Elezioni di Ventasso / La lista di Antonio Manari

Insieme a quella di Bargiacchi concorrerà per l'amministrazione del Comune di Ventasso. E' la lista di Antonio Manari ("Ventasso adesso! Manari"), che riportiamo di seguito: Paola Berti, Marco Fabio Correggi, Claudio Fiori, Federico Franchini, Martino Dolci, Francesco Ferretti, Valter Magliani, Federico Murro, Marika Nuccini, Chiara Poletti, Chiara Primavori.Giovanni Oreste Torri.

Questi i candidati alle municipalità:

Busana: Alessia Bertozzi, Gianni Pellegrino Bolzoni, Irene Licia Melloni, Claudio Fausto Romei, Vincenzo Tondelli;

Collagna: Stefania Casalini, Marino Rivoli, Elisa Rizzo, Giorgia Pagliai;

Ligonchio: Fernanda Barbieri, Maurizio Nuccini, Rosanna Paoli, Cesarina Daniela Pietrazzi, Valeria Ferretti;

Ramiseto: Guya Bianchi, Marianna Erta, Leopoldo Malpeli, Catia Marcucci, Emilio Franco Merlini.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

22 Commenti

  1. E le municipalità? Non siete riusciti a farle? Grave sarebbe, l’altra lista le ha indicate.

    (Mirco)

    Rispondi
  2. Con Claudio Fiori è il nuovo che avanza! Speriamo che il gruppo costituito da Manari abbia le potenzialità per farsi valere. Comunque sia, vinca il migliore, ossia, chi prenderà più voti.

    (Un ex elettore)

    Rispondi
  3. Scusate ma i rappresentanti dei singoli comuni non ci sono?

    (Stefano)

    Rispondi
  4. Complimenti al PD delle primarie e della rottamazione che presenta un candidato a sindaco senza primarie e una lista zeppa di ex sindaci, assessori e consiglieri comunali del secolo scorso!

    (Libero e Forte)

    Rispondi
  5. Purtroppo devo constatare la lista “Manari” di nuovo non ha proprio nulla, partendo da Fiori sindaco per 10 anni e un po di Collagna, autore della querelle Bargiacchi 5 anni fa contro il PD, adesso con il PD contro Bargiacchi, ma la coerenza? Martino Dolci, ultimo sindaco di Rasmiseto che durante la campagna referendaria andava sbandierando la sua “pensione” da amministratore pubblico, Oreste Torri prezzemolino delle elezioni amministrative (vedi ultima tornata elettorale a C. Monti con Bini). Una cosa grave che noto è l’enorme buco generazionale che presenta questa lista, si va da giovani volenterosi che hanno voglia di mettersi in gioco (o metterci la faccia) alla persona matura che fino a ieri voleva “mettersi” da parte, passando anche per persone che del territorio conoscono poco perchè non del posto e/o che per motivi di lavoro sono dovuti emigrare anni fa, Il 6 giugno trarremo le conclusioni.

    (Matteo)

    Rispondi
    • Invece, caro Matteo, la coerenza è una virtù del signor Bargiacchi, giusto? Lei trova grave che nella stessa lista ci siano giovani volenterosi e con voglia di mettersi in gioco e persone mature che possano accompagnare i giovani in questo cammino, con la loro esperienza, fornendogli i mezzi per diventare nel futuro, i nuovi sindaci, assessori, consiglieri? Il mondo va proprio al contrario.

      (Martina R.)

      Rispondi
  6. Signor Matteo, perché non ha presentato una lista lei, chissà che persone avrebbe trovato. Guardi nei nostri comuni, tutti sono disponibili stanno aspettando sulla porta di entrare ad impegnarsi per il proprio posto. Invece di dire cosa senza senso io ammiro chi ha dato il proprio nome in entrambe le liste e anche se qualcuno sa di vecchio sono persone che sapranno dare un consiglio ai giovani, entrati o no. Qualsiasi sia il vincitore speriamo che abbia anche consiglieri forti in grado di vedere i problemi nei vari paesi del Ventasso.

    (Montanarovallonza)

    Rispondi
  7. Sarebbe interessante avere una spiegazione da parte degli amministratori degli ex comuni, del motivo per cui durante la campagna del referendum a favore della fusione hanno predicato che loro per correttezza si sarebbero tutti ritirati lasciando la poltrona ad altri. Considerato che ora sono i primi ad essersi ricandidati, hanno forse avuto un ripensamento? Signor “Montanarovallonza”, diciamo che non è che non ci sono giovani interessati alla politica, ma piuttosto che sono i vecchi a non lasciargli spazio, è diversa la cosa, a mio parere.

    (Alessandro N.)

    Rispondi
  8. Signor Matteo, per le candidature ci sono altri personaggi che non si sarebbero dovuti ripresentare. L’importante è che chi ci rappresenterà sia gente competente. Per il resto dico che si sta meglio su una poltrona che su una sedia. Chi vuol intendere intenda.

    (Stefano)

    Rispondi
  9. Sapete cosa dico, che di chiacchiere se ne fanno tante, specie ai bar, ma quando è ora di prendersi impegni tutti si tirano indietro per vari motivi; quindi io ammiro chi si mette in lista perché alla fine credo che lì si fa qualcosa per chi vive nei nostri posti e vuol continuare ad abitarci. Saluti e in bocca al lupo a tutti.

