Home Bacheca Giorgia e la sindrome di Asperger

Giorgia e la sindrome di Asperger

27
0
x-default
Giorgia Baroni

Continua fruttuosa ed abbondante la scia dei giovani della montagna reggiana che ottengono successi a livello scolastico ed accademico. Lo scorso 11 luglio, infatti, presso l’Università degli studi di Parma, si è laureata in “Scienze e tecniche delle attività motorie” la castelnovese Giorgia Baroni, conosciuta in paese per le molteplici attività svolte nell’ambito sociale e sportivo.

Giorgia ha discusso la tesi “Sindrome di Asperger: sviluppo clinico e sport terapia” citando le sue esperienze nel mondo della scuola ed illustrando un progetto di ippoterapia (attività per i bambini attraverso esperienze ed iniziative con i cavalli) che proprio a Castelnovo ne’ Monti hanno visto coinvolto il giovane Luca Paterlini.

A discutere con lei il direttore del corso, il professor Cosimo Costantino, che alla fine non ha potuto che complimentarsi con Giorgia per il materiale raccolto e l’appassionata esposizione frutto di un lungo e laborioso lavoro di raccolta di informazioni e nozioni scientifiche.

Giorgia Baroni, classe 1988, ha svolto esperienze di tirocinio e stage presso l’istituto comprensivo di Castelnovo ne’ Monti e l’istituto superiore “Cattaneo–Dall’Aglio”, collaborando attivamente con le docenti di educazione fisica Anna Iattici e Anna Menozzi.

Subito dopo la discussione di laurea la giovane castelnovese ha ricevuto un’offerta di dottorato di ricerca dall’università di Brescia, anche se la sua attuale aspirazione è quella di conquistare il cosiddetto TFA, cioè l’abilitazione all’insegnamento nelle scuole di ogni ordine e grado, titolo per il quale si sta già preparando in vista dei primi esami nel prossimo autunno.

A Giorgia un sincero “in bocca al lupo” per l’avvio della sua carriera, stimolata dall’orgoglio di papà Graziano, mamma Nadia e del fratello maggiore Simone.

(Roberto Rocchi)