Delusione sulla politica tariffaria dell’Amministrazione comunale e sul piano delle opere pubbliche

Riceviamo e pubblichiamo

***

Da mesi l'assessore Bertucci ha spiegato in ogni suo intervento che quest'anno i cittadini di Castelnovo avrebbero pagato meno tasse.

Noi di Progetto Castelnovo abbiamo sempre obiettato a questo entusiasmo votando contro al bilancio. Ieri sera, con l'approvazione in Consiglio comunale della Tariffa sui rifiuti che aumenta del 3.9% abbiamo avuto la certezza che le uniche tasse in meno sono quelle tolte dal governo centrale. Sull’Imu prima casa, le aliquote sulla seconda casa, la tassazione agricola, rimane tutto come l'anno precedente. I risparmi della spending-review sono dati dal non aver sostituito i dipendenti che vanno in pensione, e poco altro.

Da ultimo questo aumento della Tari, che se lo scorso anno era stato contenuto, quest’anno ci ha visti ritornare ai livelli provinciali nonostante il bonus di 70mila euro arrivato dalla Regione.

E, come per il bilancio, anche su questa tariffazione non si vede nessuno sforzo per imprese e commercianti come accaduto invece per comuni come Villa Minozzo. A conclusione di queste considerazioni sul bilancio non possiamo che definire al momento fallimentare anche il piano delle opere pubbliche, che vedeva nella vendita del Consorzio Agrario il mezzo per reperire finanziamenti necessari per la riqualificazione del centro culturale polivalente, piano per ora non realizzabile.

Il depotenziamento dell’Istituto Peri-Merulo, una raccolta differenziata sempre più precaria questi sono i fatti che ci portano a dare un giudizio negativo sull’Amministrazione Bini fino a qui, nonostante appoggiamo i progetti che sta portando avanti sul fronte della legalità e il lavoro comune per l’Ospedale Sant’Anna e la salvaguardia del Punto nascite.

 

(Il Capogruppo “Progetto per Castelnovo né Monti" Robertino Ugolotti)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Bravo Ugolotti, finalmente opposizione dura e corretta su argomenti concreti. In tutta la montagna siamo i primi per tasse e fra gli ultimi per servizi ed iniziative finalizzate allo sgravio fiscale. E solo perché si mantengono i servizi essenziali inerenti la persona e lo studio sembriamo dei miracolati amministrati da fenomeni. Ma anche gli altri Comuni, con tutte le difficoltà del bilancio, mantengono questi servizi ed in più rilanciano, vedi Villaminozzo, mentre Castelnovo è sempre lì a piangersi addosso.

    (Montanaro)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48