Home Bacheca Pietro Ferrari e i suoi primi 70 anni

Pietro Ferrari e i suoi primi 70 anni

14
13

Oggi Pietro Ferrari, presidente della Cooperativa sociale “Novanta”, che comprende Redacon, Radionova e ReggioEmiliaMeteo compie 70 anni.

Alcuni dei tanti suoi collaboratori hanno pensato di fargli degli auguri speciali.

* * *

A Pietro, il miglior presidente unico e irripetibile, i più sinceri auguri di buon compleanno per i suoi primi 70 anni.

(Marisa)

Traasloco Radionova
Trasloco Radionova

Tua figlia, Chiara, ha detto: "Grazie perché ci sei sempre". Ecco, stavolta siamo senza parole e non aggiungiamo nulla, ma sottoscriviamo.

(Gabriele e Loretta)

festa-a-sorpresa-per-il-presidente

Caro Pietro tantissimi auguri, complimenti per il tuo grandioso operato è bellissimo collaborare con te, ci insegni sempre molte cose con grande umiltà. Auguri Presidente!

(Claudio Chierici e Nelda)

Cena di Redacon, Radionova, Meteo Reggio

Ho conosciuto Pietro quando la radio era agli albori, e subito mi avevano colpito il suo borsello che gli dava quell’aspetto professionale e distinto e i capelli bianchi vicino alle orecchie. Li aveva bianchi solo li e gli davano un aspetto, come dire... “aerodinamico”.

Con gli anni si sono rivelati tutti gli aspetti nascosti e migliori: la sua “aerodinamicità” si è tramutata in una trazione da trattore, lenta ma inesorabile, che non si ferma davanti a nulla e arriva in fondo alle cose. Ha sempre fatto le cose senza troppo rumore e portando gli impegni a termine.

Pietro è stato il “deus ex machina” negli anni più importanti e critici di Radionova, grazie lui Redacon ha conosciuto una diffusione inaspettata. Ma i risultati si misurano per i manager, lui non è questo: è prima di tutto un amico, un padre, una persona di cui ti puoi fidare senza riserve, affidabile e certa.

(Nicola)

Simone Torlai (primo a sx) e Paolo Mareggini (ultimo dietro) negli studi di RADIONOVA
Simone Torlai (primo a sx) e Paolo Mareggini (ultimo dietro) negli studi di Radionova

Al nonno che si merita le vacanze con figlia, genero e nipoti tutta la mia stima e ammirazione.

(Maria)

gallery_473757e83b37c

Dopo  aver doppiato il  "mezzo del cammin..." avanti ancora, Pietro. E continua a darci sicurezza e serenità come hai fatto in questi anni!

(Savino Rabotti)

gallery_4702c64a59b0a
Il nostro stand (P. Ferrari e l'intervistato U. Casoli in diretta su Radionova)

Caro Presidente, preparati perché questa è una dichiarazione pubblica di stima. Che è bene che ci siano perché altrimenti ci teniamo per noi i pensieri pensati belli. Ritengo che tu sia Presidente, un raro esemplare di persona rimasta intatta nel tempo. Uno di quelli che ormai non se ne trovano in giro. Per equilibrio, misura, serietà, affidabilità. Sono qualità che scarseggiano, oggigiorno. Saper fare e saper essere presente con quella Vis che caratterizzava gli antichi Romani fa di te una persona unica. Sono contenta di averti conosciuto, della amicizia sincera e profonda che sai dimostrare. Tanti auguri caro Pietro, continua a esserci con le tue qualità e l'esempio che dai, spendendoti con passione e gratuità nel sociale, per la 'cosa pubblica'.  Questi 70 anni ti fanno onore.

