“Il vile denaro ha la priorità sulla salute delle persone”

Assemblea Poiatica

Assemblea pubblica indetta dai comitati EcologicaMente e Fermare la Discarica molto partecipata, circa 250 persone presenti a Colombaia di Carpineti nel pomeriggio di sabato 22 febbraio . Nell'aria si percepiva la preoccupazione della gente e una forte voglia di proseguire nella lotta per la chiusura immediata della discarica di Poiatica.

Intervento di apertura di don Raimondo Zanelli, preoccupato per gli effetti sulla salute, denuncia che il vile denaro ha la priorità sul diritto alla vita delle persone. Illustrato il piano regionale gestione rifiuti, che prevede ancora attività di Poiatica fino al 2020; esposte le incongruenze del piano e preoccupazioni sul fatto che l'impianto servirà per lo smaltimento di scorie di inceneritori, oltre a biostabilizzato. Focus sulla salute, molte sostanze prodotte dalla discarica sono geno-tossiche e cancerogene, e anche se non è ancora dimostrato il nesso diretto tra causa ed effetto, quello che dovrebbe prevalere è il principio di precauzione (art. 301 D.LGS 152/06) e la tutela della salute. I partecipanti chiedono studi mirati sulla popolazione limitrofe alla discarica, condotti da università o enti terzi. Preoccupazioni sull'adeguatezza del sito di Poiatica: dissesto idrogeologico, vicinanza al fiume Secchia (già esondato negli anni '60), tutela del valore paesaggistico e delle attività agro-alimentari.

È stato fatto un resoconto sull'attività della commissione discarica del Comune di Carpineti: sono state chieste rassicurazioni sulla salute ai rappresentanti delle istituzioni sanitarie, ma non sono state smentite le ns preoccupazioni. Ribadite le preoccupazioni sul manufatto scatolare interno alla discarica, per cui è stato fatta dai comitati una segnalazione alla procura di Reggio Emilia in merito ai continui interventi di manutenzione straordinari degli ultimi due anni. Discussa anche la questione radiazioni, illustrata dall'ingegner Davoli. Racconta della visita in discarica, durante la quale ha rilevato radioattività in aumento all'interno del sito di Poiatica, rispetto all'esterno. Contesta inoltre la gestione della discarica da parte di Iren, a cui si aggiungono appalti da loro concessi ad aziende poco trasparenti e discutibili. Ricordati, inoltre, i vari controlli effettuati dal corpo forestale dello stato, che hanno rilevato irregolarità, punite con sanzioni amministrative che Iren paga senza ricorsi. Interviene anche Gialfranco Aldrovandi per parlare della discarica di Novellara e di come le ricerche epidemiologiche condotte abbiano dato risultati preoccupanti. Intervento anche di Ottavio Tarabelloni, che esorta la cittadinanza ad assumere pratiche più responsabili nella produzione quotidiana dei rifiuti domestici, sulla linea di Rifiuti Zero.

In sintesi i comitati intendono proseguire nella battaglia, con la raccolta firme on-Line su change.org indirizzata a Vasco Errani, e stanno preparando una manifestazione proprio davanti ai palazzi della regione a Bologna per chiedere di rivedere il piano regionale di gestione rifiuti. Inoltre presenteranno per iscritto alla Regione, nei tempi utili, le proprie osservazioni in merito alla  necessaria chiusura immediata al quinto lotto, "al contrario dell'attuale amministrazione di Carpineti, che accetterebbe un sesto lotto a condizione di conferire solo biostabilizzato proveniente dal Tmb".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Grazie per la citazione del mio intervento, devo però correggere l’autore sulle mie qualifiche: non sono ingegnere. Forse l’equivoco è nato durante la mia relazione, quando ho detto che le mie misurazioni sono state confermate da altre rilevazioni effettuate da un aderente al comitato EcologicaMente, Luca Ghirelli, una decina di giorni fa e che un ingegnere nucleare, che lavora nella stessa azienda, ha confermato le preoccupazioni e le perplessità per l’anomalo livello di radioattività riscontrato in discarica. Un saluto.

    (Alessandro Raniero Davoli)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48