Elezioni regionali 2014: i reggiani eletti

Yuri Torri

Yuri Torri

Sono stati resi noti i nomi dei nuovi consiglieri regionali. La loro ufficializzazione avverrà però tra pochi giorni quando il Tribunale avrà provveduto alle operazioni di verifica.

Il Consiglio regionale conta 50 membri: il Pd avrà 30 consiglieri, Sel ne avrà 2, la Lega nord 9, Forza Italia 2, Fratelli d'Italia 1, Movimento 5 Stelle 5, l'Altra Emilia-Romagna 1.

Gli eletti in provincia di Reggio sono:

-Pd: Andrea Rossi (8747 preferenze), Roberta Mori (7564), Ottavia Soncini (6150), Silvia Prodi (4792);

- Sel: Yuri Torri (479);

- Lega nord: Gabriele Delmonte (796);

- Movimento 5 Stelle: Gian Luca Sassi (871).

* * *

Correlati:

Elezioni regionali 2014 / Crollo dell’affluenza alle urne (14 novembre 2014)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

10 Commenti

  1. Sono una cittadina residente in montagna che non si è astenuta perchè ritiene che sia doveroso da parte di tutti esprimersi. Certo questo assenteismo è simbolo del totale “menefreghismo” (passatemi il termine) causato dagli eventi che si leggono ogni giorno sui giornali, ma credo e sono fiduciosa che le cose possano cambiare anche attraverso l’elezioni di visi puliti, giovani. Congratulazioni a Torri e a tutti i nuovi eletti.

    (L.F.)

    Rispondi
    • Cara “L.F.”, personalmente ti passo il termine ma, credi, non è così. Per la prima volta, da quando ho l”età per farlo, non ho esercitato il mio diritto/dovere di voto e, ti assicuro, è una sensazione bruttissima. Ma sono stanca. Stanca di votare non piú convinta, di votare il “male minore”, di votare chi, soprattutto in questo momento, sento non rappresentarmi affatto. Mi auguro come te che le cose possano cambiare e che si possa ritrovare fiducia nel proprio partito e nella politica in generale. Mi associo alle congratulazioni agli eletti con la speranza che riflettano su quanto avvenuto e ne facciano tesoro.

      (Commento firmato)

      Rispondi
    • Ho sempre votato ma stavolta no, non per menefreghismo ma perchè, stufo della corruzione dei politici, ho voluto dare un segnale. Ma sentendo Renzi definire il crollo dei votanti un cosa secondaria mi sono pentito di non averlo fatto. Tornassi indietro voterei e per la prima volta non voterei il PD. Comunque entro 1 anno si tornerà a votare.

      (Alessandro)

      Rispondi
  2. Grandissimo Yuri, sostieni la nostra montagna!

    (Cinzia)

    Rispondi
  3. Complimenti a Yuri e buon lavoro a tutti gli eletti.

    (Cesare Guidetti)

    Rispondi
  4. Per tutti gli eletti: lavorate sodo ed onestamente se volete che la gente creda ancora in voi, altrimenti prossimamente gli astensionisti aumenteranno e proseguiranno a vincere. Personalmente credo che se non va a votare almeno il 50% degli elettori le elezioni dovrebbero ripetersi.

    (Bruno Tozzi)

    Rispondi
  5. Complimenti al giovane Torri, che non conosco personalmente, ma che pare sia davvero un “cavallo di razza”. Stando ai recenti avvenimenti, abbiamo bisogno di anime candide anche in consiglio regionale. Peccato solo che debba “diluirsi” in quel calderone mal assortito targato Pd.

    (Serb)

    Rispondi
  6. Sono molto contento della tua elezione Yuri, perchè ti conosco come persona capace, corretta, riflessiva, tence e pacata. Hai tutte le migliori qualità per rappresentare al meglio la montagna reggiana.

    (Corrado Ferri)

    Rispondi
  7. Io non sono di SEL, ma mi congratulo vivamente per l’elezione a consigliere regionale di Yuri, al quale faccio un grosso in bocca al lupo di buon lavoro e spero, come credo, di impegno per la montagna.

    (Oreste Torri)

    Rispondi
  8. E con questa tornano al mittente i pesci in faccia presi qualche tempo fa e altri più recentemente. Ora i sorrisini non sono di presa in giro, ma di circostanza perchè devono ammettere che la vittoria è di chi lavora in modo serio e con radici che si fondano su di una cultura e non sugli affarucci ed giochetti della politichetta locale. Bravo, Yuri, ora puoi dimostrare che con lavoro, sensibilità e dedizione si può lavorare per il collettivo e non per le tasche. In bocca al lupo.

    (Andrea Ganapini)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48