    (Montanarovallonza)

    Rispondi
  10. Se sono giovani mancano di esperienza, non vanno bene. Se sono ex amministratori devono essere rottamati per fare largo al nuovo che avanza. Se rivestono ruoli di prestigio saranno troppo impegnati e quindi latitanti. Se non sono persone qualificate sono dei buoni a niente. Il candidato/a ideale deve essere trentenne, vergine (politicamente parlando), intelligente, colto ed esperto in diritto amministrativo, residente e con presenza assidua sul territorio, simpatico e loquace, con figli (ma non troppi), poco politicizzato, benestante (così non sarà tentato ad impossessarsi di pubblico denaro) e, se femmina, con tutte le sue cose al loro posto. Chiedo a Manari e a Bargiacchi: ma trovarne 30 così era poi così difficile?

    (Commento firmato)

    Rispondi
  11. Mi dispiace leggere commenti del genere, dove si danno giudizi a priori sulle persone. Sarebbe opportuno che tutti partecipassero ai diversi incontri organizzati dalla lista “Ventasso adesso”. In quelle sedi potranno poi porgere i loro dubbi, commenti e lanciare proprie proposte. Sono sicuro che troveranno una squadra unita, che sta cercando insieme di portare avanti le idee e le proposte migliori per il bene di questo territorio. Successivamente decideranno chi votare in piena libertà, come giusto che sia, ma almeno saranno informati. Ciao a tutti.

    (Francesco)

    Rispondi
  12. Non è obbligatorio presentare una squadra se non si trovano persone che condividono la propria idea; si farà di necessità virtù.

    (Romano Bacci)

    Rispondi
  13. Gentile Alessandro N., i giovani sono interessati alla politica ma i vecchi non lasciano spazio? Credo questa sia solamente una sua tesi, ben lontana dalla realtà. Ha idea di quanto sia stato difficile trovare giovani interessati a fare politica? Ha idea di quanto sia stata “sofferta” la decisione di alcuni “vecchi”, come li chiama lei, di rimettersi in gioco per veder crescere questo neonato comune, quando a molti giovani questa cosa non interessava minimamente? Io ho 25 anni, non mi sono sentita minacciata dai “vecchi”, anzi, credo siano una risorsa importantissima per accompagnare i (pochi) giovani interessati in questo cammino che sarà lungo e difficile e che non sarebbe possibile affrontare con poca esperienza. Con affetto.

    (Martina R.)

    Rispondi
  14. Bah, cara Martina, non credo sia così facile per un giovane dell’Appennino farsi strada in quel conglomerato compatto che è stata la politica gestita dai soliti vecchietti che, a parole sembrano disposti a cedere il loro posto sudato, bagnato di compromessi e di malaffare, a qualche piccolo arrogante giovinastro. A meno che questo si riveli un perfetto burattino. Un vero politico non sarà mai il burattino del malcostume e delle varie correnti vecchie di partito, per questo di veri politici in montagna non ce ne sono né ce ne saranno mai!

    (Alfione)

    Rispondi
  15. Faccio i miei migliori auguri al team di Antonio Manari, in particolare proprio ad Antonio, che stimo nella sua professionalità di medico spero vivamente che come è vicino ai pazienti che cura ogni giorno (io ne sono testimone), lo possa essere anche per la popolazione di Ventasso. Tifo alla sua vittoria per arrivare a al cambiamento; non si può pensare di avere una persona che di mestiere fa il sindaco, giusto come la nuova proposta che avanza del signor Paolo Bargiacchi (34 anni di amministrazione). Solo 5 anni fa si candida, va contro la fusione dei quattro comuni e degli impegni di programma presentato a Collagna, sempre 5 anni fa, io non ho visto seguito! Ci siamo dimenticati?! Io no! La differenza la fa solo il candidato sindaco; mi domando quanti si confrontino con i consiglieri vi chiedo se ricordate un nome di un solo consigliere di maggioranza precedente! Non si può dire che la lista Vivere Ventasso abbia volti nuovi Luca Cagnoli lo vogliamo ricordare?, che solo due settimane fa scriveva ai giornali che non si sarebbe candidato; veramente patetico! Ah, scusate, la candidata al consiglio è la figlia di Cagnoli, non lui! Si vocifera che il signor Bargiacchi punti in alto e che i servizi li voglia trasferire a Castelnovo, dove punta alla presidenza della Comunità Montana. Bene, ci rivedremo il film di 30 anni fa. Ognuno ha ciò che si merita, in fondo!

    (G.B.)

    Rispondi
  16. Sig. G.B., prima di scrivere cose assurde, si informi! Patetico lo dedichi alla sua persona, prima di dare giudizi, si firmi e non si nasconda dietro a due lettere.

    (Luca Marco Cagnoli)

    Rispondi
  17. Mi dispiace purtroppo constatare che anche nelle elezioni comunali abbia vinto la linea del Pd arrogante e autoritaria non degna del significato democratico. Vorrei che una volta per tutte il signor Manari spiegasse il motivo per cui non si sono fatte le primarie, tanto sbandierate. E poi che cosa c’è di nuovo nella lista? Le solite persone che in via diretta o indiretta hanno amministrato in questi ultimi trent’anni. Questo è il nuovo che avanza? Ai posteri l’ardua sentenza.

    (Maria Bianchi)

    Rispondi
    • Se parteciperà all’incontro di presentazione della lista nella sua frazione potrà chiederlo direttamente e avere risposta, nonostante sia stato spiegato varie volte e il signor Manari abbia già detto che è ora di parlare di programmi per il bene del nuovo comune. Grazie. Cordiali saluti.

      (F.F)

      Rispondi
  18. Forse bisognerebbe chiederlo anche a Bargiacchi, signora Maria.

    (Montanarovallonza)

    Rispondi
  19. Signora Maria, le primarie con chi si sarebbero dovute fare? Manari era candidato sindaco e Bargiacchi ha firmato un accordo, quindi c’era bisogno di nessun voto.

    (S.V.)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Powered by WordPress | Officina48