillo ha cercato di farli stare buoni. A volte le discussioni trascendono e ci scappa la rissa e magari anche un ceffone che “vola nella gazzarra”. E allora toni e gesti diventano incontrollabili. Quello che vorrei sapere da Leana, la nostra senatrice, è se vi rendete conto del punto cui sono arrivate la maggior parte delle famiglie italiane: siamo in tanti a ritenere che i politici vivano del tutto avulsi dalla realtà della gente e siamo in tanti a pensare che, per cambiare situazione, non bisogna fare dei rimescolamenti ma eliminarvi proprio, certamente non fisicamente. Noi siamo presi continuamente in giro da chi ci governa, dai bugiardi (Letta è uno di questi) che vorrebbero convincerci che siamo fuori dalla crisi, che i consumi riprendono, che calano le tasse quando avete trasformato il ceto medio in povero e quello povero in miserabile. Non avete dato un solo esempio di decenza, non vi siete ridotti uno stipendio, rinunciato ad un privilegio, tagliato le pensioni d’oro (tu, mi sembra, eri fra quelli che hanno votato “no”). C’è un grande, grandissimo disagio nel vivere, tosati come pecore tra quotidiani scandali che vi vedono collusi o compromessi, Regioni, Province, Scuola, Sanità, Inps, trasporti, non c’è un settore che “vada bene”, non c’è un angolo che non nasconda spazzatura, anzi, la spazzatura è stata seminata in terreni fertili avvelenando aria, acqua e raccolti che penso mangeremo, un po’ per uno che non fa male a nessuno, mentre aumentano i morti di cancro. E nessuno sapeva… Per 30 anni chissà quante mazzette sono circolate! Termino, è chiaro che non sto facendo il processo a te, sto solo provando a spiegare come oggi consideriamo la politica che è fatta dai politici. E con questa politica sono morte la stima, la credibilità, la speranza, i valori, la dignità, perchè non esiste proprio la dignità nel rubare, nel raspare sempre lo stesso barile, nel non avere il coraggio di assumere posizioni anche difficili per cambiare una nazione in cui è sempre più difficile vivere.

    (Paola Agostini)

    Rispondi
  15. Mi fa piacere che la senatrice del M5S, Maria Mussini, conosca bene la lingua turca e anche l’inglese e possa presenziare ai lavori della Commissione Esteri del Senato in Medio Oriente. Quella che mi preoccupa è la ministra Bonino, che abbiamo vista agguerritissima in battaglie avvenute in altri tempi, che conosce cinque lingue che non le sono nè servite nè bastate per far muovere gli Indiani che continuano a trattenere i due fucilieri del San Marco, due soldati italiani in missione contro la pirateria.

    (Paola Agostini)

    Rispondi
  16. Tutta la discussione, giusta o sbagliata che sia, nasce dal vizio di accorpare vari decreti, cosa c’entra l’Imu con Bankitalia? In un Paese sommerso da alluvioni e frane penso che con i 7,5 miliardi di euro destinati alle banche si poteva fare qualcosa per la messa in sicurezza del territorio. Comunque, bentornata opposizione!

    (Pier)

    Rispondi
  17. Quello che mi piacerebbe sapere è cosa pensano della Senatrice al Nazareno, non perchè mi interessi la Senatrice, ma per conoscere un ambiente.

    (MV)

    Rispondi
  18. Piena condivisone con le parole della Senatrice. Con l’aggressività e il fanatismo non si va da nessuna parte. Servono idee e qui non ne vedo. Chi critica dopo aver avuto la possibilità di entrare al Governo, quindi costruire e non l’ha fatto, dimostra chiaramente che una certa politica preferisce distruggere stando alla finestra piuttosto che affrontare la realtà nella stanza dei bottoni. Incapacità? Mancanza di idee? Fate voi. Saluti.

    (Sergio)

    Rispondi
    • La stanza dei bottoni sarebbe la sede del PD in cui Renzi ha incontrato Berlusconi? Se preferiscono fare accordi tra loro (come hanno fatto) non diano la colpa ai grillini che non partecipano, è in Parlamento che devono dialogare i politici.
      Per quanto riguarda le idee poi… è alle tante belle idee del PD e alla loro incapacità (voglio sperare che sia incapacità) di fare opposizione che dobbiamo 20 anni di berlusconismo e, come se non bastasse, il Napolitano bis. Dopo anni di politica imbarazzante forse sarebbe più adulto prendersi le proprie responsabilità che scaricare colpe sugli altri.

