Per la giornata mondiale della Croce Rossa il comitato di Toano ha finalmente una sede propria

Il presidente della croce Rossa di Toano Mario Ferrari

Il presidente della croce Rossa di Toano Mario Ferrari

Oggi, 8 maggio festa della Croce Rossa e cinquantesimo anniversario della promulgazione dei sette principi di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontarietà, Unità, Universalità) il Presidente del Comitato Locale della C.R.I. di Toano, Mario Ferrari, ha avuto il piacere di firmare il rogito, con il quale ha acquistato, in nome e per conto dei 230 Soci, l’attuale sede.

L’operazione è stata possibile grazie al mutuo concesso - a condizioni davvero vantaggiose - dal Banco Emiliano (€ 245.000,00 da restituire in 20 anni) e al prestito accordato dal Banco S.G.S.P. di Cerredolo (€ 40.000,00). Questi importi non sarebbero stati sufficienti, ma sono intervenuti in aiuto una trentina di Soci ed un privato con un prestito che ha consentito di raggiungere il totale.

Una piccola sorpresa che è stata fatta in occasione della firma del rogito che sancisce l'acquisto della sede della CRI Toano

Foto Croce Rossa Toano

L’aver acquistato la sede ci consente un consistente risparmio, rispetto a quanto dovuto per l’affitto. -afferma il presidente - In prospettiva, col sostegno dei cittadini e anche grazie al 5 per mille che vorranno darci, si potranno programmare alcuni lavori di ristrutturazione e di adeguamento delle autorimesse. Ultima nota non superflua, la soddisfazione è ancor maggiore, perché la sede è e rimane di proprietà del Comitato di Toano, non del Comitato Centrale, come sarebbe stato se l’acquisto fosse stato fatto quando ancora eravamo Ente Pubblico.

Il comitato ha avuto un vero successo anche sabato 2 e domenica 3 maggio 2015, a Cavola di Toano, dove si è tenuta la prima edizione della Fiera Agroalimentare. 

La sede della Croce Rossa di Toano

La sede della Croce Rossa di Toano

La Croce Rossa di Toano era presente, nella mattinata di domenica, con l'iniziativa «MisuriAMOci», al fine della prevenzione della Sindrome Metabolica. - prosegue il presidente - un gruppo di volontari ha allestito un gazebo C.R.I., dove i cittadini potevano fare un rapido controllo gratuito della pressione, colesterolo, glicemia e trigliceridi. Oltre a tutti questi valori veniva misurato anche il girovita e il peso, tutto successivamente riportato in una scheda personale e anonima, la quale veniva consegnata al medico lì presente, il dott. Ubaldi (e colgo l'occasione per ringraziarlo), per una chiacchierata informale.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) già da alcuni anni ha posto l'attenzione su quella che viene ormai comunemente definita una "epidemia di obesità e diabete" da cui purtroppo neanche l'Italia oggi è immune. Alle basi di tale "epidemia" c'è un'alimentazione troppo spesso caratterizzata dal consumo eccessivo di proteine, grassi saturi, zuccheri e sale, cui si aggiunge una crescente sedentarietà e una sempre minore attitudine al movimento e all'attività fisica, sia sul luogo di

5x1000 CRI Toano

5x1000 CRI Toano

lavoro sia nel tempo libero. La conseguenza è che oltre la metà della popolazione italiana (adulta e giovanile) è in sovrappeso, mentre ben 4 milioni di persone (il 25% in più rispetto a 10 anni fa) risultano obese. Se si aggiunge che 1 italiano su 3 soffre di ipertensione arteriosa e 1 su 5 di ipercolesterolemia, ecco riassunto il preoccupante quadro clinico di quella che, da circa 40 anni, viene definita "Sindrome Metabolica": una pericolosa associazione di sintomi che vede coesistere ipertensione, obesità, diabete e dislipidemia in soggetti che diventano perciò ad altissimo rischio di eventi cardiovascolari.

I volontari impegnati si sono ritenuti molto soddisfatti della riuscita di questa iniziativa, nonostante fosse la prima volta che veniva presentata in piazza. Iniziativa che verrà riproposta nei vari mercati del territorio del comune, il sabato a Cerredolo, la domenica a Cavola e il mercoledì a Toano.

Oltre allo scopo principale di questa attività, ovvero la prevenzione della Sindrome Metabolica, è stata un'ulteriore occasione per far vedere alla popolazione che essere in Croce Rossa non vuol dire solamente uscire in emergenza a sirene spiegate quando chiama il 118, ma è anche fare varie attività in piazza, come appunto questa. - commenta Valentina Casoni delegata Area 5 (i giovani della CRI) - Ringraziamo i volontari che si sono impegnati in questa iniziativa, il dott. Ubaldi presente, e tutti coloro che sono venuti al nostro gazebo con grande interesse.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Grande Mario, la tua tenacia è incredibile! Congratulazioni!

    (Magister)

    Rispondi
  2. Mario sei grande, hai sempre fatto tanto per la CRI di Toano ma queste volta in tempi rapidi hai fatto una cosa davvero eccezionale. Vai avanti così e non mollare mai, Complimenti a te e a tutta la CRI di Toano.

    (Gianpaolo Borghi)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48