Marketing territoriale? Unione e MaB Unesco, grazie

Riceviamo e pubblichiamo.

-----

In questi giorni di importanti discussioni nell’ambito del marketing territoriale, come circolo Pd di Casina ci stiamo ponendo numerosi interrogativi. Non vogliamo entrare nel merito delle vicende dell’amministrazione di Castelnovo ne’ Monti, che è libera, a seconda delle proprie necessità, di strutturare come meglio crede la propria comunicazione, ma bensì ci rivolgiamo al nostro presidente dell’Unione dei comuni Enrico Bini, da poco rieletto.

L’Unione può e deve essere una realtà politica e amministrativa che sviluppi il nostro territorio su tutti i livelli, da quello turistico a quello produttivo sino a quello culturale. Deve farlo attraverso un processo coordinato, chiaro, unitario e capillare. Quale miglior strumento si può utilizzare se non il recente riconoscimento MaB Unesco? Quali sono i programmi, le idee, e gli obiettivi prefissati dalla nostra Unione al riguardo? Come verranno coinvolti i comuni dell’Unione del nostro Appennino affinché aumenti la consapevolezza di far parte di una riserva mondiale della biosfera Unesco, con potenziali importanti e positive ricadute anche sulle attività economiche, in primis turismo e produzioni agroalimentari? Riserva non intesa solo come luogo da tutelare, ma soprattutto da valorizzare in chiave socio-economica sostenibile.

Il processo di candidatura all’Unesco ha coinvolto tutti i comuni dei nostri luoghi, quelli di Parma e anche i territori oltre il crinale. Il sorprendente risultato ottenuto deve essere considerato come il primo passo per creare nuove basi per lo sviluppo condiviso del nostro territorio che, nell’era della globalizzazione, mantiene quasi inalterate le sue “qualità locali” specifiche.

Siamo dunque in attesa di un chiarimento, di un programma definito su come utilizzare e sviluppare le iniziative che partiranno da questo importante riconoscimento e che riguarderanno tutto il nostro territorio. Siamo di fronte ad una grande opportunità, è venuto il momento di iniziare a lavorarci in maniera importante come Unione dei comuni del nostro Appennino. Pur apprezzando lo sforzo dell’amministrazione comunale di Castelnovo ne’ Monti con il nuovo progetto Here crediamo tuttavia che il nostro presidente debba avere una visione ben più ampia, a livello sovraccomunale, in relazioni con gli altri soggetti dell'area MaB perché è lì che si possono generare e trovare quelle opportunità necessarie alla nostra montagna nel suo insieme.

(Circolo Pd di Casina)

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Cari membri del circolo Pd di Casina, avete troppe aspettative dal presidente Unione dei Comuni, non capisco nemmeno perché l’avete rieletto, onestamente. Rassegnatevi.

    (Paolo)

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48