      (Cinzia)

      Rispondi
  19. Da cittadino mi da molto fastidio assistere a “gazzarre” di questo tipo, aver la consapevolezza che il giorno dopo tutte le TV del mondo faranno vedere così sgradevoli immagini. Ma la cosa che mi spaventa e mi opprime di più è la modalità, il lessico che questo movimento utilizza nei confronti degli altri. Non nascondo che da uomo libero mi aspettavo che questo movimento portasse “altro” in questo Paese alla deriva, ma debbo prendere atto che tutti si sono omologati ai 2 capi “padroni” del partito/movimento. I signori Casaleggio e Grillo, milionari ridens, vogliono farci credere che lo “sterco” è solo a casa di altri; quando loro lo spargono tipo sulla Presidente della Camera, non è per far male, ma per concimare la rinascita di questo nostro Paese. Gira che ti rigira, dopo il ventennio Benito, abbiamo avuto il ventennio Silvio ora ci aspetta il ventennio Grillo/Casaleggio. Ma quanto siamo caduti in basso noi italiani, infamiamo i politici e non sappiamo che rispecchiano la nostra civiltà di essere “aggiustatori” ad ogni costo, che viviamo grazie agli amici degli amici, che se non sei amico dei “salotti buoni” non sei nessuno. Vali per il tuo cognome, non perchè hai le idee e la voglia di progredire, ma solo perché l’amico di turno ha fatto la telefonata per te! Calza a pennello il detto: “Armatevi e partite”, questa è la brutta verità. Concludo con un pensiero diretto a Leana. Cara Leana, io faccio parte da 23 anni di un’associazione antiusura ed antiracket, i dati sono drammatici, sotto gli occhi di tutti, gente che si uccide, imprenditori che chiudono e voi cosa fate? 7 miliardi a Bankitalia, 400 miliardi allo 0,50 % di interesse alle banche, di contropartita queste hanno ridotto ai clienti i fidi, i mutui, i finanziamenti, ma nessuno ne parla e peggio ancora nessuno fa nulla, nemmeno il PD. Forse aspettate che il Paese muoia, che la gente allo stremo faccia scorrere il sangue! Ve lo siete chiesti se è ancora sostenibile che persone percepiscano 90.000 € di pensione al mese, oppure che il Presidente Inps, con lauree false, abbia 25 incarichi? Senza saperlo abbiamo in Italia un secondo dio con il dono dell’ubiquità. Questa, Leana, è la vera vergogna di questo Paese e non si venga a raccontare che nessuno sapeva, voi a Roma avete tutto sotto controllo. Ti lascio con una domanda a cui spero avere risposta: ti risulta che il signor Pietro Ciucci, presidente di ANAS, sia ancora vicepresidente della società Ponte Stretto di Messina? Attendo risposta, ti dico solamente che sino a poco tempo fa percepiva quasi mezzo milione di euro per una cosa che non c’è e non ci sarà mai! Distintamente.

    (Roberto Malvolti)

    Rispondi
  20. Poco sopra scrivevo della legge anticorruzione, proprio poco fa arriva un esame della commissione europea: la corruzione in Italia costa 60 miliardi di euro l’anno. Ora siamo anche in ammenda per la pubblica amministrazione che non paga nei termini stabiliti e che non percepisce una norma europea. Ecco, potrebbe essere uno spunto interessante per lavorare sul serio. Voglio dire, la riforma Fornero l’avete votata in due minuti, potreste mettere lo stesso impegno nell’arginare e correggere i fenomeni di cui sopra, non crede, Senatrice? Cordiali saluti.

    (Andrea Ganapini)

    Rispondi
  21. Non è la prima volta che ci sono tafferugli in aula, ci sono passati anche gli altri partiti in passato! Ma quello che mi dispiace che su una posizione giusta, per un motivo giusto come quello di non regalare 7 miliardi di euro alle banche, non si sia parlato ma i giornalisti si sono concentrati sul modo di fare opposizione per aiutare i soliti partiti a fare campagna elettorale!

