Arte e disabilità per valorizzare il territorio, tra “Castelli e borghi dell’Appennino”

DIVERSAmenteARTE

DIVERSAmenteARTE

Apre i battenti sabato 16 maggio p.v. con un aperitivo inaugurale (dalle ore 18) presso il Ristorante Albergo “Aquila Nera” di Felina (via Kennedy 32) la mostra "Castelli e borghi dell'Appennino", esposizione di pannelli decorativi in legno realizzati a mano da ragazzi con disabilità lieve o moderata, utenti dei C.T.O.@Labor (centri terapie educative ed occupazionali) di Castelnovo ne' Monti e Cavola di Toano. Una raccolta di manufatti prodotti con materiali di recupero che omaggiano il paesaggio tipico dell’Appennino, con i suoi paesi, i suoi borghi e castelli e con l’immancabile profilo della Pietra di Bismantova.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Comune di Castelnovo, si colloca nel contesto del progetto “DIVERSAmenteARTE”, ciclo di eventi legati ad arte e disabilità e organizzati dai C.T.O.@Labor, due Centri Terapeutici Occupazionali dati in appalto alla Fondazione Enaip Don G. Magnani dall’Azienda Usl per conto del servizio Sociale Unificato – Area Disabilità Adulta del distretto di Castelnovo ne’ Monti.

Realtà uniche sul territorio, i due laboratori permettono ai partecipanti di affermare la propria dignità di persone e lavoratori sperimentando le loro competenze sociali e relazionali attraverso la realizzazione di attività artistiche e artigianali, e di abitare orgogliosamente il proprio territorio diventandone parte integrante e attiva. Tutto ciò che viene prodotto è frutto di una progettazione condivisa, di uno studio di design effettuato nel rispetto dei tempi e delle singole specificità e attitudini di ciascuno.

Partendo dalla realtà della montagna, dai suoi paesaggi e dai materiali che essa offre, primo fra tutti il legno, il territorio dell’Appennino ha dato vita a un percorso condiviso volto a valorizzare i simboli e le specificità del territorio: dal “salame” di Felina – la celebre torre - al Castello di Carpineti, dalla Pieve di Toano al Castello di Bebbio, passando per Viano, Sarzano, Rossena, Canossa e molti altri borghi e castelli.

Sarà possibile visitare l’esposizione fino al 30 giugno, durante gli orari di apertura del locale “Aquila Nera”.

Il progetto “DIVERSAmenteARTE” prosegue inoltre nel periodo estivo – da giugno a settembre - con l’esposizione di una seconda linea di pannelli, dallo stile più moderno, al ristorante “Vecchia Tanaka” di Cavola di Toano.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48