Prima assoluta a Costabona col Maggio “Il drago di Avalon”

MaggioBenvenuti a Costabona

dal silvestre paesaggio

nella Carbonaia il Maggio

come un tempo ancor risuona!

Narreremo la vicenda

di Ginevra e di Merlino

che la storia ed il destino

hanno ormai reso leggenda

Con questo Paggio si apre il nuovo Maggio scritto da Daniele Monti, giovane autore e interprete della “Società del Maggio costabonese” che andrà in scena a Costabona domenica 20 luglio p.v., con inizio alle ore 15,30.

"Il drago di Avalon" ripercorre le memorabili gesta di Re Artù, Merlino e Lancillotto con l’ausilio della fervida immaginazione e fantasia dell’autore. Monti, in 209 stanze, è stato capace di mettere in scena un Maggio pieno di pathos, andando anche alla ricerca di vecchie e ormai dimenticate arie sulle quali i maggiarini potranno dare spazio alle loro interpretazioni.

E come sempre a Costabona, dopo la bella apertura della stagione nella cornice dello scorso Venerdì Santo con la Via Crucis scritta sulle note del Maggio del Maestro Romolo Fioroni, sarà la Società del Maggio costabonese a mettere in scena il componimento che verrà rappresentato in Carbonaia a Costabona in due date: domenica 20 luglio e venerdì 15 agosto p.v. Entrambi le rappresentazioni avranno inizio alle ore 15,30.

Inoltre, nella giornata del 15 agosto, nella mattinata, verrà celebrata e cantata alle ore 11 presso la Chiesa parrocchiale del paese la Messa del Maggiarino.

"Il drago di Avalon" potrà essere seguito dal pubblico grazie ai libretti realizzati per l’occasione direttamente dall’associazione. Nello stesso si potrà trovare anche un piccolo ricordo di testimonianze su Romolo Fioroni, vera anima del Maggio che a Costabona lo ha fatto sbocciare e fortificare negli anni.

I ragazzi della Società del Maggio costabonese dedicano il loro tempo con tanta genuina passione per far sì che queste radici continuino ad essere forti nella speranza che possano continuare a sbocciare nuovi fiori.

Nelle due date del 20 luglio e 15 agosto gli spettatori potranno assistere all’ormai immancabile accompagnamento musicale alla Compagnia prodotto dal violino di Emanuele Reverberi, la fisarmonica di Paolo Simonazzi e la viola di Filippo Chieli.

I primi due festeggiano inoltre quest’anno le 10 stagioni con la Società del Maggio costabonese; un connubio sempre più forte a testimonianza dei veri valori sui quali si fonda questo gruppo che dal lontano 1962 continua ogni anno a fare Maggio!

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. CARBONAIA di Mario Prati (Gova di Villaminozzo 1909-1992)

    O Costabona nella carbonaia,
    il Maggio è poesia anima e cuore
    ad assistervi la gente accorre gaia
    ascolta il canto e fa del buon umore.

    Per far che ognun soddisfatto appaia
    l’ attor dimostra tutto il suo valore,
    le feste ripetendo a centinaia
    di dame, cavalier, d’armi e d’amore.

    La carbonaia dentro al castagneto
    di favoloso incanto par vestita
    e chiunque al Maggio va, ritorna lieto

    Stefano Fioroni gli diè vita
    Poeta gentil dall’animo mansueto,
    il tuo ricordo sempre al Maggio invita.

    Gova, Ca’ d’Ignano 8.XII.66

    (Museo del Maggio Villa Minozzo)

    Rispondi
  2. Un caloroso ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato alla nostra festa nonostante il tempo non ci abbia aiutato granchè. Rinnovo a tutti l’invito per il prossimo 15 agosto alla Carbonaia per il nostro consueto Ferragosto dove rimetteremo in scena lo spettacolo!

    (Aurelio Corsini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48