Il casinese Fabio Filippi candidato alle Europee

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

“Sono onorato e lusingato di essere candidato nelle liste di Forza Italia per l’elezione dell’europarlamento, la più alta istituzione che abbiamo. Ad affermarlo è il afferma il Consigliere regionale di Forza Italia Fabio Filippi.

“Mi sono messo – aggiunge Filippi – con spirito di servizio a disposizione di Forza Italia, fa piacere che la dirigenza del partito abbiano valutato positivamente la mia candidatura, che sia stato apprezzato il lavoro politico svolto a Reggio e in Emilia-Romagna. I vertici nazionali mi hanno invitato ad accettare una candidatura difficile, ciò mi inorgoglisce e mi spinge a fare sempre di più.

Mi aspetta una campagna elettorale dura, prevediamo colpi bassi da parte delle sinistre, che contrasteremo con determinazione.

In Europa mi batterò per gli interessi dei cittadini emiliani e del nord-est, stanchi di fare sacrifici senza vederne i risultati. A Bruxelles mi impegnerò in prima persona per la difesa del made in Italy,  tedeschi e francesi devono capire che gli italiani non sono secondi a nessuno.

Voglio ringraziare il Coordinatore nazionale di Forza Italia, il Sen. Denis Verdini, il Coordinatore regionale, l’On. Massimo Palmizio e la Senatrice Anna Maria Bernini per l’opportunità che hanno voluto concedermi, inserendomi, assieme ad altri amici, nell’importante lista di Forza Italia per le elezioni europee. Da oggi gireremo tutto il nord-est per farci conoscere e per far conoscere il nostro impegno, sapremo farci apprezzare. I consensi che otterremo saranno la miglior risposta al nostro lavoro”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

32 Commenti

  1. Mi saluti Mastella! Finalmente una faccia nuova in politica… Girate (politici di ogni livrea) a vostre spese, grazie.

    (Serb)

    Rispondi
  2. L’ormai inevitabile declino di Forza Italia…

    (Mauro Pigozzi)

    Rispondi
  3. non vediamo l’ora di vederla, con tutti i sacrifici che fate….

    (enrico)

    Rispondi
  4. Voglio sperare che almeno quella Sinistra legata a Filippi da rapporti professionali, sia nell’occasione,un tantino indulgente…..

    (Umberto)

    Rispondi
  5. I migliori auguri al reggiano Fabio Filippi di entrare in Europa; sarebbe di estrema importanza per il nostro territorio. Mi auguro che la solita ottusità partitica non porti i colpi bassi che Fabio Filippi teme. Si potrà condividere più o meno la sua linea politica ma non si può certo nascondere il suo impegno e la sua presenza sul territorio Reggiano; a partire dalla Diga di Vetto, dalla 63 e a tante altre iniziative.
    Reggiani avanti, andate in Europa con l’intento di aiutare il nostro territorio, in particolare quello montano.

    (Franzini Lino)

    Rispondi
  6. Stasera voterei Grillo…….Tutti si impegneranno,tutti faranno tutto,tutti si daranno da fare per il bene del paese……e girano,girano,girano,.tu vai la’,tu prendi quel posti li’,tu non brontolare che ti mandero’ in Europa…Ma come ha fatto la povera,poverissima Italia a finire cosi’,con questi UOMINI,SALDI,TUTTI D’UN PEZZO ai quali abbiamo pagato feste di matrimonio,Rolex d’oro ,penne stilografiche Mont-Blanc,formaggi dop, mutande verdi,bocconcini per il cane,viaggi,fiori,pasticceria,VESTITI ecc.ecc.ecc.. La settimana scorsa sono stata nella sala d’aspetto (eufemismo!)dell’ambulatorio della commissione che stabilisce il grado di invalidita’ dei ”questuanti” o ”mendicanti” e il loro diritto-rimasto solo per invalidi vecchi…- e ho provato un senso di sgomento impotente scoprendo che l’Inps ha decretato 10-dico dieci-minuti per leggere dossier che riguardano anni di malattia,che contengono la speranza di ricevere qualcosa che permetta di curarsi,viste le tante pensioni da 500 euro!!!!!!Non mi risponda,la prego,che lei con la sanita’ o l’inps non ha niente a che fare perche’ TUTTI appartenete all’esercito dei politici cui non crediamo piu’.Vorrei tanto che lei non fosse eletto,come Mastella e tanti altri dei quali Berlusconi premia la fedelta’…Vorrei tanto che andaste a casa in tanti,vedere facce nuove che,almeno all’inizio,avranno voglia di far bene.Beh,se dovessi votare oggi,voterei davvero Grillo…..

    (PaolaAgostini)

    Rispondi
  7. Da montanaro da sempre condivido quanto espresso dalla Signora Paola Agostini. Speranze comprese e totalmente condivise. Purtroppo pero la nostra montagna sarà lasciata alla sua lenta agonia. Ah… una constatazione amara. L’importante è sapere da che parte stare. Altrimenti il primo aprile dura 365 giorni.

    (Baisi Alfredo)

    Rispondi
  8. Caro Filippi, come vedi la sinistra è scettica sulla tua candidatura. Forse ignora che il potere in Emilia lo hanno loro e loro lo esercitano a piacimento. Tu pur non potendo esercitare il potere in Emilia sei sempre stato presente in tutte le manifestazioni e a disposizione di tutti, montanari e non. Hai sempre ascoltato tutti e ti sei prodigato per quanto hai potuto dando consigli e seguendo le loro legittime richieste. Un uomo come te, quindi, è il più adatto a rappresentarci in Europa. Hai subito centrato l’impegno che si aspettano gli italiani e coloro che producono eccellenze che esaltano il nostro paese e la nostra Regione. Difendere e far rispettare il made in Italy è la cosa più appropriata e importante che tu possa fare oltre alle altre che tu con il tuo costante acume sicuramente scoverai tra il siepaio europeo. So che non sei avvezzo a fare pranzi a spese del partito, ma a tuo carico con l’aiuto anche della tua brava consorte ospitando gli amici ed elettori a casa tua. Ognuno è libero di votarti, sia esso o no tuo cliente per la tua professione che prosegui a esercitare con serietà. Una cosa è certa, sicuramente non cesserai di essere presente tra la tua gente ed esaudire nella legge con umiltà le sue richieste. In bocca al lupo, Filippi. Mi auguro tanto di poterti vedere a Bruxelles o a Strasburgo a servir con tenacia e costanza la nostra Italia nel rinnovamento dell’Europa come sempre hai fatto per la nostra Regione.

    (Bruno Tozzi)

    Rispondi
    • A leggere questo commento mi verrebbe da scrivere al Papa per chiedergli di santificarlo come martire… con un po’ di fortuna entra pure nel calendario…

      (E.)

      Rispondi
    • Egr. Sig. Tozzi, non colga spirito polemico nel mio commento, però, senza voler fare il processo alle intenzioni del consigliere, mi chiedo se stiamo parlando della stessa persona e se è proprio certo del quadro che ha dipinto… A me la realtà risulta meno poetica. Sarà che gli italiani sono, a ragione, stanchi dell’attuale classe politica. Contento lei…
      Cordialità.

      (Serb)

      Rispondi
  9. Forza Fabio, metticela tutta, gli amici di Cervarezza e alto crinale sono con te, ultimo baluardo contro il disfattismo di una sinistra che non si arrende a una cosa più grande di lei, pinocchio Renzi.

    (fa)

    Rispondi
  10. Il new che avanza, tipo la Bocco-Canala…

    (Roberto Malvolti)

    Rispondi
  11. Caro Signor Tozzi mai avuto una tessera di qualsiasi partito. Scettico si. Venga nel misero Comune di Ramiseto. Frane dissesto idrogeologico . Filippi fara’ come chi lo ha preceduto a Reggio a Roma in Europa . Cioe’ NULLA. E dire che domenica a Linea Verde la sinistra ci ha descritto la montagna come un Eden . Spero che Filippi resti a casa . Spero che il candidato n 7 in stand by resti a casa. Siamo veramente Stanchi di Venditori di Promesse. Vogliamo Gente Nuova .

    (Alfredo Baisi)

    Rispondi
    • Alfredo, condivido le tue opinioni su Ramiseto, in particolare alcune frazioni stanno lentamente morendo. Purtroppo lo spopolamento porta come conseguenza il dissesto e l’incuria del territorio, ma sono bastati pochi minuti di televisione per offuscare agli occhi dei più l’amara realtà. Qualche impresa vincente come la coop. di Succiso esiste ma mancano tanti elementi per rilanciare l’intero territorio. L’impegno di Filippi e altri per l’Alto crinale per ora non è stato dei più proficui.

      (Eb)

      Rispondi
  12. Signor Bruno Tozzi, non appartengo e non sono mai appartenuta alla sinistra, non ho nessun potere e ,a mio piacimento,uso solo la mia testa.Mi perdoni,ma,o lei e’ giovanissimo e non si e’ occupato o preoccupato della storia del nostro paese Italia,o e’ troppo vecchio per essersi accorto che la POLITICA e’ morta,che i partiti hanno fatto fifthy-fifthy in quasi tutte le regioni,che tutti,o, quasi gli Italiani sono arcistufi delle ruberie,dello stile di gente che ha divorato i soldi dei poveri,che ha fatto e continua a fare vita SPENSIERATA e che non sanno e non vogliono sapere cos’e’ la disperazione,quella che ha portato troppa gente al suicidio o a rinunce ininmaginabili. Non e’ la sinistra contro la candidatura del sig Filippi,siamo tanti che abbiamo il voltastomaco e questa gente che ha fatto il proprio comodo,deve andare a casa,non essere onorato di occupare una poltrona a vita.Lei ha messo me nella sinistra e sono solo una di quelli/e che si sono vergognate di aver votato centro destra :Certo lei ha intonato un inno di lode al sig.Filippi,a sua moglie che cucina per gli amici……Quei tempi li’ sono finiti e le mentalita’ legate a questi schemi,devono cambiare alla svelta.Si informi……

    (PaolaAgostini)

    Rispondi
  13. Auguroni!!! Ringrazi anche per noi i suoi compagni di partito, in particolare Verdini, Dell’Utri, Scaiola, Mastella, Cosentino! Grazie amici.

    (Emilia felix)

    Rispondi
  14. Visto il leader del suo partito, secondo me un giro per le case di riposo del nord-est potrebbe portare a qualcosa di buono… è giusto un consiglio, eh!

    (E.)

    Rispondi
  15. Quasi sempre (12 volte su 13) ho votato centrosinistra, questa volta voterò per Fabio; se possiamo avere una persona dei nostri luoghi che potrà aiutarci a migliorare il nostro disatrato ed abbandonato territorio perchè non votarla? Ogni politico fa le proprie promesse, ecc. ecc… O gli si dà fiducia o non si sta nemmeno qui a commentare e perder tempo… Forza Fabio, aiutaci… O almeno illudici! Grazie di metterti in gioco perchè qui tutti criticano ma poi in campo non ci vuol mai scender nessuno!

    (De’)

    Rispondi
  16. Sig. Filippi, si ricordi almeno di portare il vestito buono. Che poi ci tocca pagargliene un altro.

    (Jarno Dall’Asta)

    Rispondi
  17. Mettetela come volete, reputo che le fortune/sfortune della montagna dipendano dalla sinistra che fa e soddifa su tutto da molto tempo. Filippi oltre che proporre ed essere presente in qualsiasi evento per ascoltare ed incoraggiare non può. Può soltanto chi esercita il potere e nell’Emilia-Romagna è la sinistra da molto, troppo tempo.

    (B.T.)

    Rispondi
  18. Illudici?…

    (Umberto)

    Rispondi
  19. Orgoglio montanaro: anche noi partecipi della prospettiva di un partito con il fondatore latitante all’estero e il presidente ai servizi sociali. Auguri!

    (Commento firmato)

    Rispondi
  20. Tieni gli scontrini dei viaggi, mi raccomando.

    (Carloalberto)

    Rispondi
  21. Nessuno ricorda che la nostra montagna è già rappresentata in Europa, con la sig.ra Iva Zanicchi da Ligonchio, beh, non ha lasciato il segno?

    (Mattia Bussei)

    Rispondi
    • Mattia, la Zanicchi essendo residente a Milano è stata europarlamentare della circoscrizione nord-ovest dove l’Emilia-Romagna non è presente, Filippi è candidato per l’Italia nord-est dove appunto c’è anche l’Emilia-Romagna. Sarebbe un’occasione per noi montanari avere un deputato che porta finanziamenti europei nel nostro territorio.

      (Gianni Ricci)

      Rispondi
  22. Cortese Ricci, i finanziamenti europei non li portano i deputati. Se li guadagna il territorio, studiando le normative e proponendo progetti che abbiano i titoli di merito per conformità. Questo vale per l’Appennino e per chiunque altro. Pensare che la presenza di un “nostro uomo” al tavolo europeo ci possa agevolare fa parte di un costume che ha dato i frutti che ha dato. I cittadini e le imprese montanare, soprattutto quelle giovani, sarà bene che si muovano con altra sensibilità politica e imprenditoriale, per restare al passo coi tempi e con un mercato che richiedono competenze e qualità. Non ci sono più scorciatoie. Nè santi in paradiso, di nessun colore.

    (Commento firmato)

    Rispondi
  23. Per la prima volta si leggono parole di sostegno a Filippi. Il mondo sta per finire…

    (L.R.)

    P.S. – Sarei curioso di vedere la faccia di Schulz al primo intervento di Filippi… Credo penserà che in fondo le lotte contro i gay di Buttiglione e il “kapó nazista” dettogli dal Berlusca erano niente a confronto. Fabio sta a cà cle mei.

    Rispondi
  24. Ben hai fatto Gianni Ricci a ricordare ai nostri montanari critici su tutti che la Zanicchi non rappresentava in Europa la Regione Emilia-Romagna perchè eletta altrove; ma devo sottolineare che Iva Zanicchi più volte si è incontrata con i montanari per ascoltare le loro esigenze e portarle avanti nella U.E. In questi incontri, ove potevano liberamente partecipare tutti, tra gli altri c’era sempre Filippi, che con molta umiltà sapeva ascoltare artigiani e piccoli industriali per poi cercare nella maniera più legale di soddisfare le loro richieste ed essere spina pungente al fianco della Zanicchi affinchè anche lei si interessasse in sede europea. Nella politica non bisogna fare di tutta l’erba un fascio: ci sono persone che ancora meritano di essere nostri rappresentanti e tra queste sicuramente c’è Filippi.

    (B.T.)

    Rispondi
  25. Precisazione importante. Ho definito misero Ramiseto in risposta al signor Livigno 04/11/2013. Poco più di 1000 abitanti. Nessun peso politico, ovviamente… Ma una dignità che in tanti dovrebbero avere. Chiedo scusa se sono stato poco chiaro con la comunità del comune di Ramiseto alla quale mi onoro di appartenere. Grazie.

    (Alfredo Baisi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48