Si sveglia per allattare, ma trova il ladro in casa

Valestra chiesa e popolazione

 

VALESTRA (15 agosto 2015) – Ladri a Valestra un anno dopo: tutto come previsto i ladri sfidano la popolazione nei giorni della Festa dei Casagai, ma stavolta ad accorgersi del fatto è stata una giovane mamma che nel cuore della notte si è avveduta di una presenza in casa: si era alzata per allattare la figlioletta.

 

L’ANTEFATTO

Memori dell’allucinante sequela di furti dell’estate 2014, gli abitanti del posto erano sull’allerta. Pur consapevoli che, da giorni, il versante preso di mira era quello castelnovese, con diverse abitazioni svaligiate – ormai la cosa non fa nemmeno più notizia -, gli organizzatori della Festa dei Casagai erano sull’allerta. “Dovremo prestare massima attenzione nelle case durante lo svolgimento della Festa” era il passa parola tra gli organizzatori della kermesse che, proprio ieri sera ha visto un afflusso record di oltre 1500 persone.

Il sindaco, Tiziano Borghi, aveva provveduto ad allertare il comandante della caserma dei carabinieri invitandoli a rafforzare la vigilanza proprio nella tre giorni, ma ancora una volta i ladri hanno sfidato la sorte.

IL FURTO

A essere presa di mira è stata l’abitazione delle famiglie a ingresso paese, che, in questi giorni, ospita la giovane madre assieme al compagno e alla figlioletta. Una giovane molto conosciuta e apprezzata in paese: nonostante il recente trasferimento nel bolognese ha un fortissimo legame col paese natale al punto di essere una delle attive promotrice della festa tipica. E’ stata proprio lei, alzatasi alle 3 di notte per allattare la figlia (poco dopo il rientro dal servizio agli stand), ad imbattersi in casa in un “ombra” che si dava precipitosamente alla fuga. L’ignoto malvivente faceva a tempo a razziare portafogli, documenti e alcuni denari. I ladri avevano provato a trapanare una finestra (senza riuscirvi), quindi avevano sfondato l’abitazione principale per poi dedicarsi alla razzia, fuoriuscendo e rientrando almeno tre volte.

Momenti di grande trambusto che causavano l’allerta degli altri familiari e l’intervento di alcuni altri abitanti del paese che, lo ricordiamo, lo scorso anno diede vita alle prime attività di vigilanza notturna organizzata ad opera delle stesse persone, esempio poi ripreso da molte altre borgate in Appennino. Allertati giungevano sul posto i carabinieri della Compagnia di Castelnovo.

In giardino stamane venivano ritrovati i portafogli, privi di soldi, documenti e carte di credito tempestivamente bloccate.

I SOSPETTI E LE NOVITA’

Le novità di questo furto stanno nel fatto che gli ignoti ladri siano, nell’ordine, entrati a Valestra in un’abitazione con i proprietari all’interno, abbiano (forse) puntato all’incasso della festa (che comunque era già al sicuro altrove) e, pertanto, monitorato l’attività di chi ha organizzato. Non ultimo si sono interessati e hanno rubato anche documenti e carte di credito mentre, nella zona, i furti più recenti miravano a ori e denari.

Tiziano Borghi

IL SINDACO E LA PROTESTA CIVILE

“Indubbiamente la popolazione di Valestra – spiega a Redacon il sindaco Tiziano Borghi – è nuovamente stressata da nuovi e gravi episodi di furti. Stasera prima di tornare alla festa solleciterò un nuovo presidio da parte delle forze dell’ordine”.

A ingresso paese non risultano ancora installate le telecamere di cui si parla da tempo e richieste dalla popolazione nelle assemblee pubbliche.

Si rafforza, intanto, la rete civile che, per quanto, ha funzionato anche nella notte trascorsa. Massima allerta, segnalazione di movimenti non sospetti, chiamate alle autorità e, in questo caso, anche agli prontamente accorsi. L’invito a non lasciare le aperte le finestre e, nemmeno, ori, denari e valori in casa e, se proprio necessari, non certo nei consueti posti (credenze, armadi, comodini…).

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48