Punto nascite, il consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato un ordine del giorno

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

Il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha approvato un ordine del giorno, proposto dal gruppo Pd, in cui esprime preoccupazione rispetto al futuro del punto nascite del reparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale S. Anna di Castelnovo ne’ Monti nonchè la propria vicinanza al Comune di Castelnovo ne' Monti e all’Unione dei comuni dell’Appennino reggiano e si impegna a sostenere le proposte messe in campo dai relativi consigli anche in materia di modello organizzativo per individuare una soluzione al problema che preoccupa fortemente i cittadini e le cittadine del nostro Appennino; inoltre condivisione rispetto all'impegno del Consiglio regionale dell'Emilia-Romagna al coinvolgimento degli enti locali e delle realtà territoriali nella definizione dei contenuti del piano di riorganizzazione della rete ospedaliera in modo che si giunga a soluzioni condivise, che tengano conto dei bisogni diversificati dei territori, delle criticità emerse e della necessaria sicurezza delle prestazioni erogate; alla valutazione nei territori maggiormente decentrati e con condizioni di criticità orografiche, come ad esempio quelli montani, sull'introduzione di soluzioni organizzative adeguate a garantire il mantenimento e la sicurezza delle prestazioni sanitarie erogate, con particolare riferimento a quelle dei servizi sanitari legati alla nascita; a sospendere ogni intervento nel settore, nei presidi ospedalieri interessati, mantenendo ferma la vigente programmazione delle conferenze territoriali sociosanitarie almeno fino ad approvazione delle linee guida per il riordino ospedaliero in particolare per i punti nascita. E si impegnano il sindaco e la giunta “a farsi portavoce di quanto approvato in ogni sede istituzionalmente competente”.

La votazione ha avuto l'esito seguente: 19 favorevoli (Pd e Lega nord), 5 contrari (Bassi di Forza Italia, Lista civica Magenta; Guatteri, Incerti e Soragni del Movimento 5 Stelle) e 3 astenuti (Caccavo e Pagliani di Forza Italia; Grande Reggio).

Odg Ospedale Sant'Anna - Testo integrale

* * *

Il gruppo consiliare "Grande Reggio-Progetto Reggio" sull’ipotesi di chiusura del punto nascite

Oggi è stato discusso in consiglio l’odg presentato dal Pdl e "Grande Reggio-Progetto Reggio" firmato da tutte le opposizioni e concertato in conferenza dei capigruppo col gruppo di maggioranza, sull’ipotesi di chiusura del punto nascite S. Anna di Castelnovo ne' Monti. Un odg che impegnava il sindaco ed il Consiglio ad esprimere “assoluta contrarietà alla chiusura del punto nascite”. All’atto della discussione, il gruppo Pd ha “cambiato verso”, come spesso gli accade, ed ha presentato, attraverso tre suoi esponenti, un nuovo documento, che mantiene le premesse del primo ma anziché esprimere contrarietà alla chiusura invita il sindaco a “farsi portavoce di questa contrarietà”. Il nostro dog è stato respinto a favore di quello del Pd che impegna a “farsi portavoce di questa contrarietà”. Come si farà portavoce, se con lettera, per telefono, con un sms o con la solita, enfatica ed inutile dichiarazione, lo scopriremo lunedì. Stupisce un po’ che nei giorni scorsi il sindaco Bini abbia richiamato all’unità, correndo in difesa del Pd, per un odg ancora anticipato lunedì scorso ed accusi le minoranze di mettere a repentaglio il punto nascite, quando chi vuole chiuderlo è la Regione, guidata dal Pd, lo stesso partito che negava l’esistenza della mafia, quando Bini la denunciava. Sia chiaro a tutti i montanari ed i reggiani: chi vuol chiudere è il Pd, che a livello locale fa mostra di battersi per tenere aperto e Vecchi avrebbe dovuto da tempo far sentire la sua voce. Il resto, caro Bini, è fuffa. Mi resta un po’ di delusione per la posizione del sindaco, in cui riscontro, non me ne voglia, una certa piaggeria verso il Pd, che da Lei non mi aspettavo e che il Pd non meritava. Per il resto "Grande Reggio-Progetto Reggio", insieme a tutte le opposizioni di Reggio Emilia, resta sulla sua posizione di contrarietà assoluta alla chiusura del reparto nascite del S. Anna; noi non dobbiamo mantenere equilibri di partito e di potere, come il Pd. Vediamo che Lei è molto fiducioso sull’operato della giunta regionale, speriamo, ma speriamo non le abbiano detto “Enrico stai sereno”.

(Cinzia Rubertelli, capogruppo consiliare "Grande Reggio-Progetto Reggio")

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Oggi il Consiglio comunale di Reggio Emilia ha espresso una posizione sul punto nascita dell’ospedale S. Anna di Castelnovo ne’ Monti, questo documento non creerà divisioni per l’obiettivo da raggiungere, speravamo in un po’ più di coraggio dal Pd, però prendiamo atto della preoccupazione. Mi sento di ringraziare in modo particolare il consigliere Cinzia Rubertelli che ha cercato di creare un collegamento tra la città e la montagna come un’unica realtà territoriale; è un percorso da seguire, anche il voto responsabile dell’astensione con altre forze politiche ha voluto essere un modo per andare incontro ad un obbiettivo comune: la salvaguardia dell’ospedale S. Anna. Rispettiamo anche il voto contrario di Forza Italia e del Movimento 5 Stelle, ci meraviglia non più di tanto il voto favorevole al documento del Pd della Lega Nord, se i conteggi riportati sono veritieri, come al solito sul territorio ci si esprime in un modo, poi lontano dai cittadini ci si comporta in modo opposto, così come il Pd reggiano.

    (Robertino Ugolotti capogruppo lista civica Progetto per Castelnovo ne’ Monti)

    Rispondi
  2. Quello che potrebbe non piacere del documento approvato è la dolcezza dei termini utilizzati che sa moltissimo di grande diplomazia. Il contenuto invece è corretto ed esprime chiaramente la difficoltà di non rinnegare la legge con l’effettiva necessità del mantenimento del punto nascite. E’ lo specchio preciso e puntuale della situazione non solo di Ostetricia, ma di molte altre cose che faticano a stare in piedi da sole.

    (Il fumoso)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48