    (Nazzareno Carboni)

    Rispondi
  22. Opperò, quanti grillincasaleggisti intervengono. “Se foste in auto con la moglie di Grillo che fareste?…”. Che livello da empireo… E poi fanno le leggi contro lo stalking… La violenza verbale è strettissima parente di quella fisica, direi sua sorellina. Mi conforta un po’ sentire di parlamentari stellati che poco spartiscono con le finezze (esempio) di un Massimo De Rosa; che peraltro, in questo collega in comicità del suo capo, ha affermato pure, in un empito di rara modestia, che le delicatezze che ha sbraitato “le pensano tutti gli italiani”. Beh, forse proprio tutti tutti no, ma se gli serve per darsi quel coraggio da leone che ha dimostrato… Che pena.

    (RH)

    Rispondi
    • Tutti quelli che parlano del Movimento 5 Stelle non sono esponenti del movimento ma sono persone esasperati dai soliti politici, non deve giudicare se non è informato.

      (Fabrizio)

      Rispondi
    • Caro signor “RH” non condivido mai certe parole, soprattutto se pronunciate da persone che ci dovrebbero guidare. Tuttavia certi comportamenti non sono esclusivi del M5S ma ce n’ė per tutti.

      (Giacomo)

      Rispondi
      • Un motivo nobilissimo per adeguarsi a comportamenti abbietti. Complimenti, una giustificazione moralmente ineccepibile!

        (Celeste Grisendi)

        Rispondi
        • La mia non voleva essere una giustificazione! Come vede ho scritto che non condivido! Il problema è che a livello mediatico su questa caratteristica si fanno processi sempre e soltanto al M5S! Avevo postato anche un link con un video su youtube che non è stato messo. Tuttavia se lo vuole visionare cerchi su youtube “violenza a 5 stelle” e si accorgerà che i signori del PD e delle altre forze politiche non sono da meno! In ogni caso preferisco uno che spara qualche parolaccia ma poi si batte per la gente comune rispetto a chi parla bene ma poi ce la mette in quel posto. Saluti.

          (Giacomo)

          Rispondi
          • A me, invece fanno pena tutti e due. La domanda è e resta: cosa è cambiato dopo quella bagarre? Tra l’altro mi risulta non ha bloccato alcuna legge. E’ utile a qualcosa? Quei 5 stelle che si sono dissociati sono degli ipocriti-lassisti? E’ pregnante questo movimento? Cosa ha fatto in tutto questo tempo in Parlamento? Se non lo dicono i media tradizionali lo dica lei. Risultati concreti, non ideali conditi da insulti. Grazie!

            (Marco Notari)

  23. Non capisco come mai è stato tagliato il mio commento, mah! Comunque io non voglio e non è mia assoluta intenzione convincere nessuno, ognuno merita le proprie scelte, siamo andati avanti per anni ad assistere in tv a scontri di ogni tipo a dir poco fastidiosi ed ora ci lamentiamo perché si protesta contro un emendamento ingiusto, continuate a credere a quello che vi raccontano al telegiornale! Ma la realtà non è sempre quella che si vuol sentire, non spostate l’attenzione su un Grillo o un Casaleggio, non vi rendete conto delle riflessioni che stanno portando le scelte sbagliate fatte in passato! L’INPS, diceva la rassegna stampa di questa mattina, ormai non regge più i conti, sapete almeno il perchè? Non perché il sistema non è più sostenibile, ma perchè a suo tempo hanno accorpato l’ente che eroga le pensioni statali che era super indebitato all’INPS e questo sta causando il crack all’ente previdenziale! Ma vi rendete conto cosa potrebbe portare questo…

    (Nazzareno Carboni)

    —–

    La pubblicazione di link in genere viene fatta con molta parsimonia, per vari motivi. Tutto qui.

    (red)

    Rispondi
  24. Andremo a finire che le pensioni non esisteranno mai più, queste sono parole che stanno prevedendo alcune fonti provenienti dall’informazione europea.

    (Daniele)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48