L’Anas: “Il Comitato ci ridicolizza”. E fa inviare una lettera ad un legale

Ponte Rosso, buche (maggio 2014)

Circa la situazione del tratto di statale 63 in località Ponte Rosso, alle porte di Castelnovo ne’ Monti, Roberto Malvolti, del Comitato omonimo, ha scritto nuovamente al responsabile regionale Anas, ing. Fabio Arcoleo: "Gentilissimo ingegnere, prendiamo spunto dall’ultima lettera ricevuta dallo studio legale avv. Silvia Leda Mauro ove ci diffida dal continuare ad effettuare segnalazioni, ove si legge (l’avvocato cita testualmente): 'Se a ciò si aggiunge che non pochi dei suoi reclami e segnalazioni hanno ridicolizzato, se non offeso, la reputazione di uomini e donne che prestano a vario titolo il proprio servizio per la società, che in questa sede si intende tutelare, appare evidente come il suo comportamento non possa essere considerato più tollerabile'".

"La lettera - informa Malvolti - continua con altre belle cosette e finisce con la diffida a continuare a segnalare i problemi della statale, come se noi del comitato fossimo dei visionari o dei pagliacci che sprecano il proprio tempo per la collettività, denigrando Anas".

"Ciò premesso, le scriviamo per informarLa che in data odierna (ieri, ndr) si è svolta una gara ciclistica e che gli organizzatori hanno 'ridicolizzato' Anas affiggendo i cartelli di cui alleghiamo foto".

"Per concludere, la informiamo che la missiva dello studio legale è stata data in copia ad alcuni senatori della Repubblica italiana e che nei prossimi giorni sarà inviata in copia al premier Renzi ed al ministro delle infrastrutture e trasporti. Riteniamo quanto inviatoci dallo studio legale per conto di Anas leda i nostri diritti e sia una minaccia nei confronti del nostro Comitato.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

9 Commenti

  1. Malvolti, non lo sai che i pareri “diversamente espressi”, pur suffragati da elementi oggettivi, sono liquidati dalle nostre parti con una parola sola? E’ la seguente: polemica!

    (U.)

    Rispondi
  2. Invece di dare i nostri soldi ai loro avvocati sarebbe meglio se li usassero per chiudere delle buche!

    (Alex)

    Rispondi
  3. Ingegnere, Malvolti riporta solo i fatti reali che tutti abbiamo sott’occhio. Siete voi stessi, con il vostro operato, che ti rendete oggettivamente ridicoli. Senza contare che usate soldi nostri!

    (Serb)

    Rispondi
  4. Vorrei dire solo due parole all’ingegnere dell’Anas che invece di provvedere a far sistemare la strada statale che porta al Cerreto manda diffide legali. Sarebbe bene che le inviassimo noi le diffide legali a questo ingegnere che con la sua equipe lasciano molto a desiderare. Io ho segnalato fin dalla scorsa estate il degrado della statale, paragonandola al tratto che dal Cerreto va a in Toscana che è tutta un’altra cosa. Prenda esempio, ingegnere, e se lei è sempre lo stesso responsabile come mai due pesi e due misure?

    (Enzo Fontana)

    Rispondi
  5. Faccio una proposta concreta: visto e considerato l’atteggiamento che hanno assunto quelli di Anas, ancorché frustrati dai continui solleciti di Roberto, credo si il caso di rispondere adeguatamente all’intervento legale minacciato dal direttore Anas. Propongo una class action collettiva fatta da tutti i cittadini che vivono lungo la SS 63. Proviamo a pensarci. La spesa pro capite non sarebbe proibitiva e ci vorrebbe l’aiuto e l’appoggio di tutte le giunte comunali sui quali territori insiste la statale.

    (Fabio Mammi)

    Rispondi
  6. Perchè non facciamo noi una class action contro Anas, invece? Certi burocrati di Stato sono il male dell’Italia, pagano gli avvocati con le tasse che intascano da noi cittadini (e se per caso perdono la causa di tasca loro non ci rimettono nulla).

    (Lorenzo)

    Rispondi
  7. Posso solo ringraziare Roberto per il suo coraggio e perseveranza!!! Svolge un compito arduo. Grazieeeee…

    (Colombari Roberto)

    Rispondi
  8. Vada per la class action, io ci sto, raccogliamo le firme.

    (Maru)

    Rispondi
  9. L’ingegnere lo vedrei bene con un badile in mano e un po’ di asfalto al seguito, altro che promuovere azioni legali. Che venga su a chiudere le buche.

    (Stefano)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48