(Ameya Canovi)

Ameya Canovi e Pietro Ferrari
Ameya Canovi e Pietro Ferrari

Pazienza, tanta. Equilibrio, molto. Despotismo, il giusto pizzico per tenere a bada una “banda di matti” come a volta ci riveliamo. Coerenza, a vagonate. Fermezza, nella dose perfetta per farci desistere o proseguire nella giusta direzione. Esempio, sempre e immenso da tenere a memoria per ricordarmi come dovrebbero essere le persone da cui trarne. Insegnamento, il giusto per accompagnarmi nei primi passi e poi lasciarmi volare da sola quando è stato il momento. Ironia, a volte incomprensibile ma è lì il bello. Sicurezza, sapere che c'è e che quasi subito è al tuo fianco fa sentire protetti. Sorrisi, tanti sempre anche quando la vita gioca a fare la bastarda. Amore, da invidiare i familiari per la luce che gli si accende negli occhi quando parla di loro. Coraggio, se sa di essere nel giusto nulla teme e a testa bassa si va avanti comunque sempre.

Potrei proseguire, ma diventa difficile non scadere nell’adulazione. In questi anni di collaborazione ho sempre ammirato il tuo modo di porti, ma soprattutto l’infinita pazienza che hai avuto con me e il mio carattere “fumantino”. Riesci sempre a risolvere le cose e a tenere le redini col giusto polso. Anche se “minacci” di lasciare il mandato ogni volta che si avvicina la scadenza, e sinceramente te lo meriteresti, io prego sempre che non avvenga, perché ormai siamo una squadra rodata e tu sei il nostro perfetto legante. Auguri Presidente, con la P maiuscola, per questo traguardo importante della vita raggiunto e nel migliore dei modi, a mio parere, e una sola parola da aggiungere: GRAZIE!

(Doris)

 

Articolo precedenteLunedì sul campo #13 / La Correggese si suicida, ne approfitta il Lentigione; Carpineti positivo, ma ritorna da San Felice senza punti. Il Ramiseto/Cervarezza in crescita, ma crolla nel finale
Articolo successivoLa Pietra… ora e sempre (foto Stefano Guerri)

13 Commenti

  1. Leggendo tutti i commenti dei collaboratori della testata giornalistica e presidente della coop. soc. “Novanta” ho avuto conferma dei miei pensieri reputandoti una persona straordinaria sia nella vita che nel lavoro. Auguroni, Pietro, buon compleanno.

    (Dino V.)

  2. Caro Pietro, quando andavo a scuola non ho mai copiato, ma per i tuoi 70 devo farlo, perché Ameya ha trovato per farti gli auguri le parole che mi piace proprio pensare per te e allora…
    caro Presidente, preparati perché questa è una dichiarazione pubblica di stima. Che è bene che ci siano perché altrimenti ci teniamo per noi i pensieri pensati belli. Ritengo che tu sia Presidente, un raro esemplare di persona rimasta intatta nel tempo. Uno di quelli che ormai non se ne trovano in giro. Per equilibrio, misura, serietà, affidabilità. Sono qualità che scarseggiano, oggigiorno. Saper fare e saper essere presente con quella Vis che caratterizzava gli antichi Romani fa di te una persona unica. Sono contenta di averti conosciuto, della amicizia sincera e profonda che sai dimostrare. Tanti auguri caro Pietro, continua a esserci con le tue qualità e l’esempio che dai, spendendoti con passione e gratuità nel sociale, per la ‘cosa pubblica’. Questi 70 anni ti fanno onore. Buonissimo compleanno.

    (Giovanna)
    Ps. Scusami Ameya, un grande grazie.

  3. Caro Pietro, mi stai correndo dietro, ma non riuscirai mai a raggiungermi. Siamo in inverno, c’è la neve e se vuoi ti faccio strada. Le strade alla partenza, così diverse per ognuno di noi, ma all’arrivo si uniscono, si può camminare insieme, si sente meno la fatica e non si è mai soli… Ma tutti quei messaggi di auguri, dettati da sentimenti di stima ed affetto, non ti impressionano, Pietro? E’ una bella responsabilità! Io voglio essere leggero: un brindisi virtuale e un abbraccio con l’augurio di continuare così, proprio come tutti ti vogliono. Ad maiora.

    (S.b.)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.