“Danze senza distanze”: lo spettacolo di teatro-danza dei ragazzi della Fa.Ce in scena in Germania

faceI ragazzi castelnovesi dell’associazione Fa.Ce. portano in scena in Germania lo spettacolo “Danze senza distanze”, nato dalla collaborazione dell’associazione con l’Istituto musicale Merulo, l’Hochschule fur Musik und design Trossingene con l’artista e regista Ingrid Schorscher. L'originale ed intenso spettacolo di teatro/danza andrà in scena martedì 18 ottobre alle ore 11 e alle ore 19,30 nella sala spettacoli della scuola “Edith Stein” di Rottweil, piccola cittadina non lontano da Stoccarda. I ragazzi stanno trascorrendo una impegnativa settimana di prove a Rottweil, presso la locale scuola di musica e recitazione per provare le varie sezioni della piece teatrale e musicale. Sono accompagnati da alcuni genitori e da diversi ragazzi di Castelnovo che partecipano attivamente allo spettacolo e sono supportati da alcuni studenti dell’Hochschule fur Musik und design di Trossingen, prestigiosa università che ha stretto una fattiva collaborazione con l’istituto musicale di Castelnovo ne Monti.

Da diversi anni l’istituto musicale “C. Merulo” di Castelnovo ne’ Monti e l’associazione Fa.Ce. Famiglie Cerebrolesi collaborano insieme per la realizzazione di un laboratorio musicale a cura dei docenti della scuola, Ezio Bonicelli e Luisa Magnani. Questa attività rientra nelle proposte dall’associazione Fa.Ce. per offrire ai ragazzi disabili e alle loro famiglie una serie di opportunità atte a favorire l’integrazione, la socializzazione, l’occupazione del tempo libero, ma soprattutto ad impedire quanto più possibile l’isolamento.

Il laboratorio musicale è diventato una prassi positiva per Castelnovo ne’ Monti e per il territorio montano, in quanto è riuscito a lavorare, attraverso la partecipazione e il confronto di diversi soggetti istituzionali, con un target di utenza difficile e con caratteristiche diversificate che a fatica e con grande impegno si è riusciti a far crescere, soprattutto dal punto di vista dell’aggregazione e della socializzazione.

Negli anni scorsi l’attività musicale ha portato il gruppo a interagire con il complesso francese “Les Percussions de Treffort”, nella produzione di uno spettacolo che ha debuttato e replicato in Francia a Versailles e a Chambery nell'ambito del Festival Internazionale della Disabilità, quali unici rappresentanti per l’Italia.

Per la regista tedesca "Lo spettacolo è rivolto soprattutto a coloro che non conoscono o hanno timore di avvicinarsi alla disabilità, affinché possano capire quanto sia importante il rispetto per le persone, in qualunque condizione si trovino. Rispettare significa anche riuscire a valutare una persona non per i suoi deficit, ma per la profondità dei suoi valori. Compiere un passo in più per riuscire a guardare oltre, in profondità, senza farsi condizionare dalla diversità. Imparare ad ‘ascoltare’ senza sovrapposizioni o interpretazioni, lasciando che il pensiero dei nostri ragazzi ci giunga libero e senza filtri, cioè pulito dal rumore di fondo dei nostri schemi e dei nostri pregiudizi".

Il trailer dello spettacolo su you tube: ttps://youtu.be/zei3Hrwb8rk

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48