Attuate le direttive per mitigare, in caso di nevicate, i disagi sulla statale 63

Nella giornata di oggi sono state attuate le direttive messe a punto in alcuni incontri effettuati le scorse settimane, per mitigare in caso di nevicate i disagi sulla statale 63, in particolare in relazione alla rotatoria in località Croce, alla base del Ponte Rosso.

Per tutta la durata della nevicata gli agenti della Polizia municipale di Castelnovo ne' Monti sono stati in servizio alla base del Ponte Rosso, controllando i mezzi in transito e rimandato indietro quelli che non risultavano attrezzati. Inoltre la ditta Far di Ramiseto, che ha in appalto la spalatura neve per conto di Anas su questo tratto, ha compiuto un lavoro molto attento, pulendo costantemente la strada. Lungo la statale in località Croce sono stati presenti a lungo anche lo stesso sindaco Enrico Bini e l’assessore Silvio Bertucci per controllare l’andamento delle operazioni. Grazie a questi accorgimenti i disagi sono stati minimi.

Qualche automobilista si è bloccato lungo la salita in corrispondenza con la caserma dei Carabinieri, in centro al paese, e come sempre succede si trattava di mezzi non attrezzati. Ricordiamo che l’obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve sulle strade dell’Appennino, vige fin dallo scorso 15 novembre.

Polizia Municipale di Castelnovo in servizio alla base del Ponte Rosso

Polizia Municipale di Castelnovo in servizio alla base del Ponte Rosso

Nelle foto: la Polizia municipale di Castelnovo ne' Monti in servizio alla base del Ponte Rosso

Polizia Municipale di Castelnovo in servizio alla base del Ponte Rosso

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

10 Commenti

  1. Disagi e disagi… ma con tutte queste direttive cosa si è risolto? E alla fine chi le paga? Rotonda o non rotonda siamo sempre alle solite.

    (Ste)

    Rispondi
  2. E meglio non commentare, tanto siamo sempre alle solite! Vorrei solo sapere se viene fatta una multa alle persone che continuano a girare non attrezzate e tradotto in euro, la “multa”, a quanto ammonta? Io un’idea ce l’avrei.

    (Barbara)

    Rispondi
  3. Buona la prima! In bocca al lupo per il seguito. Bravi sindaco Bini e assessore Bertucci per la loro presenza sul posto.

    (Sergio Tagliati)

    Rispondi
  4. Capisco l’importanza nel monitorare la situazione della statale, essendo causa di grossi problemi di viabilità in caso di nevicate, ma vorrei ricordare agli addetti ai lavori che i cittadini di Castelnovo abitano anche in vie e strade secondarie. Esempio: le vie Ugo la Malfa e Mozzola non hanno visto un granello di sale in tutta la settimana, nonostante siano in zona sempre fredda e quindi il ghiaccio è normale amministrazione, ma la cosa più grave è che nè ieri sera nè stamattina qualcuno è passato a salare! Abbiamo uno strato di ghiaccio nella strada pericolosissimo!

    (Sonia)

    Rispondi
  5. Variante nuova, problemi vecchi. Investimenti fatti per vedere un sindaco ed un assessore a controllare le gomme degli automobilisti. Complimenti a loro, meno a chi ha progettato, gestito, sperperato…

    (MM)

    Rispondi
  6. Devo ringraziare pubblicamente il sindaco Bini per essere venuto di persona a controllare la situazione stradale di via Ugo la Malfa. Finalmente a Castelnovo ne’ Monti abbiamo un sindaco che si occupa delle problematiche dei cittadini! Grazie ancora, signor sindaco.

    (Sonia)

    Rispondi
  7. Quando non c’è nessuno alla Croce tutti a polemizzare, quando ci sono i vigili, l’amministrazione e la Croce Verde non va bene lo stesso. Per fortuna, come dice Ligabue “La neve, lei, se ne frega“. Complimenti al sindaco, all’amministrazione, ai vigili e alla Croce Verde per l’impegno profuso. Speriamo che anche per il resto dell’inverno i problemi siano così lievi.

    (Anna)

    Rispondi
  8. Speriamo che d’ora in poi chi abita in via Ugo La Malfa abbia diritto alla spalata ed al sale e non il disagio di rimanere sepolti dalla neve come gli scorsi anni e con la strada trasformata in una pista per il pattinaggio. Grazie al sindaco.

    (GF)

    Rispondi
  9. Il cambio di amministrazione e del comandante della Polizia municipale si è sentito eccome! Ho visto salare strade, pulire marciapiedi e mezzi spalaneve che grattavano via anche il ghiaccio da terra a costo di far fare qualche scintilla alle proprie pale. Complimenti e grazie per tutti gli interventi eseguiti; grazie alla Croce Verde che si è prodigata ad aiutare chi era in difficoltà e all’Amministrazione tutta per quello che è stato approntato. Bravi, tutti. La rotonda della Croce non è certo colpa loro, anzi, un plauso ulteriore perché hanno saputo affrontare anche le difficoltà messe in opera da enti diversi.

    (Corrado Parisoli)

    Rispondi
  10. Innanzitutto complimenti vivissimi per l’attività di prevenzione programmata e puntualmente messa in atto: la dimostrazione che quando la volontà e le capacità si uniscono i risultati non mancano. Detto questo non possiamo dimenticare che questo imponente spiegamento di forze si è reso necessario grazie a chi ha progettato questo obbrobrio e a chi ha dichiarato che “la nuova rotatoria di Ponte Rosso è stata realizzata nel pieno rispetto delle norme funzionali e geometriche”. Dove sono ora questi valentissimi professionisti? Probabilmente a godersi le “meritate” vacanze, tanto a pagare siamo noi! Saluti.

    (Sergio)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48