Toano: arrivano i Carabinieri e salta il furto al caseificio

Le foto del tentato furto di Parmigiano

Le foto del tentato furto di Parmigiano

Un colpo studiato nei minimi particolari e preparato con cura dai malviventi che avevano intenzione di portarlo a compimento questa notte. L’obiettivo dei malviventi ? Le forme di parmigiano reggiano stoccate nel magazzino stagionatura di una latteria sociale del comune di Toano in provincia di Reggio Emilia.

L’allarme prima e l’attenta e minuziosa attività ricognitiva dei Carabinieri della compagnia di Castelnovo Monti, intensificata su input del Comando Provinciale di Reggio Emilia alla luce dei recenti analoghi colpi in altri caseifici della provincia, ha tuttavia scongiurato il colpo preservando le preziose forme. Questa notte infatti poco prima dell’una, una batteria di malviventi, appartenenti al più nutrito popolo della banda dell’oro giallo, raggiungeva il caseificio ubicato nella frazione Quara del comune di Toano, nell’Appennino reggiano, e dopo aver praticato un buco sulla parete esterna, in corrispondenza del magazzino di stagionatura, incominciavano a fare man bassa di forme parmigiano.

Una ventina le forme già portate all’esterno quando a causa dell’allarme i malviventi erano costretti a fuggire abbandonando la refurtiva. Mentre i Carabinieri intervenuti sul posto avviavano le ricerche dei malviventi il casaro riportava all’interno le forme di parmigiano ripristinando il buco.

I Carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti nell’ipotesi, poi rivelatasi fondata che la banda sarebbe tornata, ha comunque presidiato la zona accertando poco dopo le 3 la presenza di 3 malviventi che entrati nelle pertinenze del caseificio alla vista dell’arrivo della pattuglia fuggivano in direzione dei boschi presenti nella zona, riuscendo a dileguarsi e abbandonando definitivamente l’idea di portare a compimento il colpo.

Le foto del tentato furto di Parmigiano

Le foto del tentato furto di Parmigiano

I luoghi venivano ripristinati e rimessi in sicurezza con i carabinieri che avviavano le indagini per identificare gli autori del colpo fallito. Solo qualche giorno fa a San Giovanni di Querciola gli stessi Carabinieri di Castelnovo Monti avevano intercettato un furgone carico di forme di parmigiano reggiano rubate al caseificio di San Giovanni di Querciola: anche in quel caso i Carabinieri recuperarono la refurtiva.

Caseifici quindi nel mirino nelle ultime settimane nelle province emiliane a conferma dell’attenzione riposta dai malvivente sul  prezioso “oro giallo” che ha certamente forti richieste dal mercato del malaffare.

Fermo restando le risultanze investigative su ogni singolo furto che vede i Carabinieri reggiani condurre mirate indagini, nella provincia di Reggio Emilia per contenere comunque queste incursioni furtive su indirizzo del comandante Provinciale, Colonnello Antonino Buda, è stata intensificata l’azione di controllo notturna attraverso una coordinata attività che sta portando ai primi risultati.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48