Home Cronaca Comune di Toano: precisazioni su indebitamento e voci di commissariamento. AGGIORNAMENTO 1...

Comune di Toano: precisazioni su indebitamento e voci di commissariamento. AGGIORNAMENTO 1 – La lista “Toano virtuosa” esibisce dei documenti che proverebbero l’indebitamento. AGGIORNAMENTO 2 – La replica del sindaco Lombardi

2
14

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Il Comune di Toano interviene per dare alcune doverose precisazioni in merito ad alcuni post che stanno circolando sui social network

Toano Stemma
Toano Stemma

relativi al debito comunale.

Nei post che stanno circolando si cita un articolo del 2011 che stilava la classifica dei comuni maggiormente indebitati della provincia. Nello specifico  Castellarano (205%), Villa Minozzo (158%), Toano (154%), Vetto (142%).

Questi dati sono obsoleti e non aggiornati.

Il rapporto debito/entrate correnti è sceso dal 2006 al 2013 (dati aggiornati) dal 217% al 121%. Se poi si considera il fatto che nel debito comunale sono compresi anche i mutui di Ast srl, pari ad euro 800.000 circa, il rapporto attuale è del 100%, più che dimezzato rispetto al 2006.

E'

corretto precisare che i mutui contratti in passato hanno consentito interventi fondamentali, quali la costruzione dell'asilo nido di Cerredolo, la messa in sicurezza di edifici scolastici (vedi Scuole Medie),interventi sulla rete acquedottistica (per evitare razionamenti durante il periodo estivo), asfaltature di strade comunali,valorizzazione turistico-culturale dei nostri borghi (ad es. recupero locali per Centro Studi "Ceccati" di Corneto), solo per citare i più importanti.

Sono completamente false e tendenziose le voci che parlerebbero di un commissariamento del nostro Comune: il 2013 si è chiuso con un avanzo (che potremmo definire utile) di euro 75.000 circa, e il 2014 vedrà più che dimezzata la spesa per spalatura e salatura della viabilità comunale, con un risparmio stimato di oltre 100.000 euro.

* * *

Aggiornamento 18 maggio 2014 ore 10,20

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Abbiamo letto le dichiarazioni, o meglio, le precisazioni che i “responsabili” attuali del Comune di Toano hanno comunicato attraverso internet a riguardo dello stato dell’indebitamento del Comune stesso. Noi pensiamo che la situazione finanziaria del Comune di Toano sia al limite consentito dalla legge di stabilità e il commento del revisore contabile esprime giudizio per noi allarmante sullo stato indebitamento del comune, sui mutui accesi dall'amministrazione comunale e sul fatto che non si può più contrarre mutui. Il commento che ha sottolineato l’assessore comunale Benassi è che “non si possono effettuare investimenti” noi chiediamo, i mutui sono diventati investimenti ?

In successione vi facciamo vedere cosa, chi e la delibera di cui parliamo:

DSC_0983 DSC_0985

da notare qui sopra il commento del revisore dei conti dr.ssa Paola Boriotti ( evidenziato in rosso )

Leggendo questa “comunicazione” chiediamo quindi se tutti quelli che erano presenti alla delibera fossero falsi e tendenziosi, dato che hanno messo a verbale, quella che è la situazione preoccupazione del Comune.

Senza fare nomi, senza voler fare guerre a nessuno, senza voler passare per quelli Falsi, Tendenziosi o cosa, ma semplicemente far aprire gli occhi alle persone di questo Comune, guardando le poche carte comunali alle quali stiamo avendo accesso, chiediamo noi, ai responsabili rappresentanti comunali, dove sono i bilanci di AST, le fatture, preventivi, di tutti gli appalti fatti, le spese sostenute documentabili: vogliamo vedere e far vedere a tutti.

Come lista VeraMente Civica Toano Virtuosa, abbiamo scritto alla Corte dei Conti per Avere Risposte Reali, Lunedì saremo in camera di commercio per avere il bilancio di AST 2013 e chiederemo quali sono i criteri per il Commissariamento, dato che siamo seriamente preoccupati.

(Lista VeraMente civica "Toano virtuosa")

* * *

Aggiornamento 18 maggio 2014 ore 14

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Il Comune di Toano intende rispondere ufficialmente a quanto dichiarato, su siti Facebook e Redacon, dalla lista "Toano virtuosa", in merito a rischi di possibile commissariamento del nostro Comune.

Sulla base di dati tecnici e oggettivi forniti dagli uffici comunali, non a scopi elettorali, anche perché né il sottoscritto né la stragrande maggioranza degli amministratori attuali si è candidata alle amministrative del 25 maggio 2014. L’unico scopo è quello di smentire categoricamente, rassicurando al contempo i nostri concittadini, voci, o meglio illazioni, che darebbero il nostro Comune addirittura “a rischio commissariamento”. Posso “umanamente” comprendere che in campagna elettorale gli animi si “scaldino”, ma certe voci e affermazioni prive di qualsiasi fondamento hanno il risultato deleterio di gettare fango e discredito non tanto sulle liste che si confrontano,  ma sulla serietà del nostro Comune.

Si precisa ulteriormente, in aggiunta  a quanto comunicato nel sito del Comune, che non esiste nessun pericolo non solo di commissariamento, ma nemmeno di dissesto o pre-dissesto.

Il bilancio del nostro Comune,cosi come quello di Ast srl ( società controllata al 100% dal Comune di Toano, che gestisce per conto dello stesso il servizio idrico integrato) e' sano. Il 2013 si è' chiuso con un avanzo di euro 75.000. La situazione dei mutui, contratti in passato per fare investimenti importanti (strade, messa in sicurezza di edifici scolastici, apertura asilo nido di Cerredolo, apertura centro Studi  "I Ceccati", solo per citare i principali), è assolutamente sotto controllo, anzi: tra il 2006 e il 2013 il rapporto situazione debitoria/entrate correnti si è più che dimezzato. Tutti i documenti relativi a investimenti, mutui, bilanci ecc. ecc. sono assolutamente pubblici, e consultabili da chiunque. Gli stessi bilanci vengono sottoposti, periodicamente, a controllo da parte della Corte dei Conti. Spiace constatare come in una campagna elettorale, che dovrebbe vedere un serio e leale confronto di idee e di programmi, stiano circolando messaggi falsi e tendenziosi, che rischiano di danneggiare la onorabilità, la serietà e il buon nome del Comune di Toano: cosi facendo si danneggiano Toano e i suoi abitanti".

(Michele Lombardi, sindaco)

14 COMMENTS

  1. …è simpatico (per non dire avvilente) vedere come anche nelle amministrative di un piccolo comune di 4000 e rotte anime, alternandosi, una lista dice una cosa e puntualmente la controparte smentice dicendo: “non è vero!”, dando vita a volte a siperietti da infanti.
    Ora, se con questo comunicato l’attuale Amministrazione (in corsa per essere rieletta) intendeva allontanare le voci che la vedono sotto accusa, non credo abbia centrato l’obbiettivo: ha fatto uno spot elettorale gratuito mascherato da comunicato di rettifica, ma ai toanesi non esperti in materie commercialistiche (e sono la maggior parte), questa precisazione sull’indebitamento risulta fumosa almeno quanto la comprensione del bilancio comunale.

    (un toanese elettore)

    • Firma - un toanese elettore
  2. Premettendo che sarebbe sempre buona abitudine firmarsi, vorrei sottolineare che quando si scrive a nome di un Ente, andrebbero esposte tutte le posizioni esistenti all’interno di esso; posizioni che possono essere favorevoli o contrarie ma che, democraticamente e moralmente, sono tutte assolutamente da rispettare. Come consigliere ho sempre contestato la leggerezza con la quale si accendevano nuovi mutui per qualsiasi evenienza ed è evidente dai documenti che questo agire ha portato nel tempo ad avere una tassazione comunale elevata ed un bilancio ingessato sul quale gravano ogni anno 700mila euro di rate da pagare. Un dato indiscutibile, che va oltre ogni tipo di chiacchiera è il documento dove, all’approvazione del rendiconto 2013, il Revisore dei Conti nella sua relazione richiama particolare attenzione a quanto riguarda l’indebitamento del nostro comune. Da alcuni anni, nonostante l’avvicendarsi dei Revisori dei conti, questo richiamo avviene regolarmente e le ragioni si evidenziano anche ora poiché superiamo il parametro del 150% (Bilancio comunale/ indebitamento) che ci impedisce di accedere ad altri mutui e ci troverebbe incapaci ad affrontare eventuali emergenze. . Su dove sono stati spesi parte di questi soldi posso anche essere d’accordo, ma su buona parte di essi ritengo invece che ne siano stati spesi troppi e male.
    Antonio Manini

    (AntonioManini)

    • Firma - AntonioManini
  3. Credo non sia semplice amministrare un Comune, soprattutto l’aspetto economico di questi tempi risalta e sicuramente stanno venendo a galla scelte probabilmente discutibili fatte in passato.
    Indubbiamente le due liste presenti per le amministrative con Costi e Volpi candidati sindaci saranno più parsimoniose rispetto alle precedenti amministrazioni.
    Mi spiace che soprattutto una delle due liste stia cercando di mettere in cattiva luce l’altra addebitandogli responsabilità che non gli appartengono.
    Mi sembra di vedere la campagna elettorale che da decenni i partiti stanno facendo a livello nazionale, e questo mi dispiace
    Mi dispiace perché conosco molte persone di entrambi gli schieramenti e le reputo BRAVE PERSONE a partire dai capi lista e sicuramente so, a prescindere da chi vincerà le elezioni, che avremo BRAVE PERSONE ad amministrare!
    La differenza (a parte le simpatie) è da misurare più che altro nelle capacità di gestire gli aspetti economici, di creare reddito con possibili idee nuove, di trovare modi per risparmiare.
    Inoltre vorrei chiedere spiegazioni all’amministrazione ancora in carica e al Sig. Manini per capire quale dei due dati riportati riferiti al rapporto debito/entrate per il 2013 è corretto: 121% o superiore al 150%?

    (TR)

    • Firma - TR
  4. Ma secondo me si sta un po’ esagerando! La lista “Toano virtuosa” assomiglia molto al M5S di Grillo e fa della disinformazione e degli spot dell’ex-comico i suoi cavalli di battaglia che possono essere credibili (messi come siamo in Italia) se si parla di Berlusconi, Dell’Utri piuttosto che di Lusi o Bossi… A Toano abbiamo avuto Lombardi o Fioroni… non mi fate scappare da ridere, per favore! Inoltre insisto chiedendo a Manini di “Toano virtuosa” se il rapporto debito/entrate al 2013 era al 121% o superiore al 150% come ha ammesso. Si prenda per favore la responsabilità delle proprie dichiarazioni, sapendo che le fonti dalle quali attingere informazioni indiscutibili sono alla portata di quasi tutti. Avrei votato volentieri Costi come sindaco, ma purtroppo il comportamento scorretto che la sua lista sta tenendo mi fa pensare male. Alle comunali si votano le persone e le capacità di queste… persone che sanno per la maggior parte screditare chi ha amministrato fino ad ora portando pochi punti a proprio favore non fanno per me… che la penso come tanti altri!

    (TR)

    • Firma - TR
    • Non seguivo l’articolo da un po’ di tempo e semplicemente non le ho risposto per questo. Se lei, signora o signor TR, ritiene scorretto il dare trasparenza al bilanci e ritiene screditante e tendenzioso il nostro comportamento, è inutile che io stia qui a perdere tempo per spiegare quanto sostengo, lei non mi crederebbe mai; quindi mi dia retta, se vuole evitarsi di studiarsi la legge 183/2011 e le seguenti che trattano del Patto di stabilità vada in comune a parlare col responsabile di servizio e si faccia dare tutti i dati che vuole e se li studi, tra l’altro c’è proprio un documento recentissimo che sancisce la situazione attuale che ci impedisce di accedere a nuovi mutui; se lo faccia mostrare, scoprirà così chi dice il vero e chi no. Il comportamento che la lista “Toano virtuosa” sta tenendo è perfettamente condiviso con Andrea Costi, quindi non si dispiaccia di non poterlo votare. Per finire le do un piccolo consiglio, non si nasconda dietro a sigle, si firmi per esteso, darebbe più credibilità a quanto sostiene e comunque, come scrive lei, è sempre una buona cosa essere responsabili delle proprie azioni giuste o sbagliate che siano e di ciò che si sostiene io lo faccio da sempre firmandomi; è strano però che lei, signora o signor TR, lo venga a dire a me.

      (Antonio Manini)

      • Firma - AntonioManini
  5. Buonasera, rispondo al Sig. Manini chiedendogli nuovamente se il rapporto debito/entrate al 2013 era al 121% o superiore al 150%, perchè non mi ha ancora risposto. Non è del patto di stabilità che volevo sapere, mi interessa avere informazioni su quale è la tendenza nel rientrare dai debiti, perchè se nel 2006 il rapporto era al 217% e al 2013 al 121% (con un presumibile 100% per il 2014), quello che state facendo è disinformare e screditare il nostro comune agli occhi di chi domani potrebbe essere un potenziale fornitore piuttosto che un semplice turista, a prescindere da chi lo ha amministrato. State facendo una campagna elettorale eticamente scorretta. Chiedo gentilmente se può rispondere alla domanda sopra o se vorrà glissare come ha fatto prima citando articoli che esulano dalla domanda che le ho fatto. Firma o non firma, non è questa la questione, la prego di rispondere… possibilmente prima di domenica!!!

    (TR)

    • Firma - TR
    • Caro signora o signor TR che continua a nascondersi dietro una sigla, le ho già risposto ma ribadisco: vada in Comune e si informi su tutte le tendenze che vuole, è il patto di stabilità che stabilisce i parametri di indebitamento e impedisce di non contrarre mutui, il revisore dei conti lo conferma e il ragioniere le spiegherà meglio di me il perché. Sei vuole invece esaminare la cronistoria dei mutui toanesi troverà come fonte di provenienza, già nel 2006, la stessa linea politica di ora… Fortunatamente è intervenuto il patto di stabilità per evitarci percorsi di bargiacchiana memoria. Per finire ribadisco che non guardo Redacon tutti i giorni ed ho di meglio da fare che perdere tempo per rispondere a chi non ha il coraggio di firmarsi; comunque se lei vuole confrontarsi personalmente con me parleremo civilmente di tutto quello che vuole, io sono disponibile, mi può trovare sul lavoro in via Provinciale Ovest, 26 a Toano o a casa in via Montebiotto, 17 a Montebiotto. Quindi coraggio, esca dall’anonimato e ci metta la faccia, non è poi così difficile; se invece vuole continuare così faccia pure le sue polemiche di nascosto ma non pretenda poi di avere molta considerazione.

      (Antonio Manini)

      • Firma - AntonioManini
  6. Dimenticavo a proposito di correttezza sig. TR o sig.ra TR che le stavano… e ci stavano… costruendo un inceneritore nel comune di Toano, non molto tempo fa, se non si fosse opposto un comitato del paese… o vi siete già scordati…?

    (Ale)

    • Firma - ale
    • Cara/o Ale, sulla centrale a biomasse di Fora di Cavola potremmo scrivere poemi interi… Le ricordo che il progetto non fu presentato da Iren perchè, su decisione della maggioranza, fu convocato un consiglio comunale dove, alla unanimità, si approvò una variante al Prg che, di fatto, impediva la costruzione della centrale. Sono ovviamente d’accordo con lei che anche la cittadinanza, esprimendo preoccupazione, ha giocato un ruolo importantissimo, ma la maggioranza prese la decisione di bloccare il progetto perchè troppe cose non “andavano”: 1) Iren non voleva fare il teleriscaldamento, che avrebbe compensato le emissioni in atmosfera; 2) al Comune di Toano non sarebbe stato riconosciuto il giusto e, direi, sacrosanto ruolo di controllo e direzione della centrale. Successe invece un fatto gravissimo: una parte dei comuni del nostro territorio tentò di “imporre” il progetto! 3) non era passata la proposta del Comune di Toano di indire un referendum per chiedere a tutti i cittadini cosa pensavano del progetto della centrale a biomasse.

      (Michele Lombardi)

      • Firma - michelelombardi