Avviare un’azienda agricola

Dopo i 60 milioni di euro stanziati nel quinquiennio 2007-2013 per incentivare giovani agricoltori della nostra Regione, è aperto ora un altro bando, che ne mette a disposizione altri 2 milioni e 400mila €.

Sono oltre 1600 i giovani che in Emilia-Romagna hanno avviato un’azienda agricola usufruendo dell’aiuto del Programma regionale di sviluppo rurale 2007-2013. Sessanta milioni di euro il plafond complessivo assegnato, dei quali più di 9 milioni nella provincia di Reggio Emilia, che si è tradotto in un contributo medio per azienda di circa 36 mila euro.

Altri neoimprenditori agricoli potranno aggiungersi, grazie a un nuovo bando regionale che stanzia ulteriori 2 milioni 400mila euro per il primo insediamento e per il quale è possibile presentare domanda fino al 30 maggio prossimo.

“Per questa Regione si tratta di un investimento strategico perché oggi l’età media dei titolari di azienda è intorno ai 60 anni: troppo elevata.  Le aziende condotte da giovani sono di solito più innovative e specifiche – commenta il consigliere regionale Giuseppe Pagani – il ritorno 'alla terra' di tanti giovani è un segno di come i tempi stiano cambiando e di come il lavoro nei campi oggi sia visto come un investimento sicuro e un lavoro per il futuro".

Nel Psr 2007-2013 il 25% dei progetti finanziati sono stati presentati da giovani con un picco del 50% per gli investimenti aziendali.

Per quanto riguarda Reggio Emilia i progetti finanziati sono stati 247, per un totale di 9.260.834 euro arrivati nella nostra provincia.

Il nuovo bando è l’ultimo rivolto ai giovani agricoltori della programmazione che si sta avviando a conclusione e segue di pochi mesi un precedente avviso che,  grazie a risorse per 2 milioni 800mila euro ha permesso di dare una risposta a tutte le domande per il primo insediamento presenti nelle graduatorie provinciali. Con questo ulteriore stanziamento la Regione si rivolge espressamente a quanti hanno iniziato la loro attività agricola dopo l’1 ottobre 2013 e non avevano i requisiti per partecipare al precedente avviso pubblico.

Il premio per il primo insediamento per i neo imprenditori agricoli con meno di 40 anni consiste in un aiuto compreso tra i 15mila e i 40mila euro, variabili in funzione del Piano di sviluppo aziendale presentato. Il nuovo bando della Regione prevede come termine ultimo il 30 maggio 2014. Le domande dovranno essere presentate alle amministrazioni provinciali competenti per territorio, tramite il sistema operativo pratiche predisposto da Agrea. L’istruttoria si concluderà entro il 12 settembre 2014 con l’approvazione della graduatoria unica regionale.

“Quello del ricambio generazionale è dunque uno snodo strategico per l’Emilia-Romagna – conclude Pagani – e ancora una volta la Regione si dimostra attenta ai giovani, in particolare a quelli che vogliono creare innovazione, anche in un settore come quello agricolo che, al contrario delle apparenze, necessita di investimenti ed innovazione continui”.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48