Quaresima 2.0

SMS di Quaresima"SMS di Quaresima, ricevi ogni giorno sul tuo cellulare un passo del vangelo e portalo con te".

Così si legge sulla cartolina distribuita dalla pastorale giovanile fra i ragazzi a scuola e che sta girando su whatsapp in questi giorni:
"Ciao ragazzi
Alcuni preti della montagna vi fanno questa proposta per vivere più intensamente il tempo della Quaresima che ci prepara alla Pasqua: ricevete ogni giorno un SMS con una frase dalla liturgia del giorno.
Istruzioni per l'uso
-Aderisci alla proposta inviando un SMS con scritto “SMS quaresima” al numero 3420741626 (il numero del tuo cellulare deve essere visibile).
-Riceverai gratuitamente ogni giorno un SMS con il versetto su cui meditare.
-Puoi ripeterlo più volte durante il giorno in modo che possa “entrare” nella tua giornata.
-Puoi portarlo a scuola e parlarne con il tuo insegnate di religione e con i tuoi amici o compagni.
-Puoi inserirlo in un momento di preghiera concludendo con un Padre Nostro.
Il servizio è attivo dal 10/2 al 27/3.

Don Daniele, don Matteo, don Filippo, don Giovanni e don Stefano".

Abbiamo chiesto a don Giovanni Valentini, Vicario Parrocchiale presso Carù e Carniana, come e quando nasce questa iniziativa?

SMS di Quaresima"L'idea nasce fra alcuni preti della Montagna con l'avvento del 2011, per allacciarsi al mondo della scuola. Da decenni non c'è più un collegamento diretto con gli insegnanti di religione, negli istituti di Castelnovo, non essendoci più preti nell'ambito dell'insegnamento. Questa è una iniziativa che è stata lanciata allora. Siamo arrivati ad avere anche più di 300 iscritti, ma negli ultimi due anni sono un po' calati. Lo proponiamo sia per il periodo dell'avvento che per la quaresima, ma una volta finito il periodo azzeriamo i contatti e ricominciamo solo con chi richiede nuovamente il servizio.

Questo nuovo modo di interagire con i fedeli a cosa ha portato?
"Alla fine di ogni periodo chiediamo ai ragazzi un incontro, in genere alla Pieve di Castelnovo, e dal confronto che ne esce sono nate opere come il viaggio in Etiopia. (vedi l'articolo con il diario di viaggio in questo link).
Questo servizio di SMS vuole essere un modo semplice per avvicinarsi ai ragazzi, con un linguaggio che gli appartiene e gli è più familiare.
Abbiamo scelto gli SMS personali perchè ci sembrano più discreti, intimi e privati. Con whatsapp si rischia a volte di finire in conversazioni dispersive.

Don Giovanni come si sovvenziona questa iniziativa?

Io mi occupo di inviare ogni giorno una frase del Vangelo a tutti i numeri che ne fanno richiesta. L'invio lo faccio tramite computer, creando una lista di persone interessate. Come pastorale abbiamo deciso di investire in questa iniziativa che sembra essere gradita. Non lo limitiamo solo ai ragazzi, ma volendo potremo aprirlo anche ad altre persone interessate ad avere nella loro giornata un piccolo messaggio su cui riflettere e con cui pregare.

Conosce altre iniziative del genere?

"Altri gruppi in diocesi italiane fanno una cosa simile utilizzando whatsapp che nel caso viene chiamato whatsavv (avvento) whatsquar (quaresima)".

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Questo è un esempio di Chiesa che va incontro alla gente come auspica il Vescovo Massimo: gran bella iniziativa!

    (Ivano Pioppi)

    Rispondi
  2. Non sono più una ragazza ma ieri sera ho ugualmente inviato l'”SMS Quaresima” al numero sopra indicato. Questa mattina ho ricevuto puntualmente l’SMS con una frase tratta dal libro di Isaia ed è stato un momento bello che sicuramente mi ha lasciato qualcosa “dentro”; poche parole alle quali ho pensato più volte durante la giornata. Ringrazio i preti della montagna ideatori dell’iniziativa; grazie, dal profondo del cuore.

    (ms)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48