Chi l’ha visto?

Con un inedito spettacolo all'alba il giorno di Ferragosto apre al Castello di Sarzano la 9^ edizione della biennale di arte contemporanea TRACCE curata dall'associazione culturale Effetto Notte, in collaborazione con il Comune di Casina.
Un'edizione, quella di quest'anno, incentrata sulla fotografia, che, per la prima volta, utilizza tutti gli spazi disponibili del castello: ex-chiesa, mastio e torre “campanaria” solo di recente ristrutturata e aperta al pubblico.
Saranno quattro gli artisti chiamati ad arricchire di ulteriori significati e sensazioni i suggestivi spazi della rocca matildica diventata ormai punto di riferimento per tante iniziative culturali in campo musicali, teatrale e artistico.
Cesare Bedogné, valtellinese di origine, tanti viaggi ed esperienze in tutto il mondo, e una nuova patria scoperta nell'isola greca di Lesbo. Fa fotografia nel senso più tradizionale del termine, utilizzando le tecniche tradizionali e un sapiente lavoro artigianale, soffermandosi sul ruolo della fotografia nel cogliere lo sguardo “allo stato puro”, le sensazioni più intime, segrete.
La giovanissima piemontese Donatella Arione sta bruciando le tappe di una carriera prestigiosa con importanti riconoscimenti internazionali per giovani fotografi. Ama fotografare relazionandosi con ciò che ha di fronte, lasciandosi trasportare dalle situazioni.
Per concludere i due autori “locali”. Erica Spadaccini, castelnovese, ha solo di recente investito sulla sua passione per la fotografia realizzando interessanti lavori ospitati anche da Fotografia Europea.
Infine alla felinese Laura Magnavacchi, artista poliedrica, piace fissare nei suoi scatti la bellezza di certi momenti e luoghi particolari.
La mostra, con ingresso gratuito, sarà visitabile dal 15 agosto al 14 settembre e sarà aperta il sabato dalle 16 alle 20, e la domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.
L'allestimento dell'esposizione presenterà una particolare evoluzione in quanto nelle settimane successive sarà arricchita di ulteriori lavori, realizzati da Erica e Laura, liberamente ispirati alla riqualificata Pineta di Casina, la grande novità culturale e sociale per il paese in questa estate 2014. Tutti i lavori in mostra troveranno ospitalità in un elegante piccolo volume realizzato dalla casa editrice ABao Aqu e presentato al termine dell'esposizione.
L'inaugurazione, come detto, permetterà di cogliere l'alba, alle ore 6 di Ferragosto, dalla corte del castello, con le note del flauto di Giovanni Mareggini e della chitarra di Anna Vezzani. Seguirà un buffet di colazione a cura di Strabba Dolcieria.
Durante il periodo di apertura della mostra potranno essere ascoltati altri concerti di musica classica nella ex-chiesa del Castello grazie agli eventi del programma della Peri Summer School: venerdì 29 agosto, mercoledì 3 e domenica 7 settembre, sempre alle ore 21 con ingresso gratuito.
Infine un altro spettacolo esclusivo di musica, poesia, canto e teatro, dal titolo Oltre l'azzurro, caratterizzerà la conclusione, al tramonto, della mostra domenica 14 settembre.

Per informazioni: 349 44 33 